Club Sportif Grevenmacher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da CS Grevenmacher)
C.S. Grevenmacher
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Blu e Bianco (V sul petto).png azzurro-bianco
Dati societari
Città Grevenmacher
Nazione Lussemburgo Lussemburgo
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Luxembourg.svg FLF
Campionato Campionato di calcio lussemburghese
Fondazione 1909
Presidente Lussemburgo Fernand Zanen
Allenatore Germania Herbert Herres
Stadio Op Flohr Stadion
(4.000 posti)
Sito web www.csg.lu
Palmarès
Titoli nazionali 1
Trofei nazionali 3 Coppe di Lussemburgo
Si invita a seguire il modello di voce

Il Club Sportif Grevenmacher è una società calcistica lussemburghese con sede nella città di Grevenmacher.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club fu fondato nel 1909 con il nome di Stade Mosellan. L'attuale nome fu adottato dieci anni dopo, nel 1919.

Durante l'occupazione nazista nella seconda guerra mondiale, il club fu rinominato FK Grevenmacher, come risultato della politica di germanizzazione portata avanti dal Gauleiter Gustav Simon. Solo in seguito alla liberazione del Lussemburgo nel 1944, il club tornò a chiamarsi CS Grevenmacher.

La stagione 1949-50 fu la prima che vide il Grevenmacher nella massima divisione lussemburghese. Nella stagione successiva la squadra arrivò anche a giocare la finale della coppa nazionale pareggiando il match contro il Tétange, ma perdendo il replay.

Gli anni novanta furono indubbiamente il periodo chiave per il Grevenmacher che, pur vincendo poco, conquistò diversi secondi posti nel campionato nazionale, il primo dei quali nel 1993-94, ottenendo così il diritto a partecipare per la prima volta nella sua storia alla Coppa UEFA. La prima vittoria in una competizione ufficiale non tardò ad arrivare. Infatti nel 1994-95 il Grevenmacher vinse la sua prima coppa nazionale, sconfiggendo il Jeunesse Esch, 1-1 all'andata e 3-2 al ritorno, bissando poi il successo nel 1997-98. A partire dalla stagione 1992-93 la squadra ha concluso nella parte destra della classifica soltanto una volta, arrivando seconda ben 7 volte.

La prima vittoria in campionato arrivò finalmente nel 2002-03, ottenendo così il diritto di partecipare per la prima volta alla Champions League. Nello stesso anno vinse anche la coppa nazionale, per la terza volta nella sua storia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Vincitori (1): 2002-03
Secondi posti (7): 1993-94, 1994-95, 1995-96, 1996-97, 1999-00, 2000-01, 2001-02
Vincitori (3): 1994-95, 1997-98, 2002-03
Secondi posti (4): 1950-51, 1952-53, 1953-54, 1958-59

Competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Il Grevenmacher si è qualificato a competizioni ufficiali UEFA 9 volte, non andando però mai oltre il turno di qualificazione.

Turno di qualificazione (1): 2003-04
Turno di qualificazione(2): 1995-96, 1998-99
Turno di qualificazione (6): 1994-95, 1996-97, 1997-98, 2000-01, 2001-02, 2002-03

La squadra non ha mai superato un turno nelle competizioni europee. Ciononostante è andata vicina all'obiettivo in tre occasioni:

  • Nella Coppa delle Coppe 1995-1996 il Grevenmacher sconfisse gli islandesi del KR Reykjavík per 3-2 all'andata in casa, salvo poi perdere 2-0 al ritorno.
  • Nel 2000-01 il Grevenmacher fu sconfitto all'andata nel primo turno di qualificazione della Coppa UEFA per 4-1 dai finlandesi dell'HJK Helsinki. Per il match di ritorno sarebbe servita una vittoria per 3-0, ma i lussemburghesi si fermarono sul 2-0, vincendo la gara ma venendo eliminati dalla manifestazione.
  • Nella Coppa UEFA 2002-03 la storia si ripeté. Questa volta i rivali erano i ciprioti dell'Anorthosis Famagosta che seppellirono con un sonoro 3-0 il Grevenmacher, in terra di Cipro. Nella partita di ritorno i lussemburghesi vinsero, come due anni prima 2-0, venendo eliminati.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]