Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Anedjib

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anedjib
ClaySealImpressionWithNameOfAnedjib-BritishMuseum-August21-08.jpg
Blocco di argilla recante impressa la titolatura di Anedjib. Londra, British Museum. Reperto proveniente dalla necropoli di Abydos
Re dell'Alto e Basso Egitto
Stemma
Incoronazione 2995 a.C. [1]
Predecessore Den
Successore Semerkhet
Morte 2985 a.C. [1]
Sepoltura Tomba X
Luogo di sepoltura Umm el-Qa'ab
Madre Mer(it)neith
Consorte Butyrites

Anedjib (... – 2985 a.C.) è stato un faraone egizio, appartenente alla I dinastia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anedijb aggiunse alla sua titolatura un simbolo composto da due falconi su grucce

G7 G7

Il titolo (nbwy - i Due Signori) che identifica il sovrano con Horo e Seth cadde immediatamente in disuso dopo la morte del sovrano.

Quello di Anedijb è il primo nome che compare nella lista reale di Saqqara.

Nella sua tomba sono stati trovati numerosi frammenti di vasi su cui sono stati erasi il suo nome e quello di Mer(it)neith, sua madre; questa azione di damnatio memoriae venne probabilmente messa in atto dal successore, Semerkhet, che considerò il sovrano e la madre come usurpatori.

La Pietra di Palermo riporta la notizia di una guerra vittoriosa, nel corso del 2º anno di regno, contro gli invasori Iuntyu, una popolazione, forse autoctona dell'Egitto, che in epoca protostorica fu costretta ad emigrare dividendosi in tre tronconi insediati nella Penisola del Sinai, nelle oasi del deserto libico e nella Nubia oltre la prima cateratta.

Tutti gli studiosi moderni concordano nell'attribuire a questo sovrano un regno decisamente più breve di quanto riportato sia nel Canone Reale che nelle opere che fanno riferimento a Manetone.

Regina principale di questo sovrano risulta essere stata Butirytes.

Anedjib venne sepolto nella tomba X della necropoli di Umm el-Qa'ab nei pressi di Abydos.

Liste Reali[modifica | modifica wikitesto]

Lista di Abydos Lista di Saqqara Canone Reale Anni di regno
(Canone reale)
Sesto Africano Anni di regno
(Sesto Africano)
Eusebio di Cesarea Anni di regno
(Eusebio di Cesarea)
Altre fonti:
6
Hiero Ca1.png
mr
r
N41 p
Hiero Ca2.svg

mr bi3 p - Merbiap

1
Hiero Ca1.png
mr
r
R7
Z5
p
n
Hiero Ca2.svg

mr b3 pn - Merbapen

2.17
Hiero Ca1.png
mr
r
U17 p
n
Hiero Ca2.svg

mn bi3 p n - Merbiapen

74 Miebidos 26 Niebaïs 19

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
V27
F34
Srxtail.jpg
ˁnd (ˁd) ib Anedjib (Adjib) Valoroso di cuore
G16
nbty (nebti) Le due Signore
mr N24
N41
mr p bj3 Merpebia
G8
ḥr nbw Horo d'oro
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
mr
r
R7
Z5
p
n
Hiero Ca2.svg
mr b3 pn Merbapen
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
Non ancora in uso
Hiero Ca2.svg

Altre datazioni[modifica | modifica wikitesto]

Autore datazione
Krauss/Schneider 2910 a.C. - 2890 a.C. [2]
von Beckerath 2867 a.C.-2861 a.C.[3]
Malek 2832 a.C. - 2826 a.C.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cimmino, Franco - dizionario delle dinastie faraoniche, p 467
  2. ^ Erik Hornung, Rolf Krauss, David A. Warburton - Ancient Egyptian Chronology - Brill Academic Publishers 2006
  3. ^ Chronologie des Pharaonischen Ägypten (Chronology of the Egyptian Pharaohs), Mainz am Rhein: Verlag Philipp von Zabern. (1997)
  4. ^ (con John Baines), Atlante dell'antico Egitto, ed. italiana a cura di Alessandro Roccati, Istituto geografico De Agostini, 1980 (ed. orig.: Atlas of Ancient Egypt, Facts on File, 1980)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Edwards, I.E.S. - Il dinastico antico in Egitto - Storia antica del Medio Oriente 1,3 parte seconda - Cambridge University 1971 (Il Saggiatore, Milano 1972)
  • Gardiner, Alan - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I -Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)
  • Grimal, Nicolas - Storia dell'antico Egitto - Laterza, Bari, 1990 - ISBN 8842036013

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Den Periodo arcaico Semerkhet