Donald I di Scozia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Donald I di Scozia
Donald MacAlpin.jpg
Ritratto di Donald I di Scozia di Jacob Jacobsz de Wet II, oggi parte della Royal Collection
Re di Scozia
In carica858 –
13 aprile 862
PredecessoreKenneth I
SuccessoreCostantino I
Nome completoDomnall Mac Ailpín
Altri titoliRe dei Pitti
Nascita812
MortePerthshire, 13 aprile 862
Luogo di sepolturaIona
Casa realeAlpin
PadreAlpin II di Dalriada
ReligioneCristianesimo

Domnall Mac Ailpín, in inglese Donald MacAlpin, meglio conosciuto come re Donald I di Scozia (812Perthshire, 13 aprile 862), è stato il secondo re di Scozia, in carica dall'858 all'862.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Regno[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Era il fratello minore di re Kenneth I di Scozia e figlio del re locale Alpin II di Dalriada.[1][2][3][4] Successe al fratello come re di Scozia alla morte di lui nell'858[1][2][4] (lo storico Giovanni di Fordun lo retrodata all'854, ma la prima data è quella generalmente accettata).[3]

Attività da re[modifica | modifica wikitesto]

Era un re guerriero, e per tutti gli anni del suo dominio cercò di completare l'unificazione della Scozia combattendo le ultime resistenze dei Pitti, ma anche un abile diplomatico che cercò di mantenere la pace con i vicini Anglosassoni.[3] Fu anche legislatore e concepì un codice di leggi, il Laws of Aedh, rielaborando antiche norme già stabilite dal suo antenato Áed Find (che diede loro il nome).[4] Il codice comprendeva una regolamentazione della successione al trono tramite la tanistry, ovvero l'elezione dell'erede al trono del sovrano corrente da parte della sua famiglia (spesso scegliendo parenti collaterali come fratelli o cugini e non discendenti diretti).[1]

Morte e successione[modifica | modifica wikitesto]

Morì dopo quattro anni di regno,[1][2][3][4] e il suo successore divenne il nipote Costantino I di Scozia, figlio del fratello Kenneth I, in accordo con i dettami della tanistry.[2][3] Le circostanze della sua morte sono poco chiare, e non si sa se perse la vita in battaglia presso Scone, nel Perthshire, o se morì nel suo palazzo di Kinn Belachoir.[4]

Fu sepolto a Iona, luogo di riposo ancestrale dei re scozzesi.[2] Non risultano né mogli né figli di Donald.[2]

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Áed Find di Dalriada Eochaid III di Dalriada  
 
 
Eochaid IV di Dalriada  
 
 
 
Alpin II di Dalriada  
 
 
 
 
 
 
 
Donald I di Scozia  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Donald I, su britannica.com.
  2. ^ a b c d e f (EN) Scotland Kings, su fmg.ac., cap. 1.
  3. ^ a b c d e (EN) Giovanni di Fordun, XV, in Chronica gentis Scotorum, IV, p. 147.
  4. ^ a b c d e (EN) Cronache dei re di Alba. URL consultato il 16 ottobre 2022 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2007).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re di Scozia Successore Royal Arms of the Kingdom of Scotland.svg
Kenneth I 858-862 Costantino I
Controllo di autoritàVIAF (EN316739278 · GND (DE1023170841