Aldo Bassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo musicista, vedi Aldo Bassi (musicista).
Aldo Bassi
Bassi Aldo.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature IV, V, VI, VII, VIII
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano
Collegio Palermo-Trapani
Incarichi parlamentari
  • Segretario della Commissione Speciale per l'esame del Disegno di Legge N.4797 "Conversione in Legge del Decreto-Legge 22 gennaio 1968 N.12 concernente provvidenze a favore delle popolazioni dei Comuni della Sicilia colpiti dai terremoti del gennaio 1968" dal 29 gennaio 1968 al 4 giugno 1968
  • Componente della VI Commissione (Finanze e Tesoro) dal 1º luglio 1963 al 4 giugno 1968
  • Componente della Commissione Speciale per l'esame dei Decreti Legge relativi agli interventi e alle provvidenze per le popolazioni e i territori colpiti dalle alluvioni dell'autunno 1966 dal 7 dicembre 1966 al 4 giugno 1968
  • Componente della Commissione Parlamentare per il parere al Governo sulle Norme Delegate in materia di repressione delle frodi nella preparazione e commercio dei mosti, vini e aceti dal 19 gennaio 1965 al 12 febbraio 1965
  • Componente della X Commissione (Trasporti) dal 5 marzo 1971 al 24 maggio 1972
  • Componente della V Commissione (Bilancio e Partecipazioni Statali) dal 25 maggio 1972 al 4 luglio 1976, dal 5 luglio 1976 al 19 giugno 1979 e dall'11 luglio 1979 all'11 luglio 1983
  • Vicepresidente della Commissione Speciale incaricata in sede referente, dell'esame dei Progetti di Legge concernenti disposizioni in materia di locazioni di immobili urbani dal 3 febbraio 1977 al 19 giugno 1979
  • Segretario della Commissione Parlamentare per la ristrutturazione e riconversione industriale e per i programmi delle Partecipazioni Statali dal 17 novembre 1977 al 15 marzo 1979
  • Componente della Commissione Speciale incaricata in sede referente, dell'esame dei Progetti di Legge concernenti disposizioni in materia di locazioni di immobili urbani dal 21 gennaio 1977 al 19 giugno 1979
  • Componente della Commissione Parlamentare per il parere al Governo sul finanziamento di Regolamenti Comunitari dal 18 ottobre 1978 al 28 marzo 1979
  • Componente della Commissione Parlamentare per la ristrutturazione e riconversione industriale e per i programmi delle Partecipazioni Statali dal 27 ottobre 1977 al 15 marzo 1979
  • Componente della Commissione Speciale per l'esame dei Decreti Legge in favore delle popolazioni colpite dal terremoto del novembre 1980 dal 16 dicembre 1980 all'11 luglio 1983
  • Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri (con delega per Interventi Straordinari nel Mezzogiorno) dal 28 marzo 1979 al 4 agosto 1979
  • Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri dall'8 agosto 1979 al 4 aprile 1980
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio Laurea in scienze politiche e sociali
Professione industriale

Aldo Bassi (Trapani, 24 maggio 1920Trapani, 6 marzo 2004) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Rimasto orfano in tenera età per la morte del padre, il maggiore Angelo Bassi, caduto in Cirenaica all'età di 38 anni, completò gli studi alla Nunziatella e si è laureò in scienze politiche e sociali all'Università di Palermo. Partecipò alla seconda guerra mondiale, rifiutando l'esonero al quale aveva diritto, quale orfano di guerra e fratello di un caduto in guerra (il fratello maggiore, Livio Bassi, tenente pilota, e medaglia d'oro al valor militare).

Amministrazione locale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1956 venne eletto nel consiglio comunale di Trapani con la DC e nominato assessore alle finanze. Nell'anno successivo fu eletto sindaco della città, carica che mantenne, ricoprendola per sei giunte consecutive, fino al 1962; durante la sua carica realizzò il miglioramento dell'illuminazione pubblica, il potenziamento dell'approvvigionamento idrico e la nuova "Litoranea nord".

Nello stesso periodo fu anche consigliere della So.Fi.S ("Società per il finanziamento dello sviluppo in Sicilia") e curò la fase di avvio di alcuni progetti. Nello stesso periodo fu inoltre presidente del “Calzaturificio siciliano” di Trapani, presidente della "Cooperativa agricoltori di Pantelleria" e consigliere delegato della casa vinicola "Duca di Salaparuta".

È stato anche consigliere comunale e poi sindaco di Custonaci (1970-1980), in provincia di Trapani e curò il miglioramento della viabilità in tutto il bacino marmifero. Fu anche presidente del "Nucleo di industrializzazione locale", avviando opere infrastrutturali e i primi insediamenti.[1].

Deputato[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1963 si candidò con la DC alla Camera dei deputati, nella circoscrizione della Sicilia occidentale e fu eletto nella IV legislatura con circa 47.000 voti. Restò deputato fino al 1968. Nella legislatura successiva fu deputato solo a partire dal 3 marzo 1971, sostituendo Bernardo Mattarella, deceduto. Fu ancora rieletto deputato con la DC nella VI, VII e VIII legislatura, fino al 1983.[2].

Nell'ambito della vita parlamentare fu membro delle commissioni finanza, tesoro e bilancio, presidente del Comitato permanente per la programmazione economica e vice presidente della Commissione Bicamerale per la ristrutturazione delle Partecipazioni statali. All'interno del partito della Democrazia Cristiana appartenne alla corrente morotea.

Sottosegretario[modifica | modifica wikitesto]

Fu sottosegretario alla Presidenza del consiglio, con anche la delega al Mezzogiorno, durante il quinto governo Andreotti (20 marzo - 4 agosto 1979) e ricoprì inoltre lo stesso ruolo nel primo governo Cossiga fino all'aprile del 1980.[3].

Nel 1983, si ricandidò alla Camera dei deputati, ma non viene eletto. Nel 1989 fu nominato membro del CNEL.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Oltre agli interventi in aula alla Camera e nelle commissioni, ha pubblicato i volumi Politica Economica e Mezzogiorno e Gli anni difficili della DC: 1976-1981, con prefazione di Giulio Andreotti.

Note[modifica | modifica wikitesto]