Alberto La Volpe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alberto La Volpe
Alberto La Volpe.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XII Legislatura
Gruppo
parlamentare
Gruppo Misto (21 aprile 1994-16 maggio 1994)
Alleanza dei Progressisti (16 maggio 1994-21 febbraio 1995)
Patto dei Democratici (21 febbraio 1995-8 maggio 1996)
Circoscrizione 3-Sulmona
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Giornalista

Alberto La Volpe (Napoli, 9 ottobre 1933) è un giornalista e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornalista Rai dal 1963, nel 1979 è stato cofondatore e vicedirettore del Tg3 assieme a Biagio Agnes e Sandro Curzi, facendo anche il sindaco di Bastia Umbra (Perugia) dal 1970 al 1980. È stato uno degli storici conduttori di Speciale TG1 fino al 1987 quando il Consiglio di Amministrazione della Rai lo nominerà Direttore del Tg2 succedendo ad Antonio Ghirelli passato a dirigere L'Avanti, l'incarico di direttore della testata giornalistica di Rai 2 la manterrà fino al 1993 per tornare a svolgere l'attività di politico, lasciando il posto a Paolo Garimberti.

La Volpe viene eletto deputato nella XII legislatura con il Partito Socialista Italiano, il partito all'inizio era all'interno del Gruppo Misto ma dopo un mese passa in coalizione con l'Alleanza dei Progressisti, svolgerà l'incarico di deputato fino all'8 maggio 1996. Nella successiva legislatura non viene rieletto ma svolge incarichi di governo: sottosegretario ai beni culturali e ambientali dal 22 maggio 1996 al 20 ottobre 1998 durante il Primo Governo Prodi e sottosegretario all'interno del Primo Governo D'Alema dal 22 ottobre 1998 al 21 dicembre 1999, in rappresentanza dei Socialisti Democratici Italiani.

Incarichi parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Membro della VII Commissione (istruzione) (25 maggio 1994-4 ottobre 1995)
  • Membro della IX Commissione (trasporti) (4 ottobre 1995-8 maggio 1996)
  • Membro della Commissione monocamerale d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti e sulle attività illecite ad esso connesse(24 luglio 1995-8 maggio 1996)
  • Componente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul terrorismo in italia e sulle cause della mancata individuazione dei responsabili delle stragi (8 settembre 1994-8 maggio 1996)

Opere pubblicate[modifica | modifica wikitesto]

  • L'inchiesta (Mondadori 1988) insieme a Marco Leto,
  • Diario segreto di Nemer Hammad ambasciatore di Arafat in Italia (Editori Riuniti 2002),
  • Per non morire di mafia (Sperling & Kupfer 2009 con Pietro Grasso),
  • RAI 643111 (Eir 2015)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Direttore del TG2 Successore TG2 logo.svg
Antonio Ghirelli 1987 - 1993 Paolo Garimberti
Predecessore Sottosegretario ai Beni culturali e ambientali Successore Emblem of Italy.svg
Carla Guiducci Bonanni 1996-1998 Giampaolo D'Andrea & Agazio Loiero
Controllo di autorità VIAF: (EN211122356 · LCCN: (ENn93085394 · SBN: IT\ICCU\BIAV\085231 · ISNI: (EN0000 0003 5886 2263