Nannina de' Medici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Nannina de' Medici
Presunto ritratto di Nannina de' Medici, Benozzo Gozzoli, Cappella dei Magi (parete sud), Palazzo Medici Riccardi, 1459. Nannina è tradizionalmente considerata la donna a sinistra, mentre le altre due donne sarebbero le sue sorelle, ovvero Bianca (al centro) e Maria (a destra)
Nobildonna
Stemma
Stemma
Nome completoLucrezia di Piero de' Medici
NascitaFirenze, 14 febbraio 1448
MorteFirenze, 14 maggio 1493 (45 anni)
DinastiaMedici
PadrePiero il Gottoso
MadreLucrezia Tornabuoni
ConsorteBernardo Rucellai
FigliCosimo
Palla
Piero
Giovanni
Lucrezia
ReligioneCattolicesimo

Lucrezia di Piero de' Medici, detta Nannina (Firenze, 14 febbraio 1448Firenze, 14 maggio 1493), è stata una nobildonna italiana, figlia secondogenita di Piero de' Medici e Lucrezia Tornabuoni e sorella maggiore di Lorenzo il Magnifico e Giuliano de' Medici.

Nacque il 14 febbraio 1448 ed ebbe, come le sue sorelle, un'educazione umanistica colta e raffinata, seppur meno approfondita rispetto a quella dei fratelli Lorenzo e Giuliano. Il suo soprannome, Nannina, era il nome familiare della bisnonna Piccarda Bueri.

Era tenuta in grande conto dai fratelli, d'altronde fu anche grazie al loro prestigio che l'8 giugno 1466 sposò il letterato umanista Bernardo Rucellai. Il loro matrimonio fu celebrato nella Loggia Rucellai (che fu costruita su progetto di Leon Battista Alberti) e rimase negli annali per la magnificenza e per la profusione di festeggiamenti e banchetti, infatti, dal puntuale rendiconto di spesa che è pervenuto, si conosce l'elenco enorme di viveri che vennero consumati.

Insieme al marito, comprò gli Orti Oricellari, ossia un famoso giardino dove si riunì l'Accademia neoplatonica.[1]

Morì il 14 maggio 1493, a 45 anni.

Nannina diede al marito Bernardo Rucellai cinque figli:[2]

  • Cosimo (1º giugno 1468 - 15 febbraio 1497), sposò nel 1485 Giovanna Malaspina (maggio 1471 - 12 maggio 1501, figlia del marchese di Fosdinovo Gabriele II Malaspina),[3] dalla quale ebbe un figlio:
    • Bernardo, poi detto Cosimo (8 ottobre 1495 - ?)
  • Palla (1º luglio 1473 - 4 aprile 1543), letterato e fedele sostenitore dei Medici;
  • Piero (19 agosto 1474 - 8 agosto 1511);
  • Giovanni (1475 - 1525), scrittore e umanista;
  • Lucrezia (? - 1527), affetta da deformità, sposò per motivi politici nel 1503 Lorenzo di Filippo Strozzi (1482 - 1549).[4]
Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giovanni de' Medici Averardo de' Medici  
 
Giacoma Spini  
Cosimo de' Medici  
Piccarda Bueri Edoardo Bueri  
 
?  
Piero de' Medici  
Alessandro de' Bardi Sozzo de' Bardi  
 
? Ubaldini  
Contessina de' Bardi  
Emilia Pannocchieschi Raniero Pannocchieschi  
 
?  
Nannina de' Medici  
Simone Tornabuoni Tieri Tornaquinci  
 
?  
Francesco Tornabuoni  
? ?  
 
?  
Lucrezia Tornabuoni  
Nicolò Guicciardini Luigi Guicciardini  
 
Costanza Strozzi  
Nanna Guicciardini  
? ?  
 
?  
 
  1. ^ Mariella Zoppi, Guida ai giardini di Firenze, Gardens of Florence, Alinea Editrice, Firenze 2001. ISBN 88-8125-450-6.
  2. ^ Luigi Passerini, Genealogia e storia della famiglia Rucellai, M. Cellini, 1861, pp.132-139.
  3. ^ Patrizia Meli, Gabriele Malaspina marchese di Fosdinovo. Condotte, politica e diplomazia nella Lunigiana del Rinascimento, Firenze University Press, 2008, pp.70-72
  4. ^ William J. Landon, Lorenzo Di Filippo Strozzi and Niccolo Machiavelli. Patron, Client, and the Pistola Fatta Per la Peste/An Epistle Written Concerning the Plague, University of Toronto Press, 2013.
  • Marcello Vannucci, Le donne di casa Medici, Newton Compton Editori, Roma 1999, (rist.2006) ISBN 88-541-0526-0

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]