Expedition 15

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Expedition 15
ISS Expedition 15 patch.svg
Statistiche missione
Nome missione Expedition 15
Inizio missione 7 aprile 2007
Fine missione 21 ottobre 2007
Membri equipaggio 3
Tempo di permanenza 9 aprile 2007 07:10 UTC
21 ottobre 2007 07:14 UTC
Durata EVA 11 ore 2 minuti
Durata missione 196 giorni, 17 ore, 17 minuti
Lancio e rientro
Data di lancio 7 aprile 2007 (Sojuz TMA-10)
8 giugno, 2007 (STS-117)
Luogo di lancio Bajkonur, Cape Canaveral
Velivoli utilizzati Sojuz TMA-10 (Jurčichin e Kotov)
Atlantis STS-117 (Anderson)
Data di atterraggio 21 ottobre 2007 (Sojuz TMA-10)
7 novembre 2007 (STS-120)
Velivoli utilizzati Sojuz TMA-10 (Jurčichin e Kotov)
Atlantis STS-120 (Anderson)
Fotografia dell'equipaggio
Expedition 15.jpg
da sinistra a destra:
Clayton Anderson, Fëdor Jurčichin e Oleg Kotov
Missioni Expedition
Precedente Successiva
Expedition 14 Expedition 16
Le date sono espresse in UTC

L'Expedition 15 è stato il quindicesimo equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale composto da quattro astronauti. Per la maggior parte della spedizione tuttavia erano presenti sulla stazione solo tre membri alla volta.

L'ingegnere di volo Sunita Williams è stata il primo membro a giungere sulla stazione l'11 dicembre 2006 a bordo del Discovery durante la missione STS-116. Williams faceva parte della Expedition 14, fino all'arrivo di Fëdor Nikolaevič Jurčichin che assunse il comando della stazione. Jurčichin e l'ingegnere di volo Oleg Valerievič Kotov arrivarono sulla stazione il 9 aprile 2007 a bordo della Sojuz TMA-10.

La NASA annunciò il 26 aprile 2007 che Williams sarebbe tornata sulla Terra con la missione STS-117 con l'Atlantis, invece della missione STS-118[1]. Williams venne sostituita da Clayton Anderson, che giunse sulla stazione a bordo dell'Atlantis che attraccò il 10 giugno.

L'Expedition 15 si è conclusa ufficialmente dopo l'arrivo del comandante Peggy Whitson a bordo della Sojuz TMA-11 e il passaggio del comando con la cerimonia del 19 ottobre 2007.

Il 21 ottobre 2007, dopo la separazione della capsula Sojuz TMA-10, il controllo missione a Mosca ha riferito che la navettà è entrata in una traiettoria balistica, con un atterraggio più corto di 340 km rispetto al punto previsto in Kazakistan[2][3]. L'atterraggio è avvenuto senza incidenti; esiste solo un caso precedente, durante l'atterraggio della Sojuz TMA-1 dell'Expedition 6, nel quale la navetta è rientrata con traiettoria balistica[2].

Equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

Prima parte (da aprile a giugno 2007)[modifica | modifica wikitesto]

Seconda parte (da giugno a ottobre 2007)[modifica | modifica wikitesto]

Tra parentesi il numero di voli spaziali completati da ogni membro dell'equipaggio, più questa missione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ NASA, NASA to Rotate Station Astronauts on Next Shuttle Mission, NASA.
  2. ^ a b (EN) William Harwood, Soyuz capsule makes 'ballistic' descent to Earth, CBS News - Spaceflight Now, 2007. URL consultato il October 21 2007.
  3. ^ (EN) Associated Press, Soyuz Craft Lands Safely in Kazakhstan, ABC News, 2007. URL consultato il October 21 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica