Expedition 17

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Expedition 17
ISS Expedition 17 patch.png
Stemma della missione
Statistiche missione
Nome missione Expedition 17
Membri equipaggio 3
Data di lancio 8 aprile 2008 (Soyuz TMA-12)
31 maggio 2008 (STS-124)[1]
Luogo di lancio Baikonur, Cape Canaveral
Velivolo utilizzato Soyuz TMA-12 (Volkov/Kononenko)
Discovery STS-124 (Chamitoff)
Data di atterraggio ottobre 2008 (Soyuz TMA-12)
11 giugno 2008 (STS-124)
Velivolo utilizzato Soyuz TMA-12 (Volkov/Kononenko)
Discovery STS-124 (Reisman)
Endeavour STS-126 (Chamitoff)
Fotografia dell'equipaggio
Expedition 17 crew portrait B.jpg
Equipaggio della Expedition 17: (da sinistra a destra) Chamitoff, Reisman, Volkov, Kononenko
Missioni Expedition
Precedente Successiva
Expedition 16 Expedition 18

L'Expedition 17 è stato il 17° equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale. I primi due membri, Sergej Volkov e Oleg Kononenko sono partiti l'8 aprile 2008 a bordo della Soyuz TMA-12[2]. A bordo della ISS, si sono uniti a Garrett Reisman che è stato trasferito dalla Expedition 16 alla 17. Il 31 maggio 2008 è partito lo Space Shuttle Discovery che ha portato a bordo Gregory Chamitoff e ha riportato a Terra il 14 giugno Reisman. Volkov e Kononenko sono atterrati il 24 ottobre 2008 a bordo della Soyuz TMA-12[3], mentre Chamitoff è rimasto a bordo della stazione come membro della Expedition 18

Inizialmente doveva far parte di questa Expedition anche Sandra Magnus, che doveva raggiungere la stazione con la missione STS-126, ma la sua permanenza è stata assegnata alla Expedition 18.

Equipaggio[modifica | modifica sorgente]

Prima parte (da aprile 2008 a giugno 2008)[modifica | modifica sorgente]

Seconda parte (da giugno 2008 a ottobre 2008)[modifica | modifica sorgente]

Tra parentesi il numero di voli spaziali completati da ogni membro dell’equipaggio, più questa missione.

Equipaggio di riserva[modifica | modifica sorgente]

Missione[modifica | modifica sorgente]

STS-124[modifica | modifica sorgente]

Con la missione STS-124 è stato rientrato Garrett Reisman, ed è giunto sulla stazione Gregory Chamitoff. Gli astronauti del Discovery e della Expedition 17 hanno installato il secondo componente del laboratorio giapponese Japanese Experiment Module.

EVA 1[modifica | modifica sorgente]

L'ingegnere di volo Kononenko mentre si prepara alla prima passeggiata spaziale

Il comandante della Expedition 17 Volkov e l'ingegnere di volo Kononenko hanno completato la prima passeggiata spaziale il 10 luglio 2008. Durante l'attività extraveicolare gli astronauti hanno ispezionato la navetta Sojuz TMA-12. In particolare, negli atterraggi precedenti delle navette russe si sono verificate delle anomalie nelle traiettorie di rientro. Le navette sono atterrate a centinaia di km di distanza rispetto all'area prevista, e hanno effettuato ingressi atmosferici con valori di accelerazione più elevati del solito. I rientri tuttavia, non hanno mai rappresentato un rischio per l'equipaggio. Gli ingegneri russi hanno ipotizzato che l'anomalia possa essere attribuita al malfunzionamento delle cariche esplosive che vengono attivate durante il distacco della Sojuz dalla stazione. Per questo motivo hanno disinstallato una carica esplosiva, che verrà successivamente riportata a Terra per essere analizzata[5].

EVA 2[modifica | modifica sorgente]

Volkov ripreso durante la seconda passeggiata spaziale

Il 15 luglio 2008, alle 23:02 UTC è iniziata la seconda passeggiata spaziale[6]. Volkov e Kononenko hanno installato il sistema di aggancio sul modulo Zvezda, che permetterà l'aggancio di un piccolo modulo di ricerca russo nel 2009. Successivamente è stato installato l'esperimento chiamato Vsplesk, che monitorerà gli eventi sismici ed è stato rimosso l'esperimento Biorisk, installato dall'equipaggio della Expedition 15 per poter analizzare i risultati. Biorisk ha l'obiettivo di studiare l'effetto dell'ambiente spaziale sui microrganismi.

Attività extraveicolari[modifica | modifica sorgente]

Astronauta Inizio Fine Durata Missione
EVA1 Sergej Volkov
Oleg Kononenko
10 luglio 2008
13:06 UTC
19:24 UTC 6 ore, 18 minuti Ispezione della Sojuz TMA-12 e recupero di una carica pirotecnica da portare a Terra
EVA2 Volkov
Kononenko
15 luglio 2008
23:02 UTC
16 luglio 2008
4:56 UTC
5 ore, 54 minuti Rimozione e installazione di esperimenti scientifici, equipaggiamento per il rendezvous di una futura missione dell'agenzia spaziale russa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ NASA, STS-124, National Aeronautics and Space Administration, 2007. URL consultato il November 8 2007.
  2. ^ Expedition 17 Crew Launches from Baikonur, NASA, 8 aprile 2008. URL consultato il 9 novembre 2008.
  3. ^ Expedition 17 Crew Lands in Kazakhstan, NASA, 23 ottobre 2008. URL consultato il 9 novembre 2008.
  4. ^ NASA, NASA Announces Three International Space Station Crews, National Aeronautics and Space Administration, 2007. URL consultato il November 8 2007.
  5. ^ NASA, Russian Spacewalkers Retrieve Soyuz Pyro Bolt, 10 luglio 2008. URL consultato l'11 luglio 2008.
  6. ^ NASA, Russian Spacewalkers Outfit Station's Exterior. URL consultato il 17 luglio 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Astronautica