Bisolfito di calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bisolfito di calcio
Struttura del bisolfito di calcio
Nome IUPAC
idrogenosolfito di calcio
Nomi alternativi
E227, Bisolfito calcico, Solfito acido di calcio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare Ca(HSO3)2
Massa molecolare (u) 201,89187
Aspetto polvere bianca (in soluzione: liquido verdastro)
Numero CAS [13780-03-5]
PubChem 26268

Il bisolfito di calcio, o idrogenosolfito di calcio, è un composto chimico inorganico con formula Ca(HSO3)2. Rappresenta il sale di calcio dell'ione bisolfito. A temperatura ambiente si presenta come una polvere bianca inodore.

Proprietà chimiche[modifica | modifica sorgente]

In presenza di acidi reagisce formando acido solforoso, e in soluzione acquosa si comporta esso stesso come acido. È un debole agente riducente, come l'anidride solforosa, i solfiti e qualsiasi composto che abbia lo zolfo in stato di ossidazione +4.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il bisolfito di calcio può essere facilmente sintetizzato facendo reagire calce con un eccesso di acido solforoso, nella seguente reazione[1]:

\mathrm{CaCO_3 + 2 \ H_2SO_3 \rightarrow Ca(HSO_3)_2 + H_2O + CO_2}

Uso industriale[modifica | modifica sorgente]

Come additivo alimentare[modifica | modifica sorgente]

Il bisolfito di calcio trova impiego come conservante nell'industria alimentare, sotto la denominazione E227. È adoperato come conservante nella produzione della birra e per aumentare la stabilità delle verdure in scatola. È inoltre usato come agente anticloro e come agente chiarificante in alcune bevande. La sua DGA è di 0,7 mg per kg di peso corporeo. Non sembra presentare effetti negativi sulla salute, essendo escreto nell'urina dopo l'assunzione.

Nella produzione della carta[modifica | modifica sorgente]

Nella fabbricazione della carta, viene comunemente sfruttata la proprietà del bisolfito di calcio di liberare ioni Ca2+, che reagiscono con la lignina rendendola solubile in acqua.


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Tecnologie per la prevenzione delle emissioni di zolfo
chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia