Anna Cappellini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna Cappellini
2012 WFSC 05d 683 Anna Cappellini Luca Lanotte.JPG
Anna Cappellini e Luca Lanotte nel 2012
Nazionalità Italia Italia
Altezza 165 cm
Peso 52 kg
Pattinaggio di figura Figure skating pictogram.svg
Specialità Danza su ghiaccio
Record
Totale 182.72 ( Campionati Mondiali 2016)
P.corto 72.39 ( Campionati Mondiali 2015)
P.libero 112.07 (Campionati Mondiali 2016)
Ranking
Best ranking
Squadra Fiamme Azzurre
Palmarès
Mondiali 1 0 0
Finale di Grand Prix 0 0 1
Europei 1 2 1
Campionati italiani 5 4 0
Universiadi 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Anna Cappellini (Como, 19 febbraio 1987) è una danzatrice su ghiaccio italiana.

Insieme a Luca Lanotte ha vinto i campionati mondiali 2014, i campionati europei 2014, la medaglia d'argento ai campionati europei 2015 e ai campionati europei 2016, la medaglia di bronzo ai campionati europei 2013, e cinque campionati italiani. Ha conquistato complessivamente tredici podi nelle tappe di ISU GP, tra cui una medaglia d'oro alla Cup of China 2015, otto medaglie d'argento e quattro di bronzo. Insieme a Luca Lanotte ha partecipato inoltre a due olimpiadi, quella di Sochi 2014 e quella di Vancouver 2010. All'olimpiade di Sochi 2014 hanno ottenuto una sesta posizione.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Anna Cappellini cominciò a pattinare all'età di tre anni, quando accompagnata dalla madre Marisa presso lo stadio di Casate, decise di frequentare i primi corsi di avviamento organizzati dal Gruppo Giovanile Ritmico. Dopo aver imparato i rudimenti del pattinaggio di figura individuale, si dedicò immediatamente alla carriera agonistica. La sua prima gara, una manifestazione privata riservata ai mini pattinatori, si svolse a Sesto San Giovanni. Seguirono altre gare a livello regionale, tra cui vanno ricordati i campionati regionali del 1996 e la Lugano Cup del 1997, in cui Anna vinse numerosi trofei.

Dopo aver saltato una stagione a causa di un infortunio, la giovane pattinatrice tornò ad allenarsi a Courmayeur, dove venne notata da Paola Mezzadri e Roberto Pelizzola e integrata nel team di Milano in cui si allenavano Barbara Fusar Poli e Maurizio Margaglio. Sotto indicazione della nuova allenatrice Paola Mezzadri, Anna abbraccia a nove anni la specialità della danza su ghiaccio, una disciplina che avrebbe potuto esaltare i pregi ed eliminare i difetti della pattinata di Anna, che non godeva affatto di buone doti acrobatiche, essenziali per continuare la carriera agonistica nell'individuale.[1]

Muove i primi passi nella danza in coppia con Luca Lombardi, con il quale debutta al ventisettesimo posto ai Campionati mondiali Junior del 2001. Archiviata l'esperienza con Lombardi, si presenta in coppia con Matteo Zanni, con il quale ottiene la ventesima posizione ai Mondiali del 2003 e la settima posizione al Festival Olimpico della Gioventù Europea.

Nella stagione 2003-2004 ottengono due medaglie di bronzo al JPG Messico e al JPG Slovenia, risultati migliorati l'anno successivo con due medaglie d'oro al JPG Ungheria e al JPG Serbia, che permettono a Cappellini-Zanni di poter accedere alla loro prima finale ad un Grand Prix Junior, dove avrebbero chiuso sul gradino più basso del podio.

Gli inizi con Lanotte[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 Matteo Zanni annunciò il ritiro, portando Anna alla ricerca di un nuovo patner. La scelta ricadde su Luca Lanotte. La nuova coppia Cappellini-Lanotte debuttò a livello internazionale al JPG Slovakia conquistando il secondo posto, risultato poi ripetuto al JPG Bulgaria. Con tali piazzamenti Anna e Luca raggiunsero l'ultima finale di JPG della loro carriera, in cui si piazzarono terzi, dietro ai rivali Davis/White e Virtue/Moir. Dopo aver vinto i Campionati italiani, si presentarono per la prima ed ultima volta insieme ai Campionati Mondiali Junior, in cui debuttarono quarti dopo la CD con un punteggio di 32.24, recuperando una posizione con la OD (54.68 di punteggio), tuttavia l'assalto al podio mondiale sfuma con la caduta di Lanotte durante l'esecuzione della FD, che trascina la coppia in quarta posizione.

2007-2010[modifica | modifica wikitesto]

Anna Cappellini e Luca Lanotte a Skate Canada 2007 sulle note della Traviata di Verdi

Debuttano nel mondo senior con la stagione 2006-2007. Prima tappa della stagione è il Trophée Eric Bompard, dove si piazzano al quinto posto a soli 0.45 punti dal quarto posto di Tessa Virtue e Scott Moir, per poi ottenere l'ottavo posto a Cup of Russia. Si classificano secondi ai nazionali, undicesimi agli europei e tredicesimi ai mondiali con un punteggio di fine stagione pari a 158.83. Cappellini- Lanotte conquistano anche un oro all'Universiade di Torino 2007[2].

Durante la stagione 2007-2008, portando come FD La Traviata di Giuseppe Verdi, si classificano terzi a Skate Canada e quarti al Trophée Eric Bompard, mancando per la seconda volta consecutiva l'accesso alle finali dell'ISU Grand Prix. Si riconfermano secondi ai nazionali alle spalle di Federica Faiella e Massimo Scali, mentre migliorano i piazzamenti dell'anno precedente con un settimo posto ai europei e un decimo posto ai mondiali.

Nel corso della stagione 2008-2009 si piazzano quarti sia al Cup of China che al Cup of Russia, si riconfermano vice-campioni d'Italia e realizzano con un punteggio di 172.67 la conquista del quinto posto europeo, risultato poi migliorato ai Campionati mondiali di Los Angeles con 175.70 e la conferma del decimo posto mondiale.

Cappellini e Lanotte ai Campionati mondiali del 2010 su Requiem for a dream

Con l'inizio della stagione olimpica 2009-2010, Anna Cappellini e Luca Lanotte decidono di effettuare un cambio di allenatori, per lavorare sotto la guida di Muriel Zazoui e Romain haguenauer a Lione, che avevano portato Marina Anissina/Gwendal Peizerat all'oro olimpico nel 2002. Dopo aver ottenuto la medaglia d'argento sia al Rostecolom Cup che a Skate America, Cappellini-Lanotte conquistano per la prima volta l'accesso alla finale dei Grand Prix, in cui si piazzano quinti.

Dal 19 al 22 febbraio 2010 fanno parte della spedizione azzurra ai XXI Giochi olimpici invernali, dove si piazzano dodicesimi con 167.32. Ottengono per la quarta volta consecutiva il secondo posto nazionale e si piazzano a livello europeo al sesto posto, per poi partecipare ai Mondiali di Torino, dove sotto le note della colonna sonora di Requiem for a dream di Clint Mansell, durante l'esecuzione dei twizzles Anna si blocca e cade, subendo una penalità di 2 punti e il conseguente undicesimo posto.

2010-2012[modifica | modifica wikitesto]

Anna Cappellini e Luca Lanotte nel 2011
Anna Cappellini e Luca Lanotte su Umbrellas of Cherbourg di Michel Legrand

Cominciano la stagione 2010-2011 con un secondo posto al Nebelhorn Trophy, ma il deludente quinto posto ai NHK Trophy porta la coppia a fare dietro-front e a tornare ad allenarsi con Paola Mezzadri, con la quale provvedono per la preparazione di nuovi programmi. In seguito ad un infortunio di Luca, la coppia è costretta a non partecipare ai nazionali e agli europei. Con l'inizio del 2011, Anna e Luca si allenano tra Milano e Novigorsk in Russia, dove vengono allenati anche da Nikolai Morozov. Dopo la vittoria ai Mont Blanc Trophy, si piazzano ottavi ai Campionati mondiali.

Anna e Luca sulle note de La strada

Per la stagione 2011-2012, si affidano ancora una volta a Paola Mezzadri, con la quale preparano la propria FD sulle note della colonna sonora de La strada di Nino Rota. Conquistano il terzo posto al Trophée Éric Bompard e a Skate Canada, vincono per la prima volta i Campionati italiani, per poi piazzarsi nel 2012 quarti agli europei e sesti ai mondiali.

2012-2014[modifica | modifica wikitesto]

Cappellini e Lanotte insieme ai membri della squadra italiana all'ISU World Team Trophy

Con la stagione 2012-2013, decidono invece di affiancare alla Mezzadri,coreografa insieme a Ludmilla Vlasova della SD in versione polka e valzer di Sette spose per sette fratelli, anche il russo Igor Shpilband, già coach di Meryl Davis/Charlie Whitee Tessa Virtue/Scott Moir, con il quale preparano come FD la Carmen di Georges Bizet e Rodion Shchedrin, ovvero lo stesso programma presentato dai campioni olimpici in carica Virtue/Moir.

Ottenendo il secondo posto a Skate Canada, Finlandia Trophy e Trophée Eric Bompard, partecipano alle fasi finali del Grand Prix ISU con il quarto posto finale. Il 25 gennaio del 2013 conquistano a Zagabria il bronzo,la loro prima medaglia europea, con un punteggio totale di 165.80, dietro ai russi Ekaterina Bobrova / Dmitrij Solov'ëv e Elena Il'inych / Nikita Kacalapov.

Ai Campionati mondiali di London, la loro SD ottiene un punteggio di 67.93, loro nuovo personal best, pari al quinto posto provvisorio, ma con l'esecuzione della FD, Cappellini-Lanotte realizzano un nuovo record personale con 100.11, che vale a dire la terza miglior FD dell'evento, tuttavia Ekaterina Bobrova / Dmitrij Solov'ëv con 169,19, ossia 1.50 punti di differenza dalla coppia italiana, scavalca Anna e Luca dal podio, ponendo ogni fine ai sogni di conquista del podio. A fine stagione hanno fatto parte della squadra italiana che ha partecipato all'ISU World Team Trophy 2012, dove l'Italia ha ottenuto il sesto posto finale.[3][4]

Anna e Luca sul podio degli NHK Trophy 2013 con Davis/White e i fratelli Shibutani

Nella stagione olimpica 2013-2014, Anna Cappellini e Luca Lanotte debuttano il 17-20 ottobre 2013 a Skate Canada con un punteggio di 168.49 che gli assegna la medaglia d'argento, riconfermata al Trofeo NHK di dicembre 2013 con 160.06. Alla finale del Grand Prix ottengono con 169.50 il sesto posto, per poi riconfermare in dicembre per la terza volta consecutiva il titolo nazionale. Presentando come SD il musical 42nd Street e come FD il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini, Anna Cappellini e Luca Lanotte dal 13 al 19 febbraio 2014 sono impegnati ai Campionati europei di Budapest, dove con un punteggio di 69.58 conquistano il primo posto provvisorio, confermato nella giornata seguente da un punteggio di 102.03, che porta Anna e Luca alla conquista del primo titolo europeo della loro carriera.

Ai Giochi Olimpici Invernali di Soci, in Russia, con un punteggio totale di 169.50 si piazzano al sesto posto, mentre in occasione del Team Event traghettano l'Italia alla conquista del quarto posto olimpico.

In seguito al ritiro dei campioni olimpici Davis/White e di Virtue/Moir, Anna Cappellini e Luca Lanotte intravedono la possibilità di poter andare alla conquista del podio mondiale. Ai Campionati mondiali di Saitama, Cappellini e Lanotte dominano la gara fin dalla SD, grazie alla quale con un personal best di 69.70, allontanano Madison Chock / Evan Bates di 1.99, Elena Il'inych / Nikita Kacalapov di 4.03, Nathalie Péchalat / Fabian Bourzat di 1.50 e Kaitlyn Weaver / Andrew Poje di 0.50. Il 29 marzo 2014, sulle note dell'overture del Barbiere di Siviglia la coppia italiana realizza con 105.73 il quarto miglior libero dell'evento, per un personal best totale di 175.43. Cappellini-Lanotte per soli 0.20 centesimi che li separano da Kaitlyn Weaver / Andrew Poje, si laureano campioni del mondo, dopo tredici anni dall'impresa di Barbara Fusar Poli e Maurizio Margaglio, diventando la seconda coppia italiana di danza su ghiaccio a vincere il titolo mondiale.[5]

2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

Da campioni del mondo in carica, Anna Cappellini e Luca Lanotte decidono di lasciare Igor Shpilband, al fine di rivoluzionare il proprio stile con l'aiuto di Marina Zueva e degli italiani Maurizio Margaglio e Massimo Scali. "Il cambiamento era in qualche modo dovuto, come tappa di ulteriore crescita ed evoluzione", afferma Luca Lanotte in un'intervista a La Gazzetta dello Sport.[6]

La prima esibizione della stagione si ha con Cup of China, ma Anna e Luca impegnati nella loro SD con il Paso Doble del Capriccio Espagnol di Nikolai Rimsky-Korsakov non convincono particolarmente i giudici, che con un punteggio di 62.70, li piazzano al secondo posto provvisorio. Nella seguente giornata, i campioni di Saitama si presentano con La Danse Macabre di Camille Saint-Saëns, ma a inizio programma Luca subisce una caduta su una banale transizione, che pregiudica l'intera esibizione, portando i due pattinatori lombardi ad accontentarsi di un terzo posto. Le critiche della giuria si concentrano in modo particolare sull'interpretazione del programma libero e sulla scelta dei costumi. Anna e Luca, decidono così di rivedere interamente i propri programmi e di ritirarsi dalle successive tappe dell'ISU Grand Prix.[7][8]

Ai campionati italiani del 18-21 dicembre, Anna e Luca presentando le versioni rivisitate dei loro programmi, si confermano per la quarta volta consecutiva il titolo italiani con un punteggio di 190.16. Ai campionati europei di Stoccolma del 2015, Cappellini-Lanotte con un punteggio di 69.63 ottengono il terzo posto provvisorio, alle spalle della neo coppia russa di Elena Ilinykh / Ruslan Zhiganshin (secondi con 69.94) e dei giovani pattinatori francesi Gabriella Papadakis / Guillaume Cizeron (primi con 71.06). Il programma libero di Ilinykh/Zhiganshin non va a buon fine a causa di un incidente nell'esecuzione di un sollevamento, ciò porta Cappellini-Lanotte ad agguantare una rimonta insperata, realizzando con la loro Danse macabre un punteggio di 101.89, che permette loro di superare i russi ma di dover allo stesso tempo rinunciare al titolo europeo, conquistato invece da Papadakis/Cizeron.

Dopo aver conquistato la medaglia d'argento ai campionati europei, Cappellini-Lanotte rivedono per una seconda volta la loro FD in vista dei mondiali in Cina. Ai mondiali del 2015 di Shangai, Cappellini-Lanotte realizzano il terzo miglior corto con un personal best di 72.39, ma il punteggio di 105.11, ottenuto per il libero sulle note della Danse Macabre, spodesta dal podio Anna e Luca, che da campioni del mondo abdicano al titolo, ottenendo un quarto posto come ai mondiali del 2013. [9]

Stagione 2015-2016[modifica | modifica wikitesto]

Cappellini-Lanotte, continuando ad allenarsi sotto la supervisione di Paola Mezzadri e Marina Zueva, decidono di abbandonare le atmosfere della scorsa stagione e di danzare per la SD sulle note di tratti polka e valzer selezionati da The Merry Widow di Franz Lehár, mentre per la loro FD si affidano ad un medley delle colonne sonore di Nino Rota tratte dai celebri lungometraggi dell'Italia del Dopoguerra: La dolce vita, Amarcord, 8 ½ e Nights of Cabiria .[10] La prima gara della stagione è il Lombardia Trophy, per la prima volta aperta anche alla danza, dove Cappellini-Lanotte dominano facilmente la gara con un complessivo di 177.22, di cui 69.75 per il corto e 107.50 per il libero.[11]

Dal 6 all'8 novembre 2015, sono impegnati nella terza tappa di GP Cup of China, ossia nella stessa manifestazione che 12 mesi prima aveva compromesso la buona riuscita dei loro programmi. Questa volta, però, pur ritrovandosi a subire una caduta nel corso del riscaldamento per uno scontro con i danzatori statunitensi Hawayek/Baker, riescono con un punteggio di 66.39 a dominare in scioltezza il corto, ponendosi distanti da Chock-Bates, prima coppia americana, di 1.03 punti. [12]

Il 7 novembre, sfoderando una prova perfetta, realizzano con un punteggio pari a 106.91 il loro nuovo primato personale per il libero. Battono,così, i favoriti alla vigilia Madison Chock ed Evan Bates, nonché vice-campioni del mondo iridati, e conquistano la prima medaglia d'oro della loro carriera in una tappa di GP, dopo 10 podi complessivi, tra cui sette medaglie d'argento e tre di bronzo, riportando così l'Italia a vincere una tappa di GP dopo 7 anni dalla vittoria di Faiella/Scali all'NHK Trophy del 2008.[13] [14]

Dal 20 al 21 novembre, riconfermano la loro buona condizione fisica conquistando la medaglia d'argento alla Rostelecom Cup 2015, grazie ad un season best in GP di 67.82 nel corto e a 103.79 nel libero, per un punteggio complessivo di 171.61, che li pone davanti alla coppia russa di Sinitsina/Katslapov e dietro ai canadesi Weaver-Poje, valido alla qualificazione della loro quarta finale di GP di carriera.[15] [16]

Alla Finale di Grand Prix disputata per il secondo anno consecutivo a Barcellona, la coppia italiana conquista con un punteggio di 176.25, di cui 70.14 per il primo segmento di gara, che li porta in terza posizione, e di 106.23 per il libero, che vale come seconda esibizione di serata, la loro prima storica medaglia di bronzo dietro a Chock/Bates e Weaver Poje. Sul podio della rassegna, in chiave italiana, prima di loro vi erano stati soltanto Carolina Kostner e Fusar-Poli/Margaglio.[17]

Dopo aver vinto per la quinta volta consecutiva il titolo italiano, Cappellini-Lanotte nel gennaio del 2016 si dirigono a Bratislava per partecipare ai Campionati europei, per la cui occasione decidono di modificare la seconda parte de "La vedova allegra", apportando anche delle drastiche modifiche ai costumi. Dopo aver padroneggiato nella short dance con un punteggio di 72.31, vengono battuti dai campioni uscenti Papadakis-Cizeron nel libero, a causa di un errore riportato nel primo sollevamento del programma. Gli azzurri, pertanto, conquistano il quarto podio consecutivo e la seconda medaglia d'argento consecutiva ai campionati continentali. [18]

L'evento più importante della stagione, i Campionati mondiali di Boston, viene, invece, condotto, con difficoltà nel primo segmento di gara, dove con un punteggio di 70.65 regalano un'esibizione lontana da quella portata agli europei di Bratislava e che li trascina in sesta posizione a 1.81 punti dal podio. .[19] La grande rimonta, attesa per il libero, non tarda ad arrivare e con una sorprendente performance, che vale 112.07, battono il loro record personale e conquistano la quarta piazza mondiale per la terza volta nella loro carriera con un punteggio complessivo di 182.72. [20]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Anna Cappellini è un membro della Polizia Penitenziaria e fa parte del gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre. Figlia di due grandi appassionati di pattinaggio, Mario e Marisa Cappellini, quest'ultima scomparsa, ha una sorella maggiore di nome Alice.[21] I suoi grandi hobby sono la danza e il volontariato per cani rifugiati. [22]

Con Luca Lanotte, il partner con cui condivide la pista da dieci anni, ha intrapreso in età adolescenziale una relazione sentimentale, spentasi prima che i due potessero intraprendere il loro lungo sodalizio artistico.[23]

Attualmente è legata sentimentalmente al collega Ondřej Hotárek, con il quale è convolata a nozze il 20 giugno 2015 a Breccia, affidando il ruolo di best man della cerimonia al pattinatore Michal Březina[24][25]

Dopo aver concluso la carriera agonistica, ha confessato che un giorno spera di poter studiare per di diventare una fisioterapista.[26]

Vita pubblica[modifica | modifica wikitesto]

Anna Cappellini e Luca Lanotte hanno partecipato sulle note de La Tosca di Giacomo Puccini e de La Traviata di Giuseppe Verdi alla prima edizione di Opera on ice, spettacolo tenutosi per la prima volta nell'ottobre del 2011 presso l'Arena di Verona e trasmesso contemporaneamente in quaranta paesi.[27]

Hanno partecipato dal 2013 al 2015 a numerosi show tra cui vanno annoverati: Art on ice (31 gennaio- 15 febbraio 2013), Golden Skate Awards (14 dicembre 2013; 21 dicembre 2014; 19 dicembre 2015), Opera On Ice (28 settembre 2013), Intimissimi On Ice: Opera Pop (20-21 settembre 2014), Intimissimi on Ice (9-10 ottobre 2015) ,( Music On Ice (9-10 gennaio 2015), Dreams on Ice (27-29 giugno 2014) e Fantasy on Ice (12-13 luglio 2014; 29-31 maggio 2015; 6-7 giugno 2015).[28]

In veste di campioni del mondo in carica, il 28 febbraio 2015 si sono esibiti nella seconda puntata di Notti sul ghiaccio,il reality show di Rai Uno condotto da Milly Carlucci, occasione nella quale hanno presentato agli spettatori della prima rete ammiraglia la loro versione di 42nd Street, attraverso la quale hanno conquistato la medaglia d'oro ai mondiali di Saitama. [29]

Il 15 dicembre 2014 per gli importanti risulti internazionali raggiunti, Anna Cappellini e Luca Lanotte hanno ricevuto al cospetto dei più alti rappresentanti del CONI e del Presidente del Consiglio Matteo Renzi il Collare d'oro al merito sportivo, mentre sono stati scelti nell'autunno 2014 come coppia ambassador di Expo 2015[30] [31]

Programmi[modifica | modifica wikitesto]

Cappellini e Lanotte sulle note de "La dolce vita"
Cappellini e Lanotte al Trophée Eric Bompard 2011
Anna Cappellini e Luca Lanotte nel 2010
Cappellini e Lanotte ai Campionati europei 2009
Cappellini e Lanotte nel paso doble ai Campionati mondiali del 2009

Con Lanotte[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Short dance Free dance Esibizioni
2015-2016 Nino Rota Medley:
2014–2015
2013–2014
  • Quickstep: 42nd Street
  • Foxtrot: Lullaby of Broadway
  • Quickstep: 42nd Street
2012–2013 Sette spose per sette fratelli
di Saul Chaplin, Gene de Paul:
  • Polka: Barn Dance
  • Valzer: Bless Your Beautiful Hide
  • Valzer: Wonderful, Wonderful Day
  • Polka: Barn Dance
    coreografia di Paola Mezzadri, Liudmila Vlasova
Carmen Suite
di Rodion Shchedrin, Georges Bizet:
  • Carmen Ouverture
  • Habanera
  • Intermezzo
  • Finale
    coreografia Igor Shpilband, Liudmila Vlasova
2011–2012
  • That's Amore
2010–2011
Original dance
2009–2010 Addiction:
  • Eres Todo En Mi
2008–2009
2007–2008
2006–2007
  • Tango Oblivion
  • Violentango
2005–2006
  • Historia de un Amour
  • Chupacapra
  • This is a Man's World
    di James Brown
  • Wring That Neck
    di Deep Purple

Con Zanni[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Original dance Free dance
2004–2005
2003–2004
  • Come Antes, Come Nunca, Come Siempre
    di Vicente Amigo
  • Poeta en el Viento
    di Vicente Amigo
2002–2003
Waltz and Galop:

Con Lombardi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Original dance Free dance
2000–2001
  • Hits from the 1920s
  • Easy Ride
  • Hits from the 1920s
  • Fame (soundtrack)
    di Christopher Gore
  • Out here on my own
    di Christopher Gore
  • Hot Lunch Jam
    di Christopher Gore

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anna Cappellini e Luca Lanotte dopo aver spezzato il tabù del podio alla finale di GP del 2015
Anna Cappellini e Luca Lanotte sul podio europeo del 2014
Anna Cappellini e Luca Lanotte sul gradino più alto del podio ai Mondiali di Saitama del 2014
Anna Cappellini e Luca Lanotte a Skate Canada 2011

Con Lanotte[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Internazionali
Evento 2005–06 2006–07 2007–08 2008–09 2009–10 2010–11 2011–12 2012–13 2013-14 2014-15 2015-16
Olimpiadi 12°
Campionati mondiali 13° 10° 10° 11°
Campionati europei
Finale del Grand Prix
GP Trophée Eric Bompard R
GP Cup of China
GP NHK Trophy
GP Rostelecom Cup
GP Skate America
GP Skate Canada
Finlandia Trophy
Lombardia Trophy
Nebelhorn Trophy
Mont Blanc Trophy
Universiadi
Internazionali: categoria Junior
Campionati mondiali juniores
Finale dello JGP
JGP Bulgaria
JGP Slovakia
Nazionali
Campionati italiani 1°J. R
Eventi di squadra
Giochi olimpici invernali 4°S / 5°P
World Team Trophy 6°S / 4°P
JGP = Junior Grand Prix
J. = categoria Junior; R = Ritirati;
S = risultato della squadra; P = risultato personale;
(N.B. le medaglie sono state consegnate solo per i risultati della squadra)

Con Zanni[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Internazionali
Evento 2001–2002 2002–2003 2003–2004 2004–2005
Campionati mondiali juniores 20° R
Finale dello JPG
JGP Germania
JGP Ungheria 1st
JGP Italia 11°
JGP Messico
JGP Serbia
JGP Slovenia
Festival olimpico della gioventù europea
Nazionali
Campionati italiani 2°J. 2°J. 1°J.
J. = categoria Junior; JGP = Junior Grand Prix; R = ritirati

Con Lombardi[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Internazionali
Evento 2000–2001
Campionati mondiali juniores 27°
JGP Poland 14°
JGP = Junior Grand Prix

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Con Lanotte[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2015-2016
Data Evento SD FD Totale
30 marzo-3 aprile 2016 Campionati mondiali 2016 6
70.65
4
112.07
4
182.72
27-30 gennaio 2016 Campionati europei 2016 1
72.31
3
105.70
2
178.01
16-19 dicembre 2015 Campionati italiani 2015 1
73.92
1
114.24
1
188.16
10-13 dicembre 2015 Finale di Grand Prix 2015 3
70.14
2
106.23
3
176.37
20-22 novembre 2015 Rostelecom Cup 2015 2
67.82
2
103.79
2
171.61
6-8 novembre 2015 Cup of China 2015 1
66.39
1
106.91
1
173.30
18-20 settembre 2015 Lombardia Trophy 2015 1
69.75
1
107.50
1
177.22
Stagione 2014–2015
Data Evento SD FD Totale
23-29 marzo 2015 Campionati mondiali 2015 3
72.39
4
105.11
4
177.50
26 gennaio-1º febbraio, 2015 Campionati europei 2015 3
69.63
2
101.89
2
171.52
18-21 dicembre 2014 Campionati italiani 2014 1
76.55
1
113.61
1
190.16
7-9 novembre 2014 Cup of China 2014 2
62.70
3
86.88
3
149.58
Stagione 2013-2014
Data Evento SD FD Totale
24-30 marzo 2014 Campionati mondiali 2014 1
69.70
4
106.73
1
175.43
6-22 febbraio 2014 XXII Giochi olimpici invernali 6
67.58
7
102.92
6
169.50
13-19 febbraio 2014 Campionati europei 2014 1
69.58
1
102.03
1
171.61
18-21 dicembre 2013 Campionati italiani 2013 1
74.25
1
109.10
1
183.35
5-8 dicembre 2013 Finale Grand Prix 2013 6
61.57
6
95.01
6
156.68
8-10 dicembre 2013 Trofeo NHK 2013 2
64.58
2
95.48
2
160.06
17-20 ottobre 2013 Skate America 2013 2
69.88
2
98.61
2
168.49
Stagione 2012-2013
Data Evento SD FD Totale
10-17 marzo 2013 Campionati mondiali 2013 5
67.93
3
100.11
4
168.04
23-27 gennaio 2013 Campionati europei 2013 3
66.53
3
99.27
3
165.80
19-22 dicembre 2012 Campionati italiani 2012 1
72.71
1
103.53
1
176.24
6-9 dicembre 2012 Finale Grand Prix ISU 5
66.11
4
99.53
4
165.64
15-18 novembre 2012 Trophée Éric Bompard 2012 2
66.18
4
87.08
2
153.26
26-28 ottobre 2012 Skate Canada International 2012 2
65.09
2
94.98
2
160.06
4-7 ottobre 2012 Finlandia Trophy 2012 2
64.16
1
94.58
2
158.74
Stagione 2011-2012
Data Evento SD FD Totale
19-22 aprile 2012 World Team Trophy 2012 4
63.70
4
98.30
6T/4P
162.00
26 marzo-1º aprile, 2012 Campionati mondiali 2012 6
65.11
6
95.51
6
160.62
23-29 gennaio 2012 Campionati europei 2012 6
59.62
4
93.47
4
153.09
15-18 dicembre 2011 Campionati italiani 2011 1
71.01
1
101.30
1
172.31
17-20 novembre 2011 Trophée Éric Bompard 2011 3
64.62
3
89.14
3
153.76
27-30 ottobre 2011 Skate Canada International 2011 3
61.92
2
92.95
3
154.87
Stagione 2010-2011
Data Evento SD FD Totale
24 aprile-1º maggio 2011 Campionati mondiali 2011 8
64.12
9
90.39
8
151.86
22-24 ottobre 2010 NHK Trophy 2010 4
55.68
5
71.75
5
127.43
21-26 settembre 2010 Nebelhorn Trophy 2010 1
59.86
4
83.42
2
143.28
Stagione 2009-2010
Data Evento CD OD FD Totale
22-28 marzo 2010 Campionati mondiali 2010 7
34.05
12
51.40
14
79.07
11
164.52
19-22 febbraio 2010 XXI Giochi olimpici invernali 12
33.13
12
51.45
15
82.74
12
167.32
18-24 gennaio 2010 Campionati europei 2010 6
35.93
9
52.83
6
87.34
6
176.10
17-20 dicembre 2009 Campionati italiani 2009 2
2
2
2
187.62
2-6 dicembre 2009 Finale Grand Prix ISU NONE 5
54.91
5
84.30
5
139.21
12-15 novembre 2009 2009 Skate America 2009 3
32.04
2
54.09
3
85.73
2
171.86
22-25 ottobre 2009 Rostelecom Cup 2009 2
32.73
2
52.58
2
83.26
2
168.57
Stagione 2008-2009
Data Evento CD OD FD Totale
23-29 marzo 2009 Campionati mondiali 2009 11
33.30
9
56.33
11
86.07
10
175.70
20-25 gennaio 2009 Campionati europei 2009 7
32.58
6
54.38
5
85.71
5
172.67
18-21 dicembre 2008 Campionati italiani 2008 2
2
2
2
185.33
20-23 novembre 2008 Cup of Russia 2008 4
32.57
3
54.25
4
82.94
4
169.76
5-9 novembre 2008 Cup of China 2008 4
32.52
3
55.22
4
85.37
4
173.11
Stagione 2007-2008
Data Evento CD OD FD Totale
16-23 marzo 2008 Campionati mondiali 2008 11
31.52
10
57.05
9
90.46
10
179.03
21-27 gennaio 2008 Campionati europei 2008 10
30.97
7
54.07
7
87.60
7
172.64
22-23 dicembre 2007 Campionati italiani 2007 2
2
2
2
179.43
15-18 novembre 2007 Trophée Éric Bompard 2007 3
31.86
5
49.11
4
87.78
4
168.75
1-4 novembre 2007 Skate Canada International 2007 2
32.23
2
53.90
2
85.44
2
171.57
Stagione 2006-2007
Data Evento CD OD FD Totale
20-25 marzo 2007 Campionati mondiali 2007 12
28.91
16
47.60
13
82.32
13
158.83
22-28 gennaio 2007 Campionati europei 2007 9
28.92
8
49.78
11
76.58
8
155.28
17-19 gennaio 2007 Universiadi invernali 2007 1
1
1
1
165.25
4-7 gennaio 2007 Campionati italiani 2007 2
2
2
2
173.87
23-26 novembre 2006 Cup of Russia 2006 7
28.12
8
46.44
9
74.97
8
149.53
17-19 ottobre 2006 Trophée Éric Bompard 2006 6
31.18
4
49.58
5
79.01
5
159.77
Stagione 2005-2006
Data Evento CD OD FD Totale
6-12 marzo 2006 Campionati mondiali Junior 2006 4
32.24
3
54.68
6
73.80
4
160.72
24-27 novembre 2005 Finale Grand Prix Junior 2
32.55
3
50.69
3
76.25
3
159.49
29 settembre-2 ottobre 2005 Junior Grand Prix Bulgaria 2005 1
35.39
2
49.62
2
76.56
2
161.57
1-4 settembre 2005 Junior Grand Prix Slovakia 2005 1
35.11
1
52.78
2
78.58
2
166.47
  • CD = Compulsory Dance; OD = Original Dance; FD = Free Dance.
  • SD = Short Dance.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Risultati Universiadi 2007
  3. ^ L'Italia parteciperà all'ISU World Team Trophy | ArtOnIce
  4. ^ ISU : Events Calendar
  5. ^ [2]
  6. ^ [3]
  7. ^ [4]
  8. ^ [5]
  9. ^ [6]
  10. ^ [7]
  11. ^ [8]
  12. ^ [9]
  13. ^ [10]
  14. ^ [11]
  15. ^ [12]
  16. ^ [13]
  17. ^ [14]
  18. ^ [15]
  19. ^ [16]
  20. ^ [17]
  21. ^ [18]
  22. ^ [19]
  23. ^ [20]
  24. ^ [21]
  25. ^ [22]
  26. ^ [23]
  27. ^ [24]
  28. ^ [25]
  29. ^ [26]
  30. ^ [27]
  31. ^ [28]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]