Cordelia (astronomia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'asteroide, vedi 2758 Cordelia.
Cordelia
(Urano VI)
Cordelia1 moon.png
Satellite diUrano
Scoperta20 gennaio 1986
ScopritoreRichard Terrile
Parametri orbitali
(all'epoca J2000)
Semiasse maggiore49 752 km
Periodo orbitale0,33503 giorni
(8 ore 2 minuti)
Inclinazione rispetto
all'equat. di Urano
0,147°
Eccentricità0,00047
Dati fisici
Dimensioni50×36 km
Superficie~5,1 × 109
Volume~3,4 × 1013
Massa
~4,4 × 1016 kg
Densità media~1,3 × 103 kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie~0,0073 m/s²
Velocità di fuga~17 m/s
Periodo di rotazionerotazione sincrona?
Inclinazione assialenulla?
Temperatura
superficiale
~64 K (media)
Pressione atm.nulla
Albedo0,07?

Cordelia è il satellite naturale più interno del pianeta Urano. Poco si conosce di questo corpo, a parte il suo raggio orbitale e le sue dimensioni.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Cordelia venne scoperta dall'astronomo statunitense Richard Terrile grazie alle immagini teletrasmesse a Terra dalla sonda spaziale Voyager 2 il 20 gennaio 1986, in occasione del suo attraversamento del sistema di Urano. Da allora, il satellite non è più stato osservato fino al 1997, quando è stato possibile individuarlo nuovamente grazie al telescopio spaziale Hubble.

Il satellite deve il suo nome alla figlia più giovane di Lear, nel Re Lear di William Shakespeare. È anche noto tramite la numerazione progressiva Urano VI.

Parametri orbitali[modifica | modifica wikitesto]

Cordelia è un satellite pastore dell'anello Epsilon di Urano.

L'orbita di Cordelia si trova all'interno del raggio orbitale sincrono di Urano, e quindi il satellite è destinato a precipitare nell'atmosfera del pianeta, poiché la sua orbita sta lentamente decadendo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare