Curtis Granderson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curtis Granderson
Curtis Granderson on July 16, 2016 (cropped).jpg
Granderson con i Mets nel 2016.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 91 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Esterno destro
Squadra New York Mets
Carriera
Squadre di club
2004-2009 Detroit Tigers
2010-2013 New York Yankees
2014- New York Mets
Statistiche
Batte sinistro
Tira destro
Media battuta ,255
Valide 1 564
Punti battuti a casa 801
Fuoricampo 293
Punti 1 039
Basi totali 2 904
Basi rubate 145
Statistiche aggiornate al 18 gennaio 2017

Curtis Granderson (Blue Island, 16 marzo 1981) è un giocatore di baseball statunitense, esterno nei New York Mets della Major League Baseball, soprannominato The Grandy Man.

Minor League (MiLB)[modifica | modifica wikitesto]

Granderson venne scelto al 3º giro del draft amatoriale del 2002 come 80ª scelta dai Detroit Tigers. Nello steso anno iniziò a livello A- con gli Oneonta Tigers della New York-Penn League "NYP" finendo con .344 alla battuta, .417 in base, 3 fuoricampo, 34 RBI, 9 basi rubate e 45 punti in 52 partite (212 AB). Nel 2003 giocò a livello A+ con i Lakeland Tigers della Florida State League "FSL" finendo con .286 alla battuta, .365 in base, 11 fuoricampo, 51 RBI, 10 basi rubate e 71 punti in 127 partite (476 AB).

Nel 2004 giocò a livello AA con i Erie Seawolves della Eastern League "EAS" finendo con .303 alla battuta, .407 in base, 21 fuoricampo, 93 RBI, 14 basi rubate e 89 punti in 123 partite (462 AB). Nel 2005 giocò a livello AAA con i Toledo Mud Hens della International League "INT" finendo con .290 alla battuta, .359 in base, 15 fuoricampo, 65 RBI, 22 basi rubate e 79 punti in 111 partite (445 AB).

Nel 2008 giocò con due squadre differenti finendo con .350 alla battuta, .381 in base, nessun fuoricampo, un RBI, nessuna base rubata e 2 punti in 5 partite (20 AB). Nel 2010 giocò a livello AAA con i Scranton/Wilkes-Barre Yankees della "INT" finendo con .250 alla battuta, .333 in base, nessun fuoricampo, 2 RBI, nessuna base rubata e nessun punto in 5 partite (16 AB).

Nel 2013 giocò con tre squadre finendo con .308 alla battuta, .386 in base, un fuoricampo, 4 RBI, nessuna base e 5 punti in 11 partite (39 AB).

Major League (MLB)[modifica | modifica wikitesto]

Detroit Tigers (2004-2009)[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò nella MLB il 13 settembre 2004 a Detroit contro i Minnesota Twins, terminando la sua 1ª stagione da professionista con .240 alla battuta, .321 in base, nessun fuoricampo, 2 punti, nessuna base rubata, 16 eliminazioni e un assist in 9 partite di cui 7 da partente. Nel 2005 finì con .272 alla battuta, .314 in base, 8 fuoricampo, 20 RBI, 18 punti, una base rubata, 129 eliminazioni e 2 assist in 47 partite di cui 42 da partente.

Nel 2006 con .260 alla battuta, .335 in base, 19 fuoricampo, 68 RBI, 90 punti, 9 triple (3° nella American League), 8 basi rubate, 385 eliminazioni, 3 assist e un errore da esterno centrale in 159 partite di cui 143 da partente. Nel 2007 finì la stagione con .302 alla battuta, .361 in base, 23 fuoricampo, 74 RBI, 122 punti (3° nella AL), .552 nello slugger (6° nella AL), .913 OPS (8° nella AL), 27 triple (1° nella AL), 26 basi rubate, 428 eliminazioni di cui 4 doppie, 10 assist e 5 errori da esterno centrale in 152 partite di cui 140 da partente.

Il 4 febbraio 2008 firmò un contratto di cinque anni più uno opzionale, per un totale di 30,25 milioni di dollari. Finì con .280 alla battuta, .365 in base, 22 fuoricampo, 66 RBI, 112 punti (2° nella AL), 13 triple (1° nella AL), 12 basi rubate, 366 eliminazioni di cui una doppia, 5 assist e 4 errori da esterno centrale in 141 partite di cui 131 da partente. Nel 2009 terminò con .249 alla battuta, .327 in base, 30 fuoricampo, 71 RBI, 91 punti, 8 triple (5° nella NL), 80 basi concesse (6° nella NL), 20 basi rubate, 400 eliminazioni di cui 2 doppie, 4 assist e 3 errori da esterno centrale in 160 partite di cui 155 da partente.

L'8 dicembre venne ceduto ai New York Yankees come parte di uno scambio a tre squadre: I Tigers cedettero Edwin Jackson agli Arizona Diamondbacks, gli Yankees cedettero Phil Coke e Austin Jackson ai Tigers. Gli Yankees inviarono Ian Kennedy ai Diamondbacks, mentre Arizona cedettero Max Scherzer e Daniel Schlereth ai Tigers.

New York Yankees (2010-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 finì con .247 alla battuta, .324 in base, 24 fuoricampo, 67 RBI, 76 punti, 7 triple (5° nella AL), 12 basi rubate, 316 eliminazioni di cui 2 doppie, 2 assist e 2 errori da esterno centrale in 136 partite di cui 123 da partente. Nel 2011 finì con .262 alla battuta, .364 in base, 41 fuoricampo (2° nella AL), 119 RBI (1° nella AL), 136 punti (1° nella AL), .552 nello slugger (5° nella AL), .916 OPS (6° nella AL), 85 basi concesse (7° nella AL), 10 triple (3° nella AL), 25 basi rubate, 354 eliminazioni di cui una doppia, 11 assist e 3 errori da esterno centrale in 156 partite di cui 150 da partente.

Nel 2012 finì con .232 alla battuta, .319 in base, 43 fuoricampo (2° nella AL), 106 RBI (7° nella AL), 102 punti (8° nella AL), 75 basi concesse (10° nella AL), 10 basi rubate, 346 eliminazioni e 3 assist in 160 partite di cui 152 da partente. Il 29 ottobre 2012 gli Yankees esercitano l'anno opzionale di 15 milioni per tenere Granderson anche per la stagione successiva, che finì con .229 alla battuta, .317 in base, 7 fuoricampo, 15 RBI, 31 punti, 8 basi rubate, 107 eliminazioni e un assist in 61 partite di cui 42 da partente. Il 31 ottobre divenne free agent.

New York Mets (2014-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 dicembre 2013 firmò un contratto quadriennale con i New York Mets per un totale di 60 milioni di dollari. Il 14 aprile contro gli Arizona Diamondbacks sbattendo contro la recinzione dopo aver preso al volo una palla, dovette abbandonare in anticipo la partita. Questo lieve infortunio gli fece saltare solamente la partita successiva. Il 20 contro gli Atlanta Braves nel 14° inning grazie al suo "sacrificio" in battuta fece realizzare al compagno Kirk Nieuwenhuis il punto della vittoria per 4-3. Il 25 nella vittoria per 4-3 contro i Miami Marlins nel 9° inning fece grazie una singola l'RBI decisivo.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale di baseball degli Stati Uniti d'America ha disputato il World Baseball Classic 2009[1]

Vittorie[modifica | modifica wikitesto]

  • (1) Championship della National League "NL" (2015)
  • (1) Championship della American League "AL" (2006)
  • (1) Division East della NL (2015)
  • (2) Division East della AL (2011,2012)

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • (3) AL All-Star (2009,2011,2012)
  • (1) AL Silver Slugger (2011)
  • (1) Roberto Clemente Award (2016)
  • (1) Lou Gehrig Award (2015)
  • (1) Giocatore del mese della AL (agosto 2011)
  • (1) World Baseball Classic All-Tournament Team (2009)
  • (1) Giocatore della settimana della AL (15 luglio 2007)
  • (1) Play of the Year "GIBBYs" (2007)
  • (1) MLB Players Choice Man of the Year (2009,2016)
  • (1) MLB Players Choice AL Outstanding Player (2011)
  • (2) MLBPAA Mets Heart and Hustle Award (2015,2016)
  • (2) MLBPAA Yankees Heart and Hustle Award (2011,2012)
  • (2) MLBPAA Tigers Heart and Hustle Award (2007,2008)
  • (1) Tigers Rookie of the Year (2005)
  • (1) Post-Season All-Star della INT (2005)
  • (1) Post-Season All-Star della EAS (2004)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Baseball Classic: 2009 Rosters, web.worldbaseballclassic.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN86241858