Adolfo Cambridge, I marchese di Cambridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Principe Adolfo
Duca di Teck
In carica 1900 –
1917
Predecessore Francesco di Teck
Successore Titolo abbandonato
Marchese di Cambridge
In carica 1917 –
1927
Successore George Cambridge
Nome completo Adolphus Charles Alexander Albert Edward George Philip Louis Ladislaus
Nascita Kensington Palace, Londra, 13 agosto 1868
Morte 23 ottobre 1927
Sepoltura Royal Burial Ground, Frogmore House, Windsor
Padre Principe Francesco, Duca di Teck
Madre Principessa Maria Adelaide di Cambridge
Consorte Lady Margaret Evelyn Grosvenor
Figli George Cambridge, II marchese di Cambridge
Lady Mary Cambridge
Lady Helena Cambridge
Lord Frederick Cambridge

Adolfo Cambridge, I marchese di Cambridge (Londra, 13 agosto 186823 ottobre 1927) era un membro della famiglia reale britannica e un fratello minore della regina Maria, la consorte di Re Giorgio V. Nel 1900, succedette a suo padre come Duca di Teck nel Regno di Württemberg. Egli rinunciò ai suoi titoli tedeschi nel 1917 per diventare Marchese di Cambridge.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio di Francesco, Duca di Teck, il figlio maggiore del duca Alessandro di Württemberg e Claudine Rhédey von Kis-Rhéde (creata contessa von Hohenstein). Sua madre era Maria Adelaide di Hannover, la figlia minore del principe Adolfo, duca di Cambridge, e una nipote di Giorgio III del Regno Unito. Adolfo fu designato Sua Altezza Serenissima Principe Adolfo di Teck alla nascita. In famiglia veniva chiamato "Dolly".

Carriera militare[modifica | modifica wikitesto]

Fu un ufficiale di cavalleria, seguendo le orme di suo padre, di entrambi i suoi nonni e di suo zio materno. Fu educato al Wellington College nel Berkshire, prima di entrare nella Royal Military Academy Sandhurst. All'età di 19 anni, si unì ai 17th Lancers,[1] il reggimento di suo zio materno, Il Duca di Cambridge, che fu comandante in capo dell'esercito britannico dal 1856-1895. Fu promosso a tenente nel 1893[2] e trasferito al 1st Life Guards come capitano nel 1895.[3]

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 12 dicembre 1894, a Eaton Hall, Lady Margaret Evelyn Grosvenor (9 aprile 1873–27 marzo 1929), figlia di Hugh Grosvenor, I duca di Westminster. Ebbero quattro figli:

Duca di Teck e successiva Carriera militare[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 1900, Adolfo succedette a suo padre come Duca di Teck.

Il nuovo Duca prestò servizio militare con il suo reggimento durante la guerra boera all'epoca era un ufficiale di trasporto nella Household Cavalry. Poi fu attaché militare britannico a Vienna dal 1904 al 1910, ritirandosi al rango di tenente colonnello.

Con un Order in Council datato 9 giugno 1911,[4] suo cognato Re Giorgio V, come un dono per celebrare la sua propria incoronazione, concesse a suo cugino la designazione di Sua Altezza, che faceva eco al dono della nonna del Re, la regina Vittoria, al padre del Duca.

Fu nominato Colonnello Onorario dell'VIII Battaglione, London Regiment, noto come Post Office Rifles nel 1912,[5] abbandonando la posizione nel 1923[6].

Dal 1914 alla sua morte fu governatore e connestabile del Castello di Windsor[7].

Con lo scoppio della prima guerra mondiale, tornò in servizio attivo, ricoprendo dapprima la segreteria militare provvisoria al War Office e poi come segretario militare del comandante in capo dei corpi di spedizione britanniche (B.E.F.) in Francia, Sir Douglas Haig, con il rango di generale di brigata. Ricevette da parte delle nazioni alleate l'Ordine della Stella di Romania, il belga Ordine di Leopoldo e la Croix de guerre, e la Legion d'onore francese[8]

Anche se idolatrato durante la sua vita come un "principe-soldato", i documenti rilasciati nel 1998, minano questa valutazione, in quanto hanno rivelato che egli aveva trascorso gran parte della prima guerra mondiale di fronte a una serie di medici dell'esercito per richiedere congedo per malattia.[senza fonte] Fu messo a mezza paga nel luglio del 1916[8], e gli fu ritirata la paga nel 1919.

Marchese di Cambridge[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima guerra mondiale, il sentimento anti-tedesco nel Regno Unito portò il cognato di Teck Re Giorgio V a cambiare il nome della Casata Reale dal tedesco Casato di Sassonia-Coburgo-Gotha a quello dal suono più inglese di Casato di Windsor. Il Re rinunciò anche a tutti i suoi titoli tedeschi per sé stesso e per tutti i membri della famiglia reale britannica che erano sudditi britannici.

In risposta a ciò, Teck rinunciò, attraverso una Royal Warrant da parte del Re,[9] datata 14 luglio 1917, al suo titolo di Duca di Teck nel Regno di Württemberg e alla designazione di Sua Altezza. Adolphus, insieme con suo fratello, il Principe Alexander di Teck, adottò il nome Cambridge, in onore del loro nonno, il principe Adolfo, Duca di Cambridge.[9]

Fu successivamente creato Marchese di Cambridge, Conte di Eltham, e Visconte Northallerton tutti fra i pari del Regno Unito. Suo figlio maggiore assunse il titolo di Conte di Eltham come titolo di cortesia. I suo figli minori diventarono Lord/Lady (Nome di Battesimo) Cambridge.[9]

Di Vera Bate Lombardi, la musa di Coco Chanel, e rappresentante per le pubbliche relazioni, si vociferava fosse la figlia illegittima di Adolfo.[senza fonte]

Lord Cambridge stabilì la sua dimora nello Shropshire e dopo la prima guerra mondiale a Shotton Hall nei pressi di Shrewsbury. Fu attivo nella vita sociale nella contea, di cui divenne un giudice di pace e Deputy Lieutenant nel 1923,[10] e Treasurer of the Royal Salop Infirmary a Shrewsbury nel 1925[8]. Ospitò le visite di sua sorella nella contea, di cui l'ultima della sua vita fu una visita pubblica a Shrewsbury e altri luoghi dello Shropshire nell'agosto 1927.[8]

Durante questo periodo Template:Year needed Lord Cambridge fu considerato come possibile candidato per l'allora vacante trono d'Ungheria. Declinò l'invito, dopo aver considerato l'idea con un certo divertimento osservando "Non credete che sarei un Re di bell'aspetto?"[8]

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Lord Cambridge morì, all'età di cinquantanove anni, dopo un intervento chirurgico intestinale, nell'ottobre del 1927 in una casa di cura di Shrewsbury, mentre si preparava per un'altra visita pubblica reale per la città (che fu di conseguenza cancellata) da parte di suo nipote, il Principe di Galles (poi re Edoardo VIII del Regno Unito).[8] Fu prima sepolto nella Saint George's Chapel e in seguito traslato nel cimitero di Royal Burial Ground a Frogmore House. Suo figlio maggiore, il Conte di Eltham, gli succedette come Marchese di Cambridge.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze inglesi[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine reale vittoriano - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine reale vittoriano
Cavaliere di Commenda dell'Ordine reale vittoriano - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Commenda dell'Ordine reale vittoriano
Cavaliere di Giustizia del Venerabile ordine di San Giovanni - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Giustizia del Venerabile ordine di San Giovanni
Cavaliere dell'Ordine di San Michele e San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Michele e San Giorgio

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona del Württemberg - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona del Württemberg
Cavalieri di Gran Croce dell’Ordine della Corona wendica - nastrino per uniforme ordinaria Cavalieri di Gran Croce dell’Ordine della Corona wendica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ London Gazette: no. 25806. p. 2070. 10 aprile 1888.
  2. ^ London Gazette: no. 26366. p. 412. 24 gennaio 1893.
  3. ^ London Gazette: no. 26637. p. 3592. 25 giugno 1895.
  4. ^ Royal Styles and Titles – 1911 Order-in-Council
  5. ^ London Gazette: no. 28629. p. 5422. 23 luglio 1912.
  6. ^ Kelly's Handbook of the Titled, Landed and Official Classes, 1926, Kelly's, p. 333.
  7. ^ Kelly's Handbook to the Titled, Landed and Official Classes, 1926, p. 333.
  8. ^ a b c d e f 'Death of the Marquess of Cambridge' in Shrewsbury Chronicle, 25 ottobre 1927, p. 7.
  9. ^ a b c London Gazette: no. 30374. pp. 11592–11594. 9 November 1917. URL consultato il 15 November 2007.
  10. ^ Kelly's Handbook to the Titled, Official and Landed Classes, 1926, p. 333.