İsmet İnönü

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
İsmet İnönü
Portrait of Ismet Inonu.jpg

Presidente della Turchia
Durata mandato 11 novembre 1938 –
22 maggio 1950
Predecessore Mustafa Kemal Atatürk
Successore Celal Bayar

Primo Ministro della Turchia
Durata mandato 20 novembre 1961 –
21 febbraio 1965
Predecessore Emin Fahrettin Özdilek
Successore Suat Hayri Ürgüplü

Durata mandato 6 marzo 1925 –
27 settembre 1937
Predecessore Ali Fethi Okyar
Successore Celal Bayar

Durata mandato 1 novembre 1923 –
24 novembre 1924
Predecessore Ali Fethi Okyar
Successore Ali Fethi Okyar

Dati generali
Partito politico Popolare Repubblicano
Firma Firma di İsmet İnönü

Mustafa İsmet İnönü (Smirne, 24 settembre 188425 dicembre 1973) è stato un militare e politico turco. İsmet İnönü, Primo Ministro dal 1923 al 1938, fu dopo Atatürk il massimo artefice delle riforme progressiste dello Stato. Alla morte di Mustafa Kemal nel 1938 divenne Presidente della Repubblica fino al 1950. Divenne nuovamente Primo Ministro dal 1961 al 1965.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Smirne il 24 settembre 1884 figlio di un magistrato turco ottomano nativo di Malatya e di origini curde, e di una benestante donna discendente da profughi turchi nativi di Razgrad (in Bulgaria), nel 1903 divenne ufficiale di artiglieria. Dopo aver combattuto su diversi fronti nella prima guerra mondiale e nella guerra d'indipendenza turca, nel 1923 capeggiò la delegazione turca alle trattative che condussero al Trattato di Losanna. Grazie al prestigio così acquisito divenne il numero due della neonata repubblica, dopo Atatürk, con la carica di Primo Ministro. A causa della sua carriera militare fino al 1934 fu conosciuto come İsmet Pascià (generale İsmet): quando la legge impose a tutti i turchi di adottare un cognome scelse per sé "İnönü", la città dell'Anatolia nord-occidentale dove nel 1921 aveva condotto le truppe turche alla vittoria in due battaglie della guerra d'indipendenza turca. Succeduto ad Atatürk nella carica di Presidente, mantenne la Turchia neutrale nel corso della seconda guerra mondiale. Dopo la guerra, spinto dagli anglo-americani e contro la volontà del suo partito, introdusse il multipartitismo e nel 1950 perse le prime elezioni libere, principalmente a causa dei pessimi risultati della gestione statalista dell'economia. Non avrebbe mai vinto alcuna elezione, rimanendo il capo dell'opposizione.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Primi Ministri della Turchia Successore
Ali Fethi Okyar 1925-1937 Ali Fethi Okyar

Controllo di autorità VIAF: 71565655 LCCN: n85039604