Competenza territoriale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'espressione competenza territoriale indica la sfera territoriale su cui un dato ente o soggetto può esercitare forme di sovranità variabili a seconda del contesto.

In senso giuridico, la competenza territoriale viene regolata, in Italia, dagli artt. 18-30 del Codice di Procedura Civile, e definisce quale tribunale sia competente ad indire il processo, ovvero in quale territorio, appunto, esso debba avere luogo. Esiste un'ulteriore accezione, quella amministrativa: la competenza territoriale corrisponde alle esatte coordinate geografiche che delimitano il territorio sul quale ciascuno Stato è padrone di esercitare la propria sovranità nazionale, e allo stesso modo per gli enti locali su scala minore.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]