Bagno a mezzanotte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bagno a mezzanotte
singolo discografico
Bagno a mezzanotte.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaElodie
Pubblicazione9 marzo 2022
Durata2:58
GenereDance pop
EtichettaIsland
ProduttoreZef, Marz
FormatiDownload digitale, streaming
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (2)[1]
(vendite: 200 000+)
Elodie - cronologia
Singolo precedente
(2021)
Singolo successivo
(2022)

Bagno a mezzanotte è un singolo della cantante italiana Elodie, pubblicato il 9 marzo 2022 come secondo estratto dal quarto album in studio.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il brano, scritto da Elisa (che canta il bridge)[3] con la produzione di Zef e Marz, è stato descritto da Elodie attraverso la seguente dichiarazione:[4]

«È un singolo nato per ballare, alzando il volume, fare festa e stare svegli fino all'alba. Collaborare con Elisa è per me sempre fonte di ispirazione. Questo regalo racconta tutta la sua generosità, passione e attenzione verso la musica e gli altri.»

L'8 marzo la cantante ha spiegato che i proventi derivanti dalle vendite della canzone saranno devoluti ai progetti curati da Save the Children per sostenere la popolazione ucraina in seguito alla crisi russo-ucraina,[5] motivando che «Moltissimi bambini, tanti dei quali piccolissimi, stanno perdendo in queste ore le loro case, le proprie famiglie, la propria quotidianità e il futuro. La guerra, con tutto quello che porta con sé, lascerà un segno indelebile nelle loro vite. Rimanere inermi è impossibile».[6] Riguardo all'iniziativa, la direttrice generale di Save the Children, Daniela Fatarella, ha raccontato:[6]

«Abbiamo accolto con gratitudine questo bellissimo gesto di generosità di Elodie, che si conferma essere un’artista dalla grande sensibilità. I bambini ucraini hanno bisogno di tutto il nostro aiuto perché hanno già sofferto fin troppo. L’unico modo per fermare tutto questo, non ci stancheremo mai di ripeterlo, è l'immediata cessazione delle ostilità, per proteggere i bambini dalla violenza e da altre violazioni dei loro diritti. La voce di Elodie ci aiuterà a gridarlo più forte.»

Nel mese di giugno Bagno a mezzanotte è stato scelto come l'inno del Gay Pride di Roma, evento in cui Elodie, che è notoriamente una forte sostenitrice dei diritti della comunità LGBTQ+, ha partecipato come madrina.[7]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Giulia Ciavarelli di TV Sorrisi e Canzoni scrive che il brano «racconta l'importanza di essere ciascuno la sorgente della propria felicità, senza aspettare l'approvazione o il giudizio degli altri».[8] Mario Manca di Vanity Fair descrive il ritorno da solista della cantante «esplosivo» definendo le nuove scelte artistiche della cantante sempre più «poliedriche». Il giornalista si sofferma inoltre sul video, associandolo a Single Ladies (Put a Ring on It) di Beyoncé.[9]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video è stato reso disponibile attraverso il canale YouTube della cantante il giorno della sua commercializzazione.[10] La regia è stata affidata ai Morelli Brothers con la direzione artistica di Bradley Dickinson,[11] mentre le coreografie sono state curate dal vincitore della categoria ballo della quindicesima edizione di Amici di Maria De Filippi, Gabriele Esposito.[12]

Nel video è presente una citazione dal film Basic Instinct di Paul Verhoeven, con la reinterpretazione dalla performer Ambrosia di una scena originariamente recitata da Sharon Stone. Riguardo alla citazione cinematografica Elodie ha commentato:[13]

«Ogni volta che la vedo esibirsi rimango colpita dalla sua sensuale eleganza e dalla padronanza dei movimenti. Mi piaceva l'idea di averla accanto per raccontare quanto l'espressione individuale deve esser sempre libera da qualsiasi limite e genere.»

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Elisa Toffoli, Zef e Marz.

  1. Bagno a mezzanotte – 2:58

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2022) Posizione
massima
Italia[14] 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bagno a mezzanotte (certificazione), su FIMI. URL consultato il 25 luglio 2022.
  2. ^ 'Bagno a mezzanotte' è il nuovo singolo di Elodie scritto da Elisa, su Rolling Stone Italia, 9 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  3. ^ Ilario Luisetto, Elodie si concede un "Bagno a mezzanotte" con nuova spensieratezza – RECENSIONE, su recensiamomusica.com, 17 aprile 2022. URL consultato il 15 luglio 2022.
  4. ^ Elodie pronta a lanciare l'atteso nuovo singolo... "Bagno a mezzanotte" scritto da Elisa, su All Music Italia, 3 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  5. ^ Elodie, i proventi del nuovo singolo "Bagno a mezzanotte" andranno ai bambini ucraini in fuga, su Il Messaggero, 9 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  6. ^ a b Elodie con Save the Children, una canzone contro la guerra, su la Repubblica, 8 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  7. ^ Elodie madrina del Roma Pride 2022, su la Repubblica, 23 maggio 2022. URL consultato il 6 giugno 2022.
  8. ^ Giulia Ciavarelli, "Bagno a mezzanotte", il nuovo singolo e video di Elodie, su TV Sorrisi e Canzoni, 9 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  9. ^ Mario Manca, Bagno a mezzanotte: il ritorno esplosivo di Elodie, su Vanity Fair, 9 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  10. ^ Andrea Basso, Elodie fa un "Bagno a mezzanotte" super sexy nel video del nuovo singolo, su Radio Italia, 9 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  11. ^ Elodie: guarda il video tutto da ballare di "Bagno a mezzanotte", su MTV, 9 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  12. ^ Andrea Conti, Elodie canta "Bagno a mezzanotte" per Save the Children in Ucraina: "Rimanere inermi è impossibile", su Il Fatto Quotidiano, 10 marzo 2022. URL consultato l'11 marzo 2022.
  13. ^ Elodie, fuori oggi il nuovo singolo "Bagno a mezzanotte", su Billboard Italia, 9 marzo 2022. URL consultato il 9 marzo 2022.
  14. ^ Classifica settimanale WK 19 (dal 06.05.2022 al 12.05.2022), su Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 13 maggio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica