Paolo Canè

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paolo Canè
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 68 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Ritirato 2001
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 136 - 131
Titoli vinti 3
Miglior ranking 26° (14 agosto 1989)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (1988, 1992)
Francia Roland Garros 2T (1989)
Regno Unito Wimbledon 2T (1987)
Stati Uniti US Open 1T (1987)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici QF (1988)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 83 - 91
Titoli vinti 3
Miglior ranking 43° (21 ottobre 1985)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (1988, 1991)
Francia Roland Garros 3T (1988)
Regno Unito Wimbledon 1T (1987, 1988, 1989)
Stati Uniti US Open 1T (1985, 1987)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Paolo Canè (Bologna, 9 aprile 1965) è un ex tennista italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto in carriera 3 tornei dell'ATP (Bordeaux 1986, Båstad 1989 e Bologna 1991), oltre a numerosi tornei minori, fra i quali Genova, Torino, San Marino, Dublino.

Ha conseguito la medaglia di bronzo ai giochi olimpici di Los Angeles nel 1984 (quando il tennis era sport dimostrativo) e ha raggiunto i quarti di finale ai giochi olimpici di Seoul nel 1988.

Ha raggiunto il numero 26 del ranking mondiale (nel 1989) e vanta nel suo palmarès prestigiosi successi contro campioni come Jimmy Connors, Stefan Edberg, Mats Wilander, Pat Cash, Joakim "Jocke" Nyström.

Nel 1987, sul campo centrale di Wimbledon, arrivò a due punti dalla vittoria contro l'allora numero uno del mondo Ivan Lendl, in un match durato cinque set (3-6 7-6 6-7 7-5 6-1) e due giorni.

In Coppa Davis vinse contro Mats Wilander a Cagliari nel 1990 e contro Mark Woodforde a Firenze nel 1993.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Tra le principali caratteristiche tecniche, il bolognese poteva contare su un dritto preciso e potente, un eccellente rovescio a una mano e un'efficace volée.

Il gioco di Canè risultava ricco di variazioni di ritmo.

La sua carriera è stata penalizzata da un servizio non particolarmente incisivo, anche se molto lavorato (da qui la sua efficacia sull'erba), da un fisico non all'altezza del talento (problemi alla schiena gli impedirono di raggiungere risultati e classifica migliori) e, soprattutto, dal poco autocontrollo, tanto da essere definito da Gianni Clerici "Neuro-Cané".

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (3)[modifica | modifica wikitesto]

Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 13 luglio 1986 Francia Bordeaux Open, Bordeaux Terra rossa Svezia Kent Carlsson 6-4, 1-6, 7-5
2. 6 agosto 1989 Svezia Swedish Open, Båstad Terra rossa Croazia Bruno Orešar 7-6, 7-6
3. 26 maggio 1991 Italia ATP Bologna Outdoor, Bologna Terra rossa Svezia Jan Gunnarsson 5-7, 6-3, 7-5

Finali perse (2)[modifica | modifica wikitesto]

Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 15 giugno 1986 Italia Bologna Open, Bologna Terra rossa Argentina Martín Jaite 2-6, 6-4, 4-6
2. 1º ottobre 1989 Italia Campionati Internazionali di Sicilia, Palermo Terra rossa Argentina Guillermo Pérez Roldán 1-6, 4-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (3)[modifica | modifica wikitesto]

Finali perse (5)[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]