Antonio Bargone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Bargone
Antonio Bargone.jpg

Sottosegretario di Stato per il Ministero dei lavori pubblici
Durata mandato 17 maggio 1996 –
11 giugno 2001
Presidente Romano Prodi
Massimo D’Alema
Giuliano Amato

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 2 luglio 1987 –
8 maggio 1996
Legislature X, XI, XII
Gruppo
parlamentare
PCI, PDS, Progressisti federativo
Circoscrizione Puglia
Collegio Lecce–Brindisi

Senatore della Repubblica Italiana
Durata mandato 9 maggio 1996 –
29 maggio 2001
Legislature XIII
Gruppo
parlamentare
PDS
Coalizione L’Ulivo

Dati generali
Partito politico PCI, PDS
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione avvocato
dirigente d'azienda

Antonio Bargone (Brindisi, 8 luglio 1947) è un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza, svolge la professione di avvocato[1]. Viene eletto per la prima volta deputato nel 1987 con l'allora partito comunista. Rieletto deputato nelle due successive legislature. Attualmente è presidente della SAT (società di autolinee)[2].

Incarichi parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Ha fatto parte delle seguenti commissioni parlamentari: Giunta per le autorizzazioni a procedere; Affari costituzionale; Lavori pubblici; Giustizia[3].

Sottosegretario di Stato[modifica | modifica wikitesto]

È stato sottosegretario di Stato per i Lavori pubblici nel primo governo di Romano Prodi. Tale incarico lo ricoprirà anche nel primo e secondo governo di Massimo D'Alema (dal 21 ottobre 1998 al 26 aprile 2000) e anche nel secondo governo di Giuliano Amato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]