Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Bandiera della Tunisia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
علم تونس
علم تونس
Proporzioni2:3
Simbolo FIAVBandiera nazionale e bandiera navale nazionale
ColoriRGB

     (R:231 G:0 B:19)

     (R:255 G:255 B:255)

UsoBandiera civile e di stato
Adozione1831
NazioneTunisia Tunisia
Altre bandiere ufficiali
Presidenzialebandiera presidenziale
Fotografia
Kasbah Tunis.jpg
La bandiera tunisina sventola sulla qasba di Tunisi

La Bandiera Tunisina fu adottata per la prima volta nel 1831 dal bey tunisino Hassine II, ed in seguito ha subito pochissimi cambiamenti.

Si compone di un cerchio bianco su fondo rosso, con al suo interno una mezzaluna ed una stella entrambe rosse.

La luna calante è il simbolo del mondo arabo e la stella simboleggia i cinque pilastri dell'Islam. La luna calante e la stella sono anche un'indicazione della storia passata della Tunisia come parte dell'Impero Ottomano. Il colore rosso, pur essendosi trascinato dal periodo ottomano, è il simbolo del sangue dei martiri del paese. Il colore bianco sta a significare che la Tunisia è un paese di pace.

La bandiera venne riadottata con l'ottenimento dell'indipendenza dalla Francia, in quanto era stata la bandiera di una Tunisia indipendente prima dell'arrivo degli europei.

Si avvicina molto alla Bandiera della Turchia sia per i colori rosso e bianco, sia per i simboli della mezzaluna e della stella a cinque punte, cambia il colore della mezzaluna e della stella che nella bandiera della Tunisia sono rosse all'interno di un cerchio bianco mentre nella bandiera della Turchia il cerchio bianco è assente e la mezzaluna e la stella sono bianche invece che rosse.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Vessillologia Portale Vessillologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vessillologia