Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Elleni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il nome Elleni (in greco antico: οἱ Ἕλληνες) è un sinonimo del nome Greci, sebbene alcuni studiosi[senza fonte] tendano a considerare "Greci" le popolazioni preelleniche o pelasgiche, ed "Elleni" le genti che a diverse ondate invasero la Grecia nel II millennio a.C.. I Greci, in seguito, attribuirono alla loro origine un eroe mitico, Elleno dal quale sarebbe derivato il loro nome e che avrebbe avuto tre figli: Eolo, Doro e Xuto. Quest'ultimo a sua volta avrebbe generato Acheo e Ione. In questo modo essi spiegavano l'esistenza degli Achei, Eoli, Ioni e dei Dori, le quattro stirpi in cui si divideva il popolo degli Elleni.

Dalla fusione tra queste culture si sviluppò la cultura micenea, chiamata così dal nome della città di Micene, suo centro nevralgico.

La cultura micenea decadde sul finire del II millennio a.C., e suo colpo di grazia fu la calata dal nord dei Dori, che secondo alcuni non sono ellenici. I Dori si affiliarono alle precedenti popolazioni rendendo Doro, loro eroe eponimo, figlio della dea Elle o della sua personificazione maschile Elleno.

Attualmente i Greci moderni si definiscono "Elleni", e il nome della Grecia è infatti Ellada o Ellinikí Dimokratía, mentre in italiano esiste molta confusione sui due termini.

La denominazione di "Elleni" si ebbe all'indomani della battaglia di Cheronea (338 a.C.), dopo la quale Filippo indisse un congresso (a Corinto) a cui ebbero possibilità di partecipare tutti gli "Elleni" sconfitti. Questi si unirono con i Macedoni nella lega di Corinto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Antica Grecia Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Grecia