Endgame - Bronx lotta finale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Endgame - Bronx lotta finale
Endgame di D'Amato.jpg
i titoli di testa
Titolo originaleEndgame - Bronx lotta finale
Lingua originaleItaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1983
Durata98 min
Genereazione, avventura, fantascienza
RegiaSteven Benson (Aristide Massaccesi)
SoggettoSteven Benson (Aristide Massaccesi),
Alex Carver (George Eastman)
SceneggiaturaAlex Carver (George Eastman)
ProduttoreJoe D'Amato,
Helen Handris (Donatella Donati)
Casa di produzioneFilmirage,
Cinema 80
FotografiaFederico Slonisco
MontaggioTony Larson
Effetti specialiJames Davies,
Robert Gold,
Peter Gray
MusicheCarlo Maria Cordio
ScenografiaRobert Connors
CostumiLinda Jenkins
TruccoPatrik Russell,
Barry Hills
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Endgame - Bronx lotta finale è un film del 1983 diretto da Aristide Massaccesi (meglio noto come Joe D'Amato) con lo pseudonimo di Steven Benson. È una storia di fantascienza post apocalittica che si colloca all'interno di un filone di analoghe pellicole di produzione italiana sviluppatosi nella prima metà degli anni ottanta.

Il film è stato distribuito anche in VHS con il titolo Endgame (Gioco finale).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un mondo post atomico Shannon, noto campione televisivo di un gioco dove lui, nel ruolo di preda, per vincere deve uccidere tutti i membri del gruppo di cacciatori che lo inseguono, viene aiutato in una sfida da Lilith, una mutante telepata. In cambio, ella gli chiede di trasportare lei e un gruppo di mutanti verso una nuova terra, per sfuggire allo sterminio dei militari, con un compenso in lingotti d'oro. Shannon accetta l'incarico e raduna un gruppo di guerrieri come scorta. Il viaggio si presenterà molto avventuroso, tra battaglie, trappole mortali e imboscate varie fino a giungere allo scontro finale con le autorità militari, nel quale risulterà fondamentale l'intervento di un bambino dotato di un grande potere paranormale.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

« Pur nella traballante struttura dell'insieme, il film si distingue da altre analoghe produzioni italiane dello stesso periodo per una certa abilità nel fondere insieme tematiche diverse sviluppandole con discreta fantasia. Debitore ai film di successo americani, Endgame rilegge con disinvoltura anche i temi propri dello spaghetti western. »

(Fantafilm[1])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bruno Lattanzi e Fabio De Angelis (a cura di), Endgame - Bronx lotta finale, in Fantafilm. URL consultato il 16 dicembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]