Annaré

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Annaré
Titolo originale Annaré
Paese di produzione Italia
Anno 1998
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere musicale
Regia Ninì Grassia
Soggetto Ninì Grassia
Sceneggiatura Ninì Grassia
Fotografia Luigi Ciccarese
Montaggio Vanio Amici
Musiche Gigi D'Alessio
Scenografia Katia Ciullo
Interpreti e personaggi

Annaré è un film del 1998, diretto da Ninì Grassia, che ha curato anche soggetto e sceneggiatura.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Rientrato a Napoli, dopo un tour in America, Gigi chiede notizie di Annaré, ex-fidanzata di cui è ancora innamorato. Il padre gli dice che la ragazza sta per sposarsi con un certo Gustavo.

Gigi ha alcuni problemi nella vita privata: ha mentito molte volte ad Annarella dicendo che Mara sia sua sorella, mentre invece è la sua amante; poi si è dimenticato di pagare le rate della casa, motivo per cui corre il rischio di perderla; e il cantante Bibì Izzo, cerca ogni volta di fare un provino con lui.

Prima di sposarsi con Gustavo, Annarella, per strada vede un manifesto di un concerto di Gigi. Vorrebbe andarci, ma ha paura di deludere il futuro marito. Gigi sul palco canta la canzone Annarè e rivede la sua ex-fidanzata: i due decidono infine di tornare insieme.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

In questo film recitano gli emergenti Gigi D'Alessio, protagonista, e Biagio Izzo. Inoltre è presente un piccolo cameo del giornalista di Rai Sport Amedeo Goria, che recita con l'accento torinese.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film realizza un incasso di circa mezzo miliardo di lire nella sola città di Napoli, risultando però inedito nel resto di Italia e venendo esportato nei paesi, dove sono presenti diversi emigranti italiani.[1]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche sono dello stesso Gigi D'Alessio.

  1. 30 Canzoni
  2. Di notte
  3. Cumpagna mia
  4. Sconfitta d'amore
  5. Anna se sposa
  6. Annarè

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roberto Poppi, I registi: dal 1930 ai giorni nostri.
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema