Bianca de' Medici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bianca de' Medici
Benozzo Gozzoli, Cappella dei Magi, le tre sorelle di Lorenzo.jpg
Bianca è considerata tradizionalmente la donna al centro nel gruppo della parete sud della Cappella dei Magi di Benozzo Gozzoli. Le altre ragazze sarebbero le sorelle Maria (a destra) e Nannina (a sinistra). In realtà nel corteo non era prevista la comparsa di figure femminili
Nobildonna
Stemma
Nome completo Bianca de' Medici
Nascita Firenze, 10 settembre 1445
Morte aprile 1488
Dinastia Medici
Padre Piero il Gottoso
Madre Lucrezia Tornabuoni
Consorte Guglielmo de' Pazzi
Figli 16 figli

Bianca di Piero de' Medici (Firenze, 10 settembre 1445aprile 1488) era la figlia secondogenita di Piero de' Medici e Lucrezia Tornabuoni e sorella maggiore di Lorenzo il Magnifico e Giuliano de' Medici.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata il 10 settembre del 1445, fu educata come le sorelle ed i fratelli ad una cultura umanistica.

Sposò Guglielmo de' Pazzi nell'agosto 1459 e fu di fatto coinvolta nella Congiura dei Pazzi, sebbene suo marito ne fosse estraneo. Infatti, grazie alla parentela recentemente acquisita, suo cognato Francesco de' Pazzi e lo zio di suo marito Jacopo de' Pazzi poterono entrare in contatto familiare con i Medici e tradirli. Sfumata la prima occasione del pranzo nella Villa Medici a Fiesole, causa assenza di Giuliano, il delitto si consumò tramite l'uso di sicari il giorno di Pasqua del 1478 nella cattedrale di Santa Maria del Fiore.

Dopo la Congiura, fu esiliata assieme al marito, sebbene egli ne fosse estraneo. Per i figli nati dopo l'esilio si ha pochissima documentazione.

Morì nell'aprile del 1488 a 43 anni.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Dall'unione di Bianca e Guglielmo nacquero 16 figli:

  1. Antonio de' Pazzi (1460), morto infante
  2. Giovanna de' Pazzi, sposò Tommaso Monaldi nel 1471
  3. Contessina de' Pazzi, sposò Giuliano Salviati nel 1476
  4. Antonio de' Pazzi (1462-1528), ambasciatore e uomo politico, Gonfaloniere di Giustizia nel 1521
  5. Alessandra de' Pazzi (1465), sposò Bartolomeo Buondelmonti nel 1486
  6. Cosimo de' Pazzi (1466-1513) arcivescovo di Firenze dal 1508 fino alla morte
  7. Piero de' Pazzi (1468), morto infante
  8. Lorenzo Alessandro de' Pazzi, (1470-1535) mercante, amante delle arti e latinista
  9. Cosa de' Pazzi, sposò Francesco di Luca Capponi
  10. Renato de' Pazzi, mercante d'oreficeria
  11. Lorenzo de' Pazzi, uomo politico e ambasciatore
  12. Luigia de' Pazzi, sposò Folco di Edoardo Portinari nel 1494
  13. Maddalena de' Pazzi, sposò Ormanozzo Deti nel 1497
  14. Alessandro de' Pazzi (1483-1530) ambasciatore, letterato e grecista
  15. Lucrezia de' Pazzi, sposata a un certo Cattani de Diacceto poi a un Martelli (1500)
  16. Giuliano de' Pazzi (1486-1517), dottore in legge, abate a canonico della Metropolitana di Firenze

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giovanni de' Medici Averardo de' Medici  
 
Giacoma Spini  
Cosimo de' Medici  
Piccarda Bueri Edoardo Bueri  
 
?  
Piero de' Medici  
Alessandro de' Bardi Sozzo de' Bardi  
 
? Ubaldini  
Contessina de' Bardi  
Emilia Pannocchieschi Raniero Pannocchieschi  
 
?  
Bianca de' Medici  
Simone Tornabuoni Tieri Tornaquinci  
 
?  
Francesco Tornabuoni  
? ?  
 
?  
Lucrezia Tornabuoni  
Nicolò Guicciardini Luigi Guicciardini  
 
Costanza Strozzi  
Nanna Guicciardini  
? ?  
 
?  
 

Ritratti[modifica | modifica wikitesto]

Bianca de' Medici, presunto ritratto come angelo reggicorona di sinistra, Sandro Botticelli, Madonna del Magnificat, Uffizi, 1481

Di lei rimangono almeno due ritratti, uno nel gruppo di fanciulle a cavallo nella scena di Giovanni VII Paleologo nella Cappella dei Magi di Benozzo Gozzoli a Palazzo Medici Riccardi, dove sarebbe la ragazza al centro, tra le due sorelle.

L'altro si troverebbe nella Madonna del Magnificat di Sandro Botticelli, dove alcuni hanno visto la famiglia di Piero il Gottoso: si ipotizza che Bianca sia dipinta come angelo che regge la corona alla Madonna, a sinistra, mentre sua madre Lucrezia Tornabuoni, sarebbe da ravvisare nel volto della Vergine.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marcello Vannucci, Le donne di casa Medici, Newton Compton Editori, Roma 1999 (rist. 2006) ISBN 88-541-0526-0

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]