Abeona e Adeona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Abeona (da abire-andar via) e Adeona (da adire-tornare) sono dee della Mitologia romana comprese nel gruppo dei Di indigetes.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Abeona è protettrice delle partenze[1][2], dei figli che lasciano per la prima volta la casa dei genitori o che muovono i loro primi passi.

Viene messa in contrapposizione con Adeona[1][2], protettrice del ritorno, in particolare di quello dei figli verso casa dei genitori.

Le statue delle due dee accompagnavano la statua della dea Libertas fatta costruire sull'Aventino da Tiberio Gracco, a significare che la Libertas poteva andare e tornare come più desiderava.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fernando Palazzi, Giuseppe Ghedini, Piccolo dizionario di mitologia e antichità classiche, 15ª ed., Milano, Arnoldo Mondadori, luglio 1940 [agosto 1924].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • 145 Adeona, un grande asteroide della Fascia principale, così chiamato in onore della dea;
  • Abeona Mons, un monte di Venere.[1]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]