Claudio Panatta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Claudio Panatta
Claudio Panatta Bologna.png
Claudio Panatta, finalista all'ATP Bologna Outdoor 1985
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 77 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Ritirato 1989
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 105-143
Titoli vinti 1
Miglior ranking 46° (18 giugno 1984)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open -
Francia Roland Garros 3T (1984, 1986)
Regno Unito Wimbledon 2T (1982, 1983, 1987)
Stati Uniti US Open 2T (1982, 1985)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 117-136
Titoli vinti 6
Miglior ranking 45° (26 settembre 1988)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open -
Francia Roland Garros 2T (1985, 1988)
Regno Unito Wimbledon 1T (1983, 1984, 1985)
Stati Uniti US Open 2T (1982)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 25 ottobre 2018

Claudio Panatta (Roma, 2 febbraio 1960) è un ex tennista italiano. Fratello del più noto Adriano, fu un buon giocatore a livello internazionale negli anni 1980. Dotato di talento e di un notevole fisico, riuscì ad aggiudicarsi un torneo in singolare del Grand Prix (raggiungendo altre tre finali) e sei in doppio (raggiungendo altrettante finali). Fu componente della squadra italiana di Coppa Davis.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 febbraio del 1982, al torneo del Cairo, giunse per la prima volta in finale in un torneo del circuito maggiore, dove fu sconfitto dall'australiano Brad Drewett con un doppio 6-3.

Il 18 giugno del 1984 stabilì la sua migliore classifica ATP in carriera issandosi al n° 46.

Il 21 aprile del 1985 fu il giorno della conquista del suo unico titolo ATP, sulla terra battuta del torneo di Bari. Nella sua seconda finale in carriera, superò lo statunitense Lawson Duncan al tie-break del set decisivo, col punteggio di 6-2, 1-6, 7-6. Diventò così il settimo giocatore italiano ad aggiudicarsi un trofeo del circuito maggiore.

Due mesi più tardi, il 16 giugno del 1985, Panatta disputò la sua terza finale ATP, Sul rosso del torneo di Bologna, dove era accreditato della testa di serie n° 4, fu sconfitto nell'atto conclusivo della manifestazione dal francese Thierry Tulasne, n° 3 del tabellone, che gli concesse soltanto due giochi (6-2, 6-0).

Il 22 maggio del 1988, sulla terra rossa di Firenze, disputò la sua quarta e ultima finale ATP in carriera. A impedirgli di sollevare il suo secondo trofeo fu il connazionale Massimiliano Narducci, che si impose in tre set con lo score di 3-6, 6-1, 6-4.

Sempre nel 1988, vinse il torneo Challenger sulla terra battuta di Messina.

Dal 1983 al 1987, indossò la maglia della squadra italiana di Coppa Davis, disputando 20 incontri.

Fu campione italiano assoluto in singolare nel 1985 e 4 volte campione assoluto italiano in doppio (1980-81-82 con il fratello Adriano e nel 1983 con Corrado Barazzutti). Vanta vittorie su ATP su Francesco Cancellotti (3), Johan Kriek (2), Jimmy Arias, José Luis Clerc, Kim Warwick, José Higueras, Víctor Pecci, Emilio Sánchez e Corrado Barazzutti.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Grand Prix (1)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 21 aprile 1985 Italia Hypo Group Tennis International, Bari Terra battuta Stati Uniti Lawson Duncan 6-2, 1-6, 7-6

Finali perse (3)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Grand Prix (3)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 28 febbraio 1982 Egitto Cairo Open, Il Cairo Cemento Australia Brad Drewett 3-6, 3-6
2. 16 giugno 1985 Italia ATP Bologna Outdoor, Bologna Terra battuta Francia Thierry Tulasne 2-6, 0-6
3. 22 maggio 1988 Italia ATP Firenze, Firenze Terra battuta Italia Massimiliano Narducci 6-3, 1-6, 4-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (6)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Grand Prix (6)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 14 aprile 1985 Francia ATP Nizza, Nizza Terra battuta Rep. Ceca Pavel Složil Francia Loïc Courteau
Francia Guy Forget
3-6, 6-3, 8-6
2. 21 aprile 1985 Italia Hypo Group Tennis International, Bari Terra battuta Argentina Alejandro Ganzábal Stati Uniti Marcel Freeman
Australia Laurie Warder
6–4, 6–2
3. 4 ottobre 1987 Italia Campionati Internazionali di Sicilia, Palermo Terra battuta Messico Leonardo Lavalle Rep. Ceca Petr Korda
Rep. Ceca Tomáš Šmíd
3-6, 6-4, 6-4
4. 31 luglio 1988 Francia Bordeaux Open, Bordeaux Terra battuta Svezia Joakim Nyström Argentina Christian Miniussi
Italia Diego Nargiso
6-1, 6-4
5. 25 settembre 1988 Italia Hypo Group Tennis International, Bari Terra battuta Austria Thomas Muster Italia Francesco Cancellotti
Italia Simone Colombo
6–3, 6–1
6. 17 aprile 1989 Grecia Athens Open, Atene Terra battuta Cecoslovacchia Tomáš Šmíd Argentina Gustavo Giussani
Argentina Gerardo Mirad
6–3, 6–2

Finali perse (6)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Grand Prix (6)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 11 agosto 1985 Austria Austrian Open, Kitzbühel Terra battuta Italia Paolo Canè Spagna Emilio Sánchez
Spagna Sergio Casal
3-6, 6-3, 2-6
2. 15 giugno 1986 Italia Bologna Open, Bologna Terra battuta Stati Uniti Blaine Willenborg Italia Paolo Canè
Italia Simone Colombo
6–1, 6–2
3. 23 giugno 1986 Grecia Athens Open, Atene Terra battuta Perù Carlos Di Laura Belgio Libor Pimek
Stati Uniti Blaine Willenborg
7-5, 4-6, 2-6
4. 28 settembre 1986 Spagna Torneo Godó, Barcellona Terra battuta Perù Carlos Di Laura Svezia Jan Gunnarsson
Svezia Joakim Nyström
3-6, 4-6
5. 14 giugno 1987 Italia ATP Bologna Outdoor, Bologna Terra battuta Stati Uniti Blaine Willenborg Spagna Emilio Sánchez
Spagna Sergio Casal
3-6, 2-6
6. 7 agosto 1988 Austria Austrian Open, Kitzbühel Terra battuta Svezia Joakim Nyström Spagna Emilio Sánchez
Spagna Sergio Casal
4-6, 5-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]