Corinto (città antica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corinto
CorintoScaviTempioApollo.jpg
Il tempio di Apollo
Nome originale (GRC) Κόρινθος
Cronologia
Fondazione VIII secolo a.C.
Territorio e popolazione
Lingua Greco antico
Localizzazione
Stato attuale Grecia Grecia
Località Corinto
Coordinate 37°56′N 22°56′E / 37.933333°N 22.933333°E37.933333; 22.933333Coordinate: 37°56′N 22°56′E / 37.933333°N 22.933333°E37.933333; 22.933333
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Corinto
Corinto
Resti di una strada del centro abitato

Corinto (in greco antico: Κόρινθος, Kórinthos) fu una polis dell'Antica Grecia situata nell'omonimo istmo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la leggenda, la città fu fondata da Sisifo nel XV secolo a.C., precisamente nel 1429 a.C.

Tra il XV e il XII secolo a.C. nel pieno splendore della Civiltà micenea Corinto fu una delle principali città nell'Argolide ma fu poi conquistata dai Dori, calati dal nord, che si insediarono nel Peloponneso.

La popolazione che abitava a Corinto apparteneva al gruppo infatti linguistico dorico, e ciò è affermato tramite il mito che fa discendere la dinastia dei tiranni Bacchiadi da Eracle. Proprio questa famiglia regnò tra il 747 e il 657 a.C., periodo in cui furono fondate le importantissime colonie di Siracusa, Potidea, Leucade, Corcira, Epidamno, Apollonia ed Ambracia.

La colonizzazione, però, non fu che la conseguenza di un arricchimento della polis con il commercio, in particolar modo la fiorente esportazione di vasi in ceramica, allora di stile protocorinzio. Corinto godeva di una posizione geografica ideale, affacciandosi sia sul Mar Ionio dal golfo di Corinto che sul Mar Egeo dal golfo Saronico tramite i suoi due porti: Cencrea (Κεγχρειά), da dove partivano le rotte commerciali verso il Mar Egeo, e Lecheo (Λέχαιον) che gestiva i traffici verso le colonie di Corinto in Magna Grecia. I due porti alloggiavano, inoltre, la flotta militare della polis.

Alla fine di questo periodo, si passò a un governo di magistrati eletti annualmente tra i Bacchiadi; in seguito, però, dal 657 al 628 a.C., s'instaurò una dinastia tirannica iniziata da Cipselo, bacchiade da parte di madre. Questa situazione si protrasse per più di mezzo secolo (Cipselo 29 anni, Periandro 30, Psammetico 3).

Si passò quindi a un'aristocrazia "moderata", che guidò la polis nelle guerre al fianco di Sparta contro Atene; Corinto fu infatti la potenza marittima della lega peloponnesiaca.

Tra il 431 a.C. e il 404 a.C. si scontrò con la potenza di Atene e della Lega di Delo, e proprio la colonia corinzia di Corcira fu il casus belli tra Atene e Sparta per l'inizio della guerra del Peloponneso, arrivata al termine di un felicissimo periodo per la polis, che pare arrivasse addirittura ad avere una popolazione di diverse decine di migliaia di persone, tra cui moltissimi con lo status di meteco, cifra davvero ragguardevole per l'epoca.

In seguito alla guerra di Corinto tra Atene e Sparta, Corinto fu annessa dalla vicina città di Argo, poi, in seguito alla vittoria di Filippo II nella Battaglia di Cheronea, entrò prima nell'area di influenza macedone. La città perse definitivamente di importanza e nel 146 a.C. fu attaccata e distrutta dai Romani nel corso dell'invasione della Grecia durante la Quarta guerra macedonica.

Dopo che per un secolo rimase un cumulo di rovine, Giulio Cesare, nel 45 a.C., vi dedusse una colonia romana con il nome di Colonia Iulia Corinthus.

Fu devastata nel 395 dai Goti di Alarico, tanto da non raggiungere più per molti secoli l'importanza guadagnata in epoca classica, destino peraltro condiviso dalla maggior parte delle principali antiche polis greche.

Tempio di Apollo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Tempio di Apollo (Corinto).

Sito archeologico e Tempio di Apollo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Tempio di Apollo (Corinto).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antica Grecia Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Grecia