Boualem Sansal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sansal a Francoforte nel 2011

Boualem Sansal (in arabo: بوعلام صنصال‎) (Algeri, 1º luglio 1949) è uno scrittore algerino, attivo nella condanna del Fondamentalismo islamico dal 1992, anno della morte del politico Mohamed Boudiaf (uno dei fondatori del Fronte di Liberazione Nazionale), seguita da quella di un suo amico e al crescere delle persecuzioni[1]. Sebbene sia stato vittima lui stesso di persecuzioni, soprattutto dopo la pubblicazione dei suoi libri, è tuttavia deciso a continuare a vivere in Algeria[2]. Scrive in Francese[1]: infatti, sebbene le sue opere siano state messe al bando in Algeria, in Francia ha trovato il successo letterario e la consacrazione internazionale[3]. Nel 2012 gli stava per essere conferito il Prix du Roman Arabe; tuttavia, in seguito alla sua partecipazione al Festival degli scrittori di Gerusalemme, gli è stato revocato[4]; Avigdor Lieberman, Ministro degli Esteri israeliano, chiese che la comunità internazionale si esprimesse contro tale boicottaggio[5], mentre un portavoce del Prix dicharò che la loro decisione non era stata influenzata da Hamas.

Dal suo primo romanzo, Le serment des Barbares (pubblicato nel 1999 da Gallimard), è stato ricavato un film[2].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Le Serment des barbares, 1999
  • L'Enfant fou de l'arbre creux, 2000
  • La Voix, 2001
  • Dis-moi le paradis, 2003
  • La Femme sans nom, 2004
  • Harraga, 2005
  • Poste restante, 2006
  • Petit éloge de la mémoire. Quatre mille et une années de nostalgie, 2007
  • C'était quoi, la France, 2007
  • Le Village de l'Allemand ou le Journal des frères Schiller, 2008; trad. Margherita Botto, Il villaggio del tedesco, ovvero Il diario dei fratelli Schiller, Einaudi, Torino 2009 ISBN 978-88-06-19565-6
  • Rue Darwin, 2011
  • Gouverner au nom d'Allah, 2013
  • 2084. La fine del mondo, (2084: la fin du monde), 2015
  • Romans 1999-2011, prefazione di Jean-Marie Laclavetine, Quarto, Gallimard, 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bay Area Francophile List
  2. ^ a b Sansal su culturebase.net
  3. ^ Assegnazione del Premio internazionale per la pace degli editori tedeschi, Zeit online
  4. ^ Prix du Roman Arabe revocato, la notizia su Le Monde.fr
  5. ^ Lieberman su ynetnews.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN76376472 · LCCN: (ENno2001010879 · SBN: IT\ICCU\TO0V\391562 · ISNI: (EN0000 0001 2018 3340 · GND: (DE124351794 · BNF: (FRcb12272580k (data)