Re Coccodrillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vaso con il nome del sovrano predinastico

Re Coccodrillo, meglio specificato come Horo Coccodrillo,[1] (... – ...), è stato un sovrano dell'Alto Egitto appartenente ai sovrani di Nekhen.[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gunther Dreyer sulla base di iscrizioni ritrovate, inserisce questo sovrano nella dinastia 0,[2] "dinastia" creata dall'egittologo inglese James Edward Quibell e da Flinders Petrie.[3]

Recenti ritrovamenti a Tarkan, nel Delta, hanno riportato alla luce reperti con inseriti serekht indicanti i nomi di Coccodrillo e Scorpione.[4]

Questi nomi indicherebbero sovrani contemporanei a quelli di Nekhen della Dinastia 0 ma regnanti sui piccoli regni del Delta.[4]

Re Coccodrillo forse viveva nell'epoca in cui si formarono le prime istituzioni egizie, durante il periodo conosciuto come Naqada III.

Durante lo stesso periodo esistevano varie divisioni territoriali denominate sepat[5] (in greco nomos).

I nomoi alla fine diedero origine a poderosi regni: l'Alto Egitto, costituito da 22 nomoi, e il Basso Egitto, costituito da 20 nomoi[6]. Ognuno di questi stati aveva un governatore proprio. Si succedettero tredici governatori in Tjeni, altro regno del Sud, pochi dei quali identificati con certezza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Natale Barca, Sovrani predinastici egizi, pag. 193
  2. ^ Natale Barca, Prima delle piramidi, pag. 225
  3. ^ Natale Barca, Prima delle piramidi, pag. 223
  4. ^ a b Natale Barca, Sovrani predinastici egizi, pag. 203
  5. ^ Maurizio Damiano-Appia, Dizionario enciclopedico dell'antico Egitto, pag. 203
  6. ^ Guy Rachet, Dizionario Larousse della civiltà egizia, pag.223

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Wilkinson, Toby A. H., Early Dynastic Egypt, Editorial Routledge, 1999, ISBN 0-203-06737-1.
  • Barca, Natale, Sovrani predinastici egizi, Ananke, 2006, ISBN 88-7325-133-1.
  • Barca, Natale, Prima delle piramidi, Ananke, 2010, ISBN 978-88-7325-359-4.
  • Damiano-Appia, Maurizio, Dizionario enciclopedico dell'antico Egitto, Mondadori, 1996, ISBN 88-7813-611-5.
  • Rachet, Guy, Dizionario Larousse della civiltà egizia, Gremese Editore, 2002, ISBN 88-8440-144-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

predecessore:
Ka
Signore dell'Alto Egitto
Dinastia 0
successore:
Horo Scorpione II