Arcidiocesi di San Cristóbal de la Habana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di San Cristóbal de la Habana
Archidioecesis Sancti Christophori de Habana
Chiesa latina
Havana Cathedral.JPG
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Diocesi suffraganee
Matanzas, Pinar del Río
Arcivescovo metropolita Juan de la Caridad García Rodríguez
Ausiliari Juan de Dios Hernández Ruiz, S.J.
Arcivescovi emeriti cardinale Jaime Lucas Ortega y Alamino
Sacerdoti 145 di cui 44 secolari e 101 regolari
19.455 battezzati per sacerdote
Religiosi 135 uomini, 265 donne
Diaconi 24 permanenti
Abitanti 3.929.000
Battezzati 2.821.000 (71,8% del totale)
Superficie 7.542 km² a Cuba
Parrocchie 109 (7 vicariati)
Erezione 10 settembre 1787
Rito romano
Indirizzo Calle Habana 152, Apartado 594, La Habana 10100, Cuba
Sito web www.arquidiocesisdelahabana.org
Dati dall'Annuario pontificio 2011 (ch · gc?)
Chiesa cattolica a Cuba
La chiesa del seminario maggiore dedicato ai Santi Carlo e Ambrogio.

L'arcidiocesi di San Cristóbal de la Habana (in latino: Archidioecesis Sancti Christophori de Habana) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2010 contava 2.821.000 battezzati su 3.929.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Juan de la Caridad García Rodríguez.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende le province cubane di Mayabeque e di Artemisa, la città de L'Avana ed il municipio speciale dell'Isola della Gioventù (Isla de la Juventud).

Sede arcivescovile è la città dell'Avana, dove si trova la cattedrale dell'Immacolata Concezione (Inmaculada Concepción de María). Nella capitale dell'isola sorgono anche la basilica minore di Nostra Signora della Carità e il santuario nazionale di Gesù Nazareno del Rescate. A Santiago de las Vegas si trova il santuario nazionale di San Lazzaro.

Il territorio si estende su 7.542 km² ed è suddiviso in 109 parrocchie, raggruppate in 7 vicariati.

Provincia ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La provincia ecclesiastica dell'Avana, istituita nel 1925, comprende due suffraganee:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di San Cristóbal de la Habana fu eretta il 10 settembre 1787, ricavandone il territorio dalla diocesi di Santiago di Cuba (oggi arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Santo Domingo.

Il 25 aprile 1793 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi della Louisiana e delle due Floride (oggi arcidiocesi di New Orleans).

Il 24 novembre 1803 in virtù della bolla In universalis Ecclesiae regimine di papa Pio VII entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Santiago di Cuba.

Il 20 febbraio 1903 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Pinar del Río e di Cienfuegos.

Il 10 dicembre 1912 cedette un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Matanzas.

Il 6 gennaio 1925 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Inter praecipuas di papa Pio XI.

L'arcidiocesi ha ricevuto in visita pastorale tre pontefici: Giovanni Paolo II nel 1998, Benedetto XVI nel 2012 e Francesco nel 2015.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Felipe José de Tres-Palacios y Verdeja † (30 marzo 1789 - 16 settembre 1799 deceduto)
  • Juan José Díaz de Espada y Fernánez de Landa † (11 agosto 1800 - 12 agosto 1832 deceduto)
  • Francisco Fleix Soláus † (14 gennaio 1846 - 22 settembre 1864 nominato arcivescovo di Tarragona)
  • Jacinto María Martínez y Sáez, O.F.M.Cap. † (27 marzo 1865 - 31 ottobre 1873 deceduto)
  • Apolinar Serrano y Díaz † (23 settembre 1875 - 15 giugno 1876 deceduto)
  • Ramón Fernández Piérola y Lopez de Luzuriaca † (4 settembre 1879 - 17 marzo 1887 nominato vescovo di Ávila)
  • Manuel Santander y Frutos † (17 marzo 1887 - 24 novembre 1899 dimesso)
  • Donato Raffaele Sbarretti Tazza † (9 gennaio 1900 - 16 settembre 1901 nominato arcivescovo titolare di Gortina)
  • Pedro Ladislao González y Estrada † (16 settembre 1903 - 3 gennaio 1925 dimesso)
  • José Manuel Dámaso Rúiz y Rodríguez † (30 marzo 1925 - 3 gennaio 1940 deceduto)
  • Manuel Arteaga y Betancourt † (26 dicembre 1941 - 20 marzo 1963 deceduto)
  • Evelio Díaz y Cía † (21 marzo 1963 succeduto - 26 gennaio 1970 dimesso)
  • Francisco Ricardo Oves Fernández † (26 gennaio 1970 - 28 marzo 1981 dimesso)
  • Jaime Lucas Ortega y Alamino (21 novembre 1981 - 26 aprile 2016 ritirato)
  • Juan de la Caridad García Rodríguez, dal 26 aprile 2016

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 3.929.000 persone contava 2.821.000 battezzati, corrispondenti al 71,8% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 1.200.000 1.235.939 97,1 270 77 193 4.444 476 1.108 62
1966 1.400.000 1.600.000 87,5 103 40 63 13.592 98 178 66
1970 1.591.200 2.150.300 74,0 102 40 62 15.600 85 188 66
1976 1.857.000 2.705.000 68,7 95 41 54 19.547 94 188 66
1980 1.298.000 2.743.300 47,3 84 34 50 15.452 84 174 66
1999 1.390.000 2.777.242 50,0 119 57 62 11.680 17 109 238 81
2000 1.798.000 2.800.000 64,2 116 53 63 15.500 17 105 212 81
2001 2.700.000 2.800.000 96,4 116 53 63 23.275 17 117 220 83
2002 2.709.000 2.810.000 96,4 109 53 56 24.853 21 101 220 83
2003 2.800.000 3.800.000 73,7 107 53 54 26.168 21 98 228 83
2004 2.800.000 3.900.000 71,8 111 49 62 25.225 23 79 348 102
2010 2.821.000 3.929.000 71,8 145 44 101 19.455 24 135 265 109

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi