Bacillus thuringiensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bacillus thuringiensis
Bt-toxin-crystals.jpg
Cristalli di tossine Bt da Bacillus thuringiensis
Classificazione scientifica
Dominio Prokaryota
Regno Bacteria
Phylum Firmicutes
Classe Bacilli
Ordine Bacillales
Famiglia Bacillaceae
Genere Bacillus
Specie B. thuringiensis
Nomenclatura binomiale
Bacillus thuringiensis
Berliner, 1915

Il Bacillus thuringiensis è un batterio sporigeno che vive nel terreno. Quando viene ingerito mediante vegetali contaminati, il batterio sporula nell'ospite liberando tossine dette tossine Bt o più esattamente delta-endotossine (innocue per gli esseri umani) che danneggiano il tratto digerente delle larve di Ditteri come le zanzare o causando nei bruchi di molti Lepidotteri una malattia paralitica.

Le tossine sono contenute all'interno di cristalli che si dissolvono in particolari condizioni presenti a livello intestinale di alcuni insetti. Al fine di favorire la solubilizzazione del cristallo il pH deve essere alcalino (pH >9). Le tossine Bt sono estremamente specifiche ed interagiscono con l'intestino di determinate specie d'insetti.

È impiegato per la creazione di piante transgeniche e nell'agricoltura biologica come insetticida. Il formulato commerciale risulta più aggressivo se addizionato di zucchero all'atto della somministrazione. In apicoltura è utilizzato nella lotta biologica alla tarma della cera d'api.

Venne scoperto nel 1901 in Giappone e nel 1911 in Germania, da Ernst Berliner.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia