Discorso sulla Chiesa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il cosiddetto discorso sulla Chiesa o discorso sulla comunità dei discepoli è un sermone rivolto da Gesù ai suoi discepoli riportato nel Vangelo secondo Matteo (Mt18).

Il sermone raggruppa gli insegnamenti di Gesù sulla vita della comunità cristiana.

Parti del discorso sulla chiesa[modifica | modifica wikitesto]

La prima parte del discorso (versetti 1–14) riguarda l'invito all'umiltà e all'attenzione verso i deboli (simboleggiati dai bambini) mentre la seconda parte (versetti 15–35) invita ad avere un atteggiamento fraterno verso gli altri membri della comunità, sottolineando la necessità della correzione fraterna, della preghiera comune e del perdono illimitato delle offese.[1]

Entrando più in dettaglio si possono evidenziare i seguenti punti:

Confronto con gli altri vangeli[modifica | modifica wikitesto]

Nei vangeli sinottici, l'invito all'umiltà e all'attenzione per i deboli si trovano sia nel vangelo di Marco [2] che nel vangelo di Luca [3] mentre l'invito al perdono illimitato si trova anche nel vangelo di Luca [4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]