Oleg Valerievič Kotov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oleg Valerievič Kotov
Oleg Kotov.jpg
cosmonauta
Nazionalità Russia Russia
Status In attività
Data di nascita 27 ottobre 1965
Data della scelta 1996
Altre attività medico[1]
Tempo nello spazio 359d 22h 38m (attualmente in orbita)
Numero EVA 3
Durata EVA 16 h, 46 min
Missioni

Oleg Valerievič Kotov (in russo: Олег Валериевич Котов; Simferopoli, 27 ottobre 1965) è un cosmonauta ucraino naturalizzato russo.

Kotov è nato in Crimea nella Repubblica socialista sovietica ucraina nell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. È sposato con Svetlana Nikolayevna Bunyakina ed ha due figli. Nel 1988 si è diplomato all’Accademia Militare Medica di Kirov.

Dopo il diploma ha lavorato al centro di addestramento dei cosmonauti Jurij Gagarin e nel 1996 è stato scelto come candidato cosmonauta. Dal giugno dello stesso anno al marzo del 1998 ha seguito un corso di addestramento base, tra maggio ed agosto ha seguito l'addestramento per i voli nelle Sojuz e nella stazione spaziale russa Mir e, dal successivo ottobre, ha seguito il corso per i voli nella Stazione Spaziale Internazionale.
Inserito nell'equipaggio Expedition 15 in qualità di ingegnere di volo e comandante Sojuz, è partito verso la ISS con la missione Sojuz TMA-10 il 7 aprile 2007 con Fëdor Nikolaevič Jurčichin ed il turista spaziale Charles Simonyi ed è rientrato il 21 ottobre riportando a terra il malaysiano Sheikh Muszaphar Shukor.

Successivamente è nuovamente stato sulla ISS con la missione Sojuz TMA-17. Partito il 20 dicembre 2009 è stato membro dell'Expedition 22 e dell'Expedition 23 nella quale ha assunto il ruolo di comandante. È rientrato a terra il 2 giugno 2010.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Eroe della Federazione Russa - nastrino per uniforme ordinaria Eroe della Federazione Russa
Pilota-cosmonauta della Federazione Russa - nastrino per uniforme ordinaria Pilota-cosmonauta della Federazione Russa
Ordine al merito per la Patria di IV classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria di IV classe
«Per il coraggio e la professionalità mostrata durante l'esecuzione del volo di lunga durata nello spazio sulla Stazione spaziale internazionale»
— 30 ottobre 2010

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Comandante della ISS
Expedition 23
Successore ISS insignia.svg
Jeffrey Williams 17 marzo 2010 - 2 giugno 2010 Aleksandr Skvorcov

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ diplomato all'Accademia Militare Medica di Kirov
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie