Susan Hampshire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Susan Hampshire ne Le tre vite della gatta Tomasina (1963)

Susan Hampshire, Lady Kulukundis (Londra, 12 maggio 1937) è un'attrice britannica, attiva in campo teatrale, televisivo e cinematografico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attiva in campo televisivo sin dagli anni 50, divenne nota al grande pubblico nel 1963 con il film Le tre vite della gatta Tomasina, cui seguirono apparizioni in serie TV come Gioco pericoloso. Nel 1966 apparve nel primo episodio della serie Kronos - Sfida al passato, nel ruolo di Althea Hall, una passeggera del transatlantico Titanic.

Tra il 1970 e il 1973 vinse tre Premi Emmy per le sue interpretazioni ne La saga dei Forsyte, The First Churchills e Vanity Fair. Susan Hampshire recitò anche in numerosi musical e opere teatrali al West End londinese, tra cui Follow That Girl (1960) e A Little Night Music (1989).[1] Dopo che le fu diagnosticata la dislessia all'età di trent'anni, l'attrice si batté in diverse campagne per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'argomento; per il suo attivismo è stata resa Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico nel 1995 e Commendatore nel 2018.[2][3]

È stata sposata con Pierre Granier-Deferre dal 1967 al 1974 e la coppia ebbe due figli. Nel 1981 si risposò con Sir Eddie Kulukundis, da cui ottenne il titolo.[4].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi alla beneficenza»
— 1995
Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi all'arte drammatica.»
— 31 dicembre 2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cast List, A Little Night Music (1989) – Pass It On, su passiton.cft.org.uk. URL consultato il 27 agosto 2019.
  2. ^ (EN) Susan Hampshire, su dyslexiahelp.umich.edu. URL consultato il 27 agosto 2019.
  3. ^ (EN) Famous Dyslexics: Actress Susan Hampshire, su David Morgan Education, 4 luglio 2014. URL consultato il 27 agosto 2019.
  4. ^ Susan Hampshire interview - Caring for her husband with dementia, su web.archive.org, 7 aprile 2012. URL consultato il 27 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1358065 · ISNI (EN0000 0000 6333 5896 · LCCN (ENn82096730 · GND (DE1061249263 · BNE (ESXX1721401 (data) · BNF (FRcb14049797v (data) · NDL (ENJA00467874 · WorldCat Identities (ENviaf-1358065