Episodi di Kronos - Sfida al passato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Kronos - Sfida al passato.

Lista degli episodi della serie televisiva Kronos - Sfida al passato.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Rendezvous With Yesterday Il primo viaggio 9 settembre 1966
2 One Way To The Moon Solo andata per la Luna 16 settembre 1966
3 End Of The World La fine del mondo 23 settembre 1966
4 The Day The Sky Fell In Attacco a Pearl Harbor 30 settembre 1966
5 The Last Patrol L'ultima pattuglia 7 ottobre 1966
6 Crack Of Doom La furia della catastrofe 14 ottobre 1966
7 Revenge Of The Gods La vendetta degli dei 21 ottobre 1966
8 Massacre Massacro 28 ottobre 1966
9 Devil's Island L'isola del diavolo 11 novembre 1966
10 Reign Of Terror Il regno del terrore 18 novembre 1966
11 Secret Weapon L'arma segreta 25 novembre 1966
12 The Death Trap Trappola mortale 2 dicembre 1966
13 The Alamo Alamo 9 dicembre 1966
14 The Night Of The Long Knives La notte dei lunghi coltelli 16 dicembre 1966
15 Invasion Invasione 23 dicembre 1966
16 The Revenge Of Robin Hood Robin Hood 30 dicembre 1966
17 Kill Two By Two Duello nella giungla 6 gennaio 1967
18 Visitors From Beyond The Stars Gli Extraterrestri 13 gennaio 1967
19 The Ghost Of Nero Antica vendetta 20 gennaio 1967
20 The Walls Of Jericho Le mura di Gerico 27 gennaio 1967
21 Idol Of Death L'idolo della morte 3 febbraio 1967
22 Billy The Kid Billy the Kid 10 febbraio 1967
23 Pirates Of Deadman's Island I pirati dell'Isola del Morto 17 febbraio 1967
24 Chase Through Time Caccia attraverso il tempo 24 febbraio 1967
25 The Death Merchant Il venditore di morte 3 marzo 1967
26 Attack Of The Barbarians L'attacco dei barbari 10 marzo 1967
27 Merlin The Magician Il mago Merlino 17 marzo 1967
28 The Kidnappers Il rapimento 24 marzo 1967
29 Raiders From Outer Space La distruzione degli extraterrestri 31 marzo 1967
30 Town Of Terror La città del terrore 7 aprile 1967

Il primo viaggio[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony Newman entra nel tunnel del tempo per dimostrarne l'efficienza, e si ritrova a bordo del Titanic proprio il giorno prima del suo affondamento. Raggiunto da Doug, i due tentano invano di convincere il capitano del pericolo incombente. Vengono infine salvati con un nuovo salto temporale che li spedisce in un altro spazio temporale.

Solo andata per la Luna[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony e Doug si ritrovano, in questo episodio, catapultati nel futuro prossimo, dieci anni oltre il loro tempo, a bordo di un'astronave, con missione la prima esplorazione del pianeta Marte. Identificati come clandestini, e nonostante siano inizialmente avversati dall'equipaggio, riusciranno a sventare un tentativo di sabotaggio da parte di una spia al soldo di una potenza concorrente nella corsa spaziale, infiltratasi tra l'equipaggio.

La fine del mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: End of the World
  • Scritto da: Peter Germano and William Welch
  • Diretto da: Sobey Martin
  • Altri interpreti:

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Capitati in una miniera sotterranea poco prima di un crollo che imprigiona 200 minatori, i due scienziati devono fare i conti anche con la cometa di Halley. Infatti la data sul calendario riporta 20 aprile 1910, e l'avvicinarsi della cometa ha gettato la popolazione nel caos e nella disperazione assoluta. Sarà compito di Doug convincere l'illustre astronomo prof. Ainsley che i suoi calcoli sono sbagliati e che la cometa non distruggerà la Terra. Cosicché la popolazione, rientrata in se, interviene in forza alla miniera per salvare i minatori.

Attacco a Pearl Harbor[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony e Doug arrivano all'interno del consolato giapponese a Honolulu il giorno prima dell'attacco a Pearl Harbor. Il giovane Anthony Newman viveva a Honolulu in quel momento e aveva trascorso quella notte a casa dell'amico Billy Neal, casa che sarebbe stata distrutta dall'incursione. Tony però non ha memoria di ciò che è successo, ricorda solo che suo padre, tenente comandante della Marina degli Stati Uniti, non fu mai più visto dopo l'attacco.

Quando Tony cerca di avvertire suo padre dell'imminente attacco, riesce solo a far diffidare suo padre dal pericolo. L'attacco è programmato la mattina seguente, ma Tony e Doug sono in grado di convincere la madre di Billy a portare lui e il giovane Tony in montagna. Il tenente comandante Newman è gravemente ferito nel centro di comunicazione in un'esplosione di una bomba mentre tenta di avvertire la USS Enterprise di stare lontano da Pearl Harbor. Tony arriva e aiuta suo padre a trasmettere l'avvertimento alla nave. Il vecchio Newman muore quindi tra le braccia di suo figlio.

L'ultima pattuglia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony e Doug arrivano in Louisiana il giorno precedente la battaglia finale della guerra anglo-americana del 1812. Vengono fatti prigionieri dalle truppe britanniche, processati come spie e condannati ad essere fucilati all'alba.

Un generale dell'esercito britannico del tempo attuale, il generale Southall, viene portato nel tunnel temporale in modo che la squadra possa stabilire la posizione precisa dei suoi scienziati. Riconoscendo il suo antenato, il colonnello Southall, e confessando che non deve comunque vivere a lungo, il generale Southall insiste per tornare indietro nel tempo e ordinare al colonnello Southall di liberare i due scienziati; vuole inoltre scoprire perché il colonnello guidò le sue truppe nel punto di forza dell'esercito avversario. Alla fine il generale Southall non riesce a convincere il suo antenato ed entrambi i Southall vengono uccisi nella battaglia.

La furia della catastrofe[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Stavolta i due scienziati si ritrovano sull'isola indonesiana di Krakatoa nell'agosto del 1883, poco prima della terribile eruzione vulcanica. qui incontrano una spedizione di studiosi britannici della Royal Society giunti sull'isola proprio per studiare l'attività tellurica.

Impegnati nel disperato tentativo di condurre tutti in salvo su un'isola vicina, devono però fare il conto con la riluttanza del capo spedizione, il dottor Holland, accecato dalla prospettiva di gloria accademica, e devono tenere a bada gli abitanti dell'isola, convinti della necessità di offrire un sacrificio al vulcano per placarne l'ira. Riescono infine a imbarcare tutti sulla sola barca rimasta, convincendoli a fare rotta su Sumatra.

La vendetta degli dei[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony e Doug si ritrovano sul campo di battaglia di Troia al termine del lungo decennio di assedio da parte degli Achei. Ulisse, il comandante greco, considera Doug e Tony come messaggeri degli dei dell'Olimpo, entrando in contrasto con Sardis, uno dei suoi comandanti. Fortunatamente, i Greci e i Troiani parlavano tutti l'inglese moderno, permettendo a Doug e Tony di comunicare facilmente con loro. Sardis viene sconfitto da Tony in un combattimento e, per tale ragione, tradisce a passa dalla parte dei Troiani, il cui principe Paride lo usa per una incursione nel campo di Ulisse. Doug viene catturato, portato a Troia e torturato. Tony si mette in luce in una battaglia contro i Troiani con l'aiuto di Jiggs, il capo della sicurezza del Time Tunnel, che viene rimandato indietro nel tempo con armi e munizioni moderne. Il recupero di Jiggs risulta assai difficoltoso, ma grazie al successo in battaglia, Tony ottiene da Ulisse il privilegio di unirsi agli Achei nel cavallo di Troia per l'assalto e il saccheggio di Troia. Sia Sardis che Paride vengono uccisi e la regina Elena e Doug vengono salvati.

Massacro[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Capitati proprio alla vigilia della battaglia di Little Big Horn, Tony e Doug tentano di evitare lo scontro sanguinario. Doug cerca inutilmente di convincere il cocciuto Generale Custer, mentre Tony, dopo essere stato catturato dagli Sioux, diviene buon amico e consigliere di Toro Seduto, che lo lascia libero di recarsi al campo dell'esercito americano per intavolare trattative di pace. Ma naturalmente Custer non sente ragioni, accecato com'è dai sogni di gloria che gli garantirebbe una facile vittoria sugli indiani e la successiva candidatura alla presidenza federale.

L'isola del diavolo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony e Doug arrivano nella colonia penale francese dell'isola del Diavolo proprio quando vi giungono nuovi prigionieri. Scambiati per due dei prigionieri in precedenza evasi, vengono imprigionati al posto loro. Gli altri prigionieri non sono interessati alla fuga, finché il capitano Alfred Dreyfus non arriva sull'isola. Mentre si coalizzano con i detenuti politici per tentare l'evasione, Tony e Doug si rendono conto che l'amministrazione penale francese sta facendo di tutto per incentivare la loro fuga, in modo da poter eliminare definitivamente i dissidenti. Allora riescono a convincere il capitano a desistere dal tentativo, assicurandolo che la storia gli renderà giustizia e la sua riabilitazione sarà completa.

Il regno del terrore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony e Doug arrivano a Parigi durante la Rivoluzione francese nel periodo del Terrore. Un negoziante si offre di aiutarli a uscire dalla città, se lo aiuteranno ad arrivare a Maria Antonietta nel tentativo di liberarla. Invece, finiscono per aiutare il delfino, Luigi XVII, a fuggire con il negoziante come guida e protettore. Tony e Doug si trovano di fronte ad un antenato del generale Kirk. Kirk invia il suo anello per facilitare il recupero di Doug e Tony, ma l'anello era stato anche un segno d'amore tra Maria Antonietta e un suo amante straniero. L'antenato del generale Kirk cerca di usare l'anello come prova per incriminare Maria Antonietta, aprendo la strada alla sua esecuzione. Alla fine dell'episodio, Doug e Tony distraggono un giovane tenente di artiglieria di nome Napoleone Bonaparte in modo che il negoziante e il delfino possano salire a bordo di una nave che li porterà in libertà. L'esperimento con l'anello alla fine fallisce: Doug e Tony vengono trasferiti in un'altra era poco prima che i colpi di fucile raggiungano la loro posizione, mentre l'anello viene trasferito, di conseguenza, di nuovo al generale Kirk.

L'arma segreta[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un generale del Pentagono approfitta dell'arrivo di Doug e Tony al momento e nel luogo giusti per inviarli in una missione di spionaggio. Viene loro inviato un messaggio per incontrare un contatto che li porterà a un progetto sovietico segreto, denominato A-13, che risulta essere un progetto molto simile al Progetto Tic-Toc, ma che non funziona. Inoltre, il capo scienziato di quel progetto sta attualmente (nel 1968) disertando negli Stati Uniti. Tony e Doug si pongono come scienziati e forniscono preziose informazioni sul progetto sovietico e sul disertore.

Trappola mortale[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Questa volta Tony e Doug si trovano negli Stati Uniti del 1861, invischiati in un tentativo di assassinare il presidente Abramo Lincoln da parte di un gruppo di antischiavisti che mirano a scatenare una guerra civile tra gli stati del nord e quelli del sud. Riusciranno a fermare il capo dei congiurati, Geremia, poco prima che questi riesca a mettere in atto il suo piano.

Alamo[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Alamo
  • Scritto da: Bob & Wanda Duncan
  • Diretto da: Sobey Martin
  • Altri interpreti:
    • Rhodes Reason : colonnello Travis
    • John Lupton : capitano Reynerson
    • Jim Davis : colonnello Bowie
    • Edward Colmans : dottor Armandez
    • Alberto Monte : sergente Garcia
    • Rodolfo Hoyos : capitano Rodriguez
    • Elizabeth Rogers : moglie di Reynerson

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Doug e Tony riescono a rifugiarsi a fort Alamo poco prima che l'esercito messicano gli piombi addosso. Capiscono così di essere capitati alla vigilia della famosa battaglia della rivoluzione texana nella quale 2000 messicani annientarono i 180 uomini di forte Alamo. I loro tentativi di esortare i texani ad abbandonare il forte vengono intesi come tradimento e così finiscono nelle galere. In una colluttazione Doug rimedia una brutta commozione cerebrale e Tony esce dal forte alla ricerca di un dottore e di medicinali, finendo invece nelle mani dei messicani che vogliono sapere informazioni sulle difese approntate dai resistenti. Riuscito ad evadere grazie all'aiuto del dottor Armandez, si ricongiunge con Doug proprio quando la battaglia impazza, e sono provvidenzialmente prelevati dalla macchina del tempo che li rimanda ad un'altra avventurosa data storica.

La notte dei lunghi coltelli[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: The Night Of The Long Knives
  • Scritto da: William Welch
  • Diretto da: Paul Stanley
  • Altri interpreti:
    • Malachi Throne : Singh
    • David Watson : Kipling
    • Perry Lopez : maggiore Kabir
    • Whit Bissell : Heywood Kirk
    • Sam Groom : Jerry
    • George Keymas : Ali
    • Brendan Dillon : colonnello Fettretch
    • Peter Brocco : ministro
    • Dayton Lummis : Gladstone

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Piombati sul rovente confine tra India ed Afghanistan, Doug e Tony si trovano a collaborare con il famoso poeta Kipling, nel tentativo di convincere il comandante delle forze indiane di confine ad intervenire in via preventiva prima che i rivoltosi investano e distruggano le forze di sua maestà la regina d'Inghilterra.

Invasione[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Invasion
  • Scritto da: Bob & Wanda Duncan
  • Diretto da: Sobey Martin
  • Altri interpreti:
    • Robert Carricart : Mirabeau
    • John Wengraf : dottor Kleinemann
    • Michel St. Clair : Duchamps
    • Joey Tata : Verlaine
    • Francis de Sales : dottor Shumate
    • Lyle Betteer : maggiore Hoffman

Trama[modifica | modifica wikitesto]

4 giugno 1944, nel bel mezzo della seconda guerra mondiale, Doug e Tony si trovano in un piccolo centro della costiera francese affacciata sulla Manica. Doug viene catturato dalla Gestapo locale che lo sottopone ad un esperimento di controllo della mente, facendogli credere di essere un tedesco. Tony, unitosi alla resistenza locale, riesce a liberare Doug sabotando i depositi locali di benzina della Wermacht, contribuendo così all'invasione alleata che si realizza a partire dalla mezzanotte del 5 giugno.

Robin Hood[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

1200 circa. Doug e Tony cercano di aiutare il Conte di Huntington e la banda di Robin Hood a convincere Re Giovanni a firmare la Magna Carta, con la quale riconosce i diritti della nobiltà locale. Grazie al loro aiuto decisivo, che permette di mettere in ginocchio le truppe fedeli a Re Giovanni con l'utilizzo di alcune tecniche moderne quali dei gas lacrimogeni, il Re finisce con il piegarsi al male minore, pur di mantenere la corona ed evitare una sollevazione rivoluzionaria.

Duello nella giungla[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Kill Two By Two
  • Scritto da: Bob & Wanda Duncan
  • Diretto da: Herschel Daugherty
  • Altri interpreti:
    • Mako : tenente Nakamura
    • Kam Tong : Itsugi
    • Philip Ahn : dottor Nakamura
    • Brent Davis : sergente della marina
    • Vince Howard : medico

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Siamo nel Pacifico, su di una delle tante isole contese tra americani e giapponesi durante la seconda guerra mondiale. Sull'isola si trovano due soli giapponesi rimasti di vedetta, che ingaggiano una lotta all'ultimo sangue con Doug e Tony, in cui emerge la figura del tenente Nakamura, che in realtà cerca proprio di morire da eroe, dopo che in precedenza si era macchiato di disonore non portando a termine la sua missione kamikaze. Quando le forze di sbarco americane giungono sull'isola, Nakamura viene ucciso da un sergente, e Doug e Tony vengono rispediti in un'altra dimensione.

Gli Extraterrestri[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Doug e Tony si ritrovano su di un'astronave aliena dove fanno la conoscenza di due viaggiatori provenienti dal lontano pianeta di Alfa Uno dove purtroppo le fonti di energia si sono esaurite. La loro intenzione è sbarcare sulla Terra nel 1885, in una piccola cittadina dell'Arizona dove procurarsi, razziandole, una grande mole di proteine. Gli alieni tentano di utilizzare Doug e Tony per convincere i terrestri a consegnare le provviste, ma spalleggiato dalla popolazione locale, Tony riesce a distruggere il loro potente sistema di controllo, cosicché agli invasori non resta che ripartire in astronave e ritornare a mani vuote verso la propria galassia.

Antica vendetta[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony e Doug arrivano alle Alpi italiane appena fuori dall'immaginaria Villa Galba lungo il fronte italiano nella prima guerra mondiale. Entrano nella cantina per evitare un bombardamento di artiglieria, successivamente una pattuglia avanzata tedesca arriva alla villa e un caporale tedesco viene misteriosamente pugnalato a morte mentre stava perlustrando la cripta dove si trovava la tomba di Nerone, che è stata scoperta da una bomba.

Temendo che i tedeschi potessero pensare che loro fossero gli assassini, Tony e Doug si nascondono e trovano fortunatamente un passaggio segreto che li conduce ai piani superiori della tenuta. Lì incontrano il proprietario, un conte italiano di nome Enrico Galba, che discende dall'imperatore romano Galba; questi si offre di proteggerli dai tedeschi. Quando i tedeschi arrivano nella stanza, Galba dice ai tedeschi che Tony e Doug sono suoi ospiti americani neutrali. Il maggiore tedesco ordina loro di rimanere nella stanza come prigionieri, mentre i tedeschi usano la villa per osservare i movimenti delle forze italiane.

Un ufficiale tedesco è posseduto dal fantasma di Nerone e cerca di uccidere il discendente di Galba, che Nerone ritiene suo assassino. Il fantasma tenta nuovamente di uccidere il nobile, possedendo Tony. Il quartier generale del progetto utilizza i servizi di un ricercatore paranormale, il dottor Steinholtz, che suggerisce di colpire Tony con 1.000.000 Volt di elettricità per un millisecondo attraverso il tunnel per costringere il fantasma a uscire. Questo fenomeno quasi uccide Tony, quindi il quartier generale tenta di riportarlo al presente. Nerone viene invece trasferito nel tempo attuale e quasi distrugge il quartier generale prima che gli scienziati possano rimandarlo indietro. Quando l'esercito italiano riprende la Villa, il fantasma di Nerone entra in un giovane caporale italiano di nome Benito Mussolini, che giura di cacciare gli Unni dal suo paese e ripristinare la gloria dei Cesare. Tony e Doug vengono "trasferiti" dopo aver sentito questa affermazione.

Le mura di Gerico[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony e Doug arrivano fuori dalla tenda di Giosuè durante la notte, due giorni prima della fine dell'assedio di Gerico. Giosuè arriva a credere di essere quello che dicono di essere - viaggiatori nel tempo - e li manda a spiare nella città. Doug e Tony salvano una giovane vergine dall'essere sacrificata alla divinità levantina Chemosh dal sommo sacerdote di Gerico. Doug viene catturato e mandato nelle segrete per essere torturato come una spia israelita. Tony scappa in una casa dove trova una porta aperta. Quando arriva la donna che vi risiede, la chiama Raab, perché, dal racconto biblico, è lei a proteggere le due spie israelite. Raab è la sorella della vergine che avrebbe dovuto essere sacrificata.

Dopo che Tony ha salvato Doug dalla prigione, si rifugiano sul tetto della casa di Raab, ma vengono traditi dalla sua serva Azah, che desidera la ricompensa di mille talenti d'argento. Doug fugge per dire a Giosuè le informazioni che cerca. Tony e Raab stanno per essere lapidati a morte, ma quando gli israeliti completano la loro marcia, suonano le loro trombe e gridano, le mura della città crollano mentre quello che sembra essere un tornado completa la distruzione. Nel laboratorio Ann, scettica, afferma che poiché un tornado è un fenomeno naturale, la caduta delle mura non è stata un evento soprannaturale, mentre Ray è convinto che fosse soprannaturale. Tony e Doug vengono trasportati in una nuova era dopo aver detto a Rahab che sarà al sicuro.

L'idolo della morte[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Idol of death
  • Scritto da: Bob & Wanda Duncan
  • Diretto da: Sobey Martin
  • Altri interpreti:
    • Anthony Caruso: Cortez
    • Lawrence Montaigne: Alvarado
    • Rodolfo Hoyos: Castillano
    • Abel Fernandez: Bowman
    • Teno Pollick: giovane capo indiano

Billy the Kid[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Doug e Tony si ritrovano in pieno west, nella cittadina di Lincoln del Nuovo Messico. Inizialmente coinvolti in una sparatoria, Doug pensa di avere ucciso Billy the Kid, ma il cinturone salva la vita del fuorilegge, che dichiara vendetta nei confronti dei due. In superiorità numerica però Kid viene catturato e mentre Doug lo sorveglia, Tony si reca in città a cercare l'aiuto dello sceriffo Pat Garrett. Con Billy che viene aiutato nell'evasione da parte della sua banda, si arriva al duello finale tra Kid e Doug, ma Garrett sventa la pistolettata fatale di Kid e lo arresta.

L'attacco dei barbari[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione