Daniel DiNardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniel Nicholas DiNardo
cardinale di Santa Romana Chiesa
Daniel DiNardo (142360355).jpg
Coat of arms of Daniel DiNardo.svg
Ave crux spes unica
 
TitoloCardinale presbitero di Sant'Eusebio
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
 
Nato23 maggio 1949 (73 anni) a Steubenville
Ordinato presbitero16 luglio 1977 dal vescovo Vincent Martin Leonard
Nominato vescovo19 agosto 1997 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo7 ottobre 1997 dal vescovo Lawrence Donald Soens
Elevato arcivescovo29 dicembre 2004 da papa Giovanni Paolo II
Creato cardinale24 novembre 2007 da papa Benedetto XVI
 

Daniel Nicholas DiNardo (Steubenville, 23 maggio 1949) è un cardinale e arcivescovo cattolico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Daniel DiNardo è nato a Steubenville, Ohio, da Nicholas DiNardo e Jane Verde. Uno dei quattro figli della coppia, ha un fratello più grande, Thomas; una sorella gemella, Margherita; e una sorella minore, Mary Anne. La famiglia si trasferì a Castle Shannon, Pennsylvania, un sobborgo di Pittsburgh.

Ha frequentato la St. Anne Elementary School dal 1955 al 1963, si è laureato nell'università gesuita del Bishop's Latin School nel 1967.

Poi è entrato nel St. Paul Seminary, dove è stato un compagno di classe di David Zubik (che più tardi divenne vescovo di Pittsburgh).

Si è perfezionato a Roma, conseguendo la Licenza in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e studiare la Patristica alla Augustinianum.

Ordinato presbitero il 16 luglio 1977 a Pittsburgh, in Pennsylvania, il 19 agosto 1997 è nominato vescovo coadiutore di Sioux City. Riceve la consacrazione episcopale il successivo 7 ottobre dal vescovo Lawrence Donald Soens.

Il 28 novembre 1998 diventa vescovo di Sioux City, dove rimane sino al 16 gennaio 2004, quando viene nominato vescovo coadiutore della diocesi di Galveston-Houston[1].

Il 28 febbraio 2006 succede alla medesima sede[2].

È creato cardinale da papa Benedetto XVI nel concistoro del 24 novembre 2007; riceve il titolo di Sant'Eusebio.

Il 15 novembre 2016 viene eletto presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti[3].

Genealogia episcopale e successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Priore per gli Stati Uniti d'America Sud-Occidentali e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Priore per gli Stati Uniti d'America Sud-Occidentali e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 27 dicembre 2008[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elevata al rango di arcidiocesi il 29 dicembre 2004.
  2. ^ Il 28 febbraio 2006 il Papa accoglie le dimissioni di monsignor Joseph Anthony Fiorenza.
  3. ^ Usa, i vescovi cattolici eleggono leader il cardinale DiNardo. URL consultato il 15 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2016).
  4. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Sioux City Successore BishopCoA PioM.svg
Lawrence Donald Soens 28 novembre 1998 - 16 gennaio 2004 Ralph Walker Nickless
Predecessore Arcivescovo metropolita di Galveston-Houston Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Joseph Anthony Fiorenza dal 28 febbraio 2006 in carica
Predecessore Gran priore per gli Stati Uniti d'America Sud-Occidentali dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme Successore Croix de l Ordre du Saint-Sepulcre.svg
Joseph Anthony Fiorenza dal 28 febbraio 2006 in carica
Predecessore Cardinale presbitero di Sant'Eusebio Successore CardinalCoA PioM.svg
Franz König dal 24 novembre 2007 in carica
Predecessore Vicepresidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti Successore United States Conference of Catholic Bishops.svg
Joseph Edward Kurtz 14 novembre 2013 - 15 novembre 2016 José Horacio Gómez
Predecessore Presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti Successore United States Conference of Catholic Bishops.svg
Joseph Edward Kurtz 15 novembre 2016 - 12 novembre 2019 José Horacio Gómez