Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Demre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Demre
ilçe belediyesi
Demre – Veduta
Localizzazione
Stato Turchia Turchia
Regione Mar Mediterraneo
Provincia Adalia
Distretto Demre
Amministrazione
Sindaco Süleyman Topçu (AKP)
Territorio
Coordinate 36°16′N 29°59′E / 36.266667°N 29.983333°E36.266667; 29.983333 (Demre)Coordinate: 36°16′N 29°59′E / 36.266667°N 29.983333°E36.266667; 29.983333 (Demre)
Altitudine 10 m s.l.m.
Superficie 473,2 km²
Abitanti 26 180 (2015)
Densità 55,33 ab./km²
Comuni confinanti Finike, Kaş.
Altre informazioni
Cod. postale 07570
Prefisso 242
Fuso orario UTC+2
Targa 07
Cartografia
Mappa di localizzazione: Turchia
Demre
Demre
Demre – Mappa
Sito istituzionale

Demre (fino al 2005 Kale) è un comune turco di 26 180 abitanti,[1] capoluogo dell'omonimo distretto nella provincia di Adalia.

La città sorge sulle rovine dell'antica città di Myra, importante centro culturale della Licia ellenica e poi romana, sede episcopale, durante i secoli del cristianesimo, dell'arcidiocesi di Mira, che fu retta, nella prima metà del IV secolo, da san Nicola di Bari, famoso per essere all'origine del mito di Babbo Natale.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Immagine satellitare della costa meridionale turca, in particolare il golfo di Antalya, NASA.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La città di Demre è situata sulla costa della penisola di Teke, nella parte occidentale del golfo di Antalya, cinta a nord dai monti del Tauro. Le montagne sono ricoperte dalla macchia mediterranea, tipica degli ecosistemi mediterranei come il sud della Turchia. Nella città scorre e fluisce verso il mare il fiume Demre Çayı, che dà il nome alla stessa città di Demre.[2]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima di Demre è tipicamente mediterraneo, caratterizzato da lunghi periodi di siccità estiva e inverni piovosi con temperature miti. La temperatura media annuale è di 18,5 °C; quella di gennaio è di 11,1 °C, mentre la media di luglio sale a 26,6 °C. L'accumulo totale delle precipitazioni ammonta a 920 mm annui.

Dati meteo[3] Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 15,6 16,0 18,2 21,4 25,2 30,0 33,0 33,3 30,8 26,2 21,2 17,2 16,3 21,6 32,1 26,1 24,0
T. mediaC) 11,1 11,3 13,0 15,9 19,5 23,9 26,6 26,8 24,3 20,3 16,0 12,7 11,7 16,1 25,8 20,2 18,5
T. min. mediaC) 6,6 6,6 7,9 10,5 13,9 17,8 20,3 20,3 17,8 14,4 10,8 8,3 7,2 10,8 19,5 14,3 12,9
Precipitazioni (mm) 226 147 90 39 17 8 5 2 10 58 108 210 583 146 15 176 920

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Myra.
Medusa, nell'acropoli di Myra.

Anticamente, la città di Demre veniva chiamata Myra (in greco antico: Μύρα, Myra). Le prime evidenze archeologiche risalgono al VI secolo a.C., quando, insieme con Xanthos e Patara, costituì una lega di città stato indipendenti Nel II secolo a.C., con la conquista romana della Grecia, Myra visse il suo periodo di maggior splendore: era infatti un prospero centro economico, ed è ricordata come uno degli scali nel viaggio che san Paolo intraprese verso Roma nel 60 d.C. Nel 141 d.C. fu quasi completamente distrutta da un terremoto e, in seguito, venne in gran parte ricostruita. Nel IV secolo, fu eretta sede metropolitana dell'arcidiocesi di Mira; uno dei primi vescovi fu san Nicola di Bari, all'origine del mito di Babbo Natale.

Sotto l'Impero bizantino, l'importanza di Myra crebbe progressivamente e l'imperatore Teodosio II, all'inizio del V secolo, la innalzò a capitale del thema di Kibyrrhaioton. Nel VII secolo, però, la città venne più volte depredata dagli arabi e nell'809 fu conquistata dagli Abbasidi, condotti dal califfo Harun ar-Rashid. Da allora, la città cominciò un lento e inesorabile declino: ritornata all'Impero bizantino, cadde definitivamente nelle mani dei Selgiuchidi sotto il regno di Alessio I Comneno.[4]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Affresco nella chiesa di San Nicola.

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di San Nicola

Costruita fra il V e il XII secolo, è particolarmente nota per essere stata il luogo di sepoltura di san Nicola, che fu vescovo ortodosso dell'antica città di Myra nel IV secolo. Nel 1087, una spedizione navale partita da Bari trafugò le reliquie del santo, che vennero traslate a Bari nella basilica eretta in suo onore.[5]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti:[1]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Demre è gemellata con:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Population of Antalia, Turkey, citypopulation.de. URL consultato il 26 ottobre 2016.
  2. ^ (EN) Myra (Demre), turkisharchaeonews.net. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  3. ^ Clima: Demre, it.climate-data.org. URL consultato il 26 ottobre 2016.
  4. ^ (EN) Myra, su Lycian Turkey. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  5. ^ San Nicola di Mira (di Bari), santiebeati.it. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  6. ^ (DE) Demre / Tuerkey, elzach.de. URL consultato il 28 ottobre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN236158414
Turchia Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Turchia