Counter-Strike

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Counter-Strike
videogioco
Counter-Strike text logo.png
PiattaformaMicrosoft Windows, macOS, Linux, Xbox
Data di pubblicazione19 giugno 1999 (Original Half-Life Mod)
8 novembre 2000 (PC)
25 marzo 2004 (Xbox)
GenereSparatutto in prima persona
OrigineStati Uniti
SviluppoValve Corporation
PubblicazioneVivendi Universal, Microsoft Game Studios
DesignMinh "Gooseman" Le, Jess Cliffe
Modalità di giocoMultiplayer
Periferiche di inputTastiera, mouse
Motore graficoGoldSrc
Motore fisicoHavok
SupportoCD-ROM o download Steam
Requisiti di sistemaWindows 98/2000/ME/XP/Vista, CPU 500 MHz, RAM 96 MB, Scheda video 16 MB

Counter-Strike è un videogioco sparatutto in multiplayer, nato dall'idea di due studenti universitari che nel 1998 misero mano al codice di Half-Life. Divenuto in seguito proprietà di Valve Corporation, il suo attuale successo è dovuto al fatto che venne pubblicato come mod gratuito di Half-Life, ne usa il motore grafico, ed è giocabile online. Per l'ultima versione uscita il team Valve fornisce aggiornamenti periodici, quali nuove skin dei personaggi, bug corretti, nuove mappe, facendone uno dei punti di forza del gioco che è in continuo miglioramento. Counter-Strike è stato pubblicato per Microsoft Windows, Mac e per Xbox, mentre une versione Beta per Linux è stata distribuita su Steam il 25 gennaio 2013, la quale è stata resa stabile alcune settimane dopo.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Counter-Strike risulta un gioco dove la tattica è l'elemento principale. L'esperienza di gioco risulta quindi piuttosto appagante, poiché anche la mente e i riflessi sono pienamente sfruttati. Dietro tutte queste caratteristiche gira tutto un mondo fatto di abilità, tecnica e passione. Esistono migliaia di clan in tutto il mondo, e in alcuni paesi viene addirittura praticato come sport elettronico[1]

Le armi si possono comprare (con il denaro accumulato uccidendo avversari). Esse sono classificate in modo diverso rispetto agli altri FPS: non esiste infatti un bilanciamento, e ci sono armi più forti e più "deboli", che però hanno costi differenti. Ad esempio il fucile a pompa (M3 Super 90) spara molto più lentamente del fucile semiautomatico (M4 Super 90) ed è quindi più "debole", ma costa la metà.

Mappe[modifica | modifica wikitesto]

Counter-Strike: Source ha attualmente 26 mappe, la minor parte di esse sono da fuoco rapido quindi piccole e brevi con scarse zone hot (Zone che favoriscono l'incontro delle unità Anti-Terrorist e Terrorist cioè i punti di battaglia) dove si usano la maggior parte delle volte mitraglie da corta distanza; mentre quasi tutte le mappe sono principalmente estese, complesse e molto intricate, dove quasi mai si usano armi di corto raggio ma bensì fucili da precisione da media e lunga distanza, abbondante la presenza delle zone hot e di nascondigli perfetti dove camperare (restare per molto tempo nello stesso punto aspettando la comparsa dell'avversario: Camping (videogiochi)).

Osservazioni tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei temi più discussi sono le restrizioni imposte dal team Valve: con la distribuzione della versione Source, gli utenti possono sia giocare online che giocare in singolo (ma solo con i BOT che sono stati implementati in un successivo aggiornamento), naturalmente il gioco on-line si rivela molto più divertente, a patto di avere una connessione ad internet veloce, in quanto i possessori di linee lente (come modem 56 kB o ISDN) possono riscontrare rallentamenti a causa di una latenza troppo elevata. Risulta inoltre impossibile giocare a Counter-Strike Source su reti LAN con classe diversa da 192.168.x.x, limitazione tecnica che è stata introdotta sempre dallo stesso team Valve, probabilmente per contenere/contrastare la pirateria. Dopo aver tentato la connessione compare un messaggio di "Invalid Steam Ticket ID". Un'altra innovazione non molto positiva, e poco accettata dai vari utenti, è quella del Dynamic Weapon Pricing, introdotta per Counter-Strike Source, che consiste in una specie di legge della domanda e dell'offerta. In pratica i prezzi delle armi comprabili nel gioco, variano in base alla richiesta che ne fanno gli utenti. Cosa che ha decisamente snaturato l'essenza del gioco, basato proprio su tattiche che riguardano in gran parte l'acquisto di un'arma piuttosto che un'altra.

Piattaforma Steam[modifica | modifica wikitesto]

Dalla pubblicazione di Condition Zero, il gioco utilizza la piattaforma di autenticazione Steam, un software commerciale che la Valve ha sviluppato per permettere l'acquisto e il download online dei propri giochi, da qualsiasi pc un utente registrato usi, purché possieda una login e un codice di attivazione validi. Se due utenti si collegano contemporaneamente con lo stesso account, il primo dei due verrà disconnesso con un messaggio di identificatore (ID) duplicato. Nonostante l'enorme quantità di problemi riscontrati alla distribuzione di questa piattaforma, attualmente il sistema Steam è pienamente accettato da tutti i suoi utenti.[senza fonte] Tramite questo sistema è infatti scomparso il fastidioso problema degli aggiornamenti, che adesso sono automatici, e inoltre la stessa Valve ha maggiori possibilità di diffondere innovazioni e software aggiuntivo.

Storico delle versioni

  • Beta 1.0 - 19 giugno 1999
  • Beta 1.1 - 27 giugno 1999
  • Beta 1.2 - 20 luglio 1999
  • Beta 2.0 - 13 agosto 1999
  • Beta 2.1 - 17 agosto 1999
  • Beta 3.0 - 14 settembre 1999
  • Beta 3.1 - 16 settembre 1999
  • Beta 4.0 - 5 novembre 1999
  • Beta 4.1 - 1º dicembre 1999
  • Beta 5.0 - 23 dicembre 1999
  • Beta 5.2 - 10 gennaio 2000
  • Beta 6.0 - 10 marzo 2000
  • Beta 6.1 e 6.2 updates "Server Only"
  • Beta 6.5 - 5 giugno 2000
  • Beta 6.6 - 22 giugno 2000
  • Beta 7.0 - 26 agosto 2000
  • Beta 7.1 - 13 settembre 2000
  • Version 1.0 - 8 novembre 2000
  • Version 1.1 - 10 marzo 2001
  • Version 1.3 - 19 settembre 2001
  • Version 1.4 - 24 aprile 2002
  • Version 1.5 - 12 giugno 2002
  • Version 1.6 - 15 settembre 2003
  • CS: Condition Zero - 23 marzo 2004
  • CS: Source - 7 ottobre 2004
  • CS: Global Offensive - agosto 2012
  • Beta per Linux - 25 gennaio 2013

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Cheating[modifica | modifica wikitesto]

Un noto fenomeno che affligge Counter-Strike in multiplayer è il cheating, ovvero l'utilizzo di software di terze parti che favorisce notevolmente il giocatore che ne fa uso. I due cheat più conosciuti sono: Wallhack e Aimbot: il primo consiste nel riuscire a vedere attraverso oggetti solidi gli spostamenti dell'avversario, in modo da poter contrastare per tempo una sua improvvisa comparsa, o addirittura ucciderlo attraverso lo stesso ostacolo che lo nasconde (in molti casi i proiettili delle vostre armi oltrepassano i muri, porte etc.); il secondo invece riesce a trovare automaticamente le coordinate di mira sull'avversario (solitamente alla testa) in tempi così brevi da poter battere sul tempo qualunque nemico.

Per contrastare il fenomeno del cheating, anche se solo in parte, la Valve ha distribuito dapprima il VSM (Valve Security Module) e poi il VAC (Valve Anti-Cheat), attualmente abbandonato dai loro sviluppatori per poter contribuire all'uscita del VAC2, un nuovo sistema anti-cheat più stabile ed efficiente. Attualmente però anche questo sistema è messo a rischio sicurezza dall'esistenza di software sempre più efficienti e invisibili. Per le partite non ufficiali in genere il VAC2 viene ritenuto sufficiente, ma in particolar modo, per le partite di lega online svolte da ESL si utilizza più spesso il sistema Aequitas, che non è altro che una semplice ma potente applicazione che permette di monitorare ogni attività avvenuta sul pc di ogni giocatore durante una partita. Altre leghe che organizzano tornei, ad esempio ClanBase, non utilizzano nessun anticheat esterno al gioco, e ciò compromette molto spesso il risultato finale del match.

Censura[modifica | modifica wikitesto]

In Brasile dal 22 gennaio 2008 il videogioco è stato riconosciuto come illegale in quanto ritenuto troppo realistico e violento. In realtà questa è una reazione del governo locale alla mappa cs_rio ambientata nelle Favelas di Rio de Janeiro appunto dove i terroristi (Brasiliani) hanno come ostaggi dei membri dell'ONU. Il gioco è stato ritirato dalla vendita e gli InternetPoint se trovati in possesso del gioco vengono multati fino a $500.000.[2]

Esport[modifica | modifica wikitesto]

Esistono diversi campionati LAN tra cui Cyberathlete Professional League (CPL), Eletronic Sports World Cup (ESWC), World e-Sports Games (WEG) e World Cyber Games (WCG). Questi sono i tornei più prestigiosi in assoluto. In alcuni di questi si gioca a squadre (detti anche clan); in altri si gioca con le squadre nazionali di ogni paese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per esempio, Counter-Strike è presente in tutte le edizioni dei World Cyber Games dal 2001
  2. ^ No ai game: trasformano in guerriglieri, Punto Informatico, 22 gennaio 2008. URL consultato il 22 gennaio 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi