Vanna Bonta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vanna Bonta legge una sua opera durante una convention a Portland, 1996

Vanna Bonta (Firenze, 3 aprile 1958[1]Los Angeles, 8 luglio 2014[2]) è stata una romanziera, poetessa, attrice e doppiatrice statunitense.

È conosciuta soprattutto per essere l'autrice di Flight: A Quantum Fiction Novel, un romanzo di fantascienza che ha introdotto la quantum fiction come genere letterario emerso nel XXI secolo.[3][4][5][6][7]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel capoluogo toscano il 3 aprile 1958, è cresciuta a Bangkok in Thailandia, a Firenze in Italia e negli Stati Uniti. Figlia di una artista italiana (parla infatti l'italiano) e di un ufficiale dell'esercito americano, è nipote di Luigi Ugolini.[8][9]

Iniziò a frequentare la scuola a Bangkok in una scuola missionaria britannica.

Nel 1995 ha pubblicato Flight: A Quantum Fiction Novel, romanzo ambientato in universi paralleli che racconta le avventure di una ragazza smemorata e senza ombelico.[10][11][12] Il libro ha introdotto lo stile quantum fiction come genere letterario.

Bonta è anche conosciuta per le sue raccolte di poesie e per un cammeo nel film fantasy The Beastmaster, dove ha interpretato la giovane madre del protagonista e consorte del re Zed.

Inoltre ha inventato il capo di abbigliamento 2suit.[13][14][15][16][17][18][19][20]

Tra le invenzioni di Bonta, un congegno di rilascio a pressione per motori di missili ad alta combustione chiamato Rocket Engine Overpressurization Release Protection System (REORPS), una soluzione a cui ha lavorato in quanto membro della squadra BonNova, tra i partecipanti alla competizione Lunar Lander Challenge sponsorizzata dalla NASA nel 2009. [21][22][23]

Un suo ritratto da ragazza è stato dipinto dall'artista fiorentino Pietro Annigoni.[24]

È stata la modella per la Donna dell'opera "Ex Nihilo" (la creazione del Mondo dal nulla) di Frederick Hart, che si trova sul timpano dell'entrata ovest della Washington National Cathedral, a Washington D.C.[25][26]

Bonta è apparsa nella serie televisiva The Universe, Stagione 3 (Episodio 4 "Sex in Space") dove ha parlato della sua invenzione 2suit per stabilizzare il movimento in assenza di gravità ed in vista della colonizzazione di nuovi pianeti. Il documentario di History Channel ha mostrato Bonta durante una prova con 2suit, a gravità zero. Questa è stata la sua seconda esperienza su un volo in assenza di gravità.[27][28] È una attivista per l'innovazione umana e l'esplorazione dello spazio.[29] Al NASA Ames nel 2008, Bonta ha presentato quello che lei chiama futuristico "abbigliamento intelligente" per la moda con innovazioni funzionali: atmosfera e idratazione portatile in couture costruita con palloncini; borse con interno auto-illuminante; orecchini bluetooth; tessuti termici; un spray biodegradabile di "seconda pelle" con duplice funzione di protezione e glitter cosmetica; scarpe da passaggio che si trasformano in tacchi alti; flanella e veluti con fibre che funzionano come sensori.[30]

Bonta ha scritto per la prima stagione di Star Trek: The Next Generation una storia acquistata ma non sviluppata intitolata Somewhen.[31][32] Ha prestato la propria voce in molti film tra cui La bella e la bestia.[33] Ha impersonato la voce del computer in Demolition Man.

Nel 2013, un haiku di Vanna Bonta fu tra le prime tre selezioni di poesie lanciate al pianeta Marte su una navicella spaziale della NASA per la missione MAVEN.[34][35][36][37][38]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Impact of Space Activities Upon Society, ESA Publications, 2005, ISBN 978-9290925828.[39][40]
  • Vanna Bonta, The Cosmos as a Poem, 1994, 2012.
  • Vanna Bonta, State of the Art, 2000, 2012.
  • Vanna Bonta, Il cosmo come poesia, Beacon Hill, 2008, 2011.
  • Il cosmo come poesia - Città di Vita, Bimestrale di religione, arte, scienza - Numero V; (Maggio 2008, Ottobre 2011)[41]
  • Space: What love's got to do with it, The Space Review (24 ottobre , 2004)[42]
  • Stato dell'Arte. L'attacco al valore dell'uomo e della bellezza - Città di Vita, Bimestrale di religione, arte, scienza - Issue VI; (December 2012)[43]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Vanna Bonta, Ordinary Holy Days, 1992, 2012.
  • Vanna Bonta, Mother Ship, 1992, 2012.

Poesie[modifica | modifica wikitesto]

  • Angel, by Vanna Bonta. Attenzione magazine; Volume 8, Issue 2 - Volume 9, Issue 2.(1986)
  • Mars haiku; lanciata al pianeta Marte[44]
Bonta ad una presentazione dei propri lavori alla Camerata Fiorentina dei Poeti nel 2009

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vanna Bonta su MoviePlayer.it
  2. ^ Vanna Bonta Biography, IMDB.com
  3. ^ Flight: A Quantum Fiction Novel Audiogeist; 11 febbraio 2008
  4. ^ Quantum Fiction quando la quantistica detta le leggi della scrittura, di Maria Zuppello; Panorama Mondadori, 16 gennaio 2008
  5. ^ Quantum Fiction – Light is the New Spooky; 16 luglio, 2012
  6. ^ Novel melds reality, fantasy di Kyle Z. Bell, 1996
  7. ^ Flight quantum fiction and alternate realities A Gaggle of Book Reviews; 28 gennaio 2008
  8. ^ Vanna Bonta, una scrittrice dell’ ”altro mondo” Intervista, Francesca Ceci - Minerva; 18 maggio 2012
  9. ^ Space Foundation Gives Nod To Poetry Huliq News; 2 agosto 2008
  10. ^ Publishers Weekly - Book review Flight: a quantum fiction novel, di Vanna Bonta; "Whatever 'quantum fiction' is, we need more of it." 2 gennaio 1995
  11. ^ Flight: a quantum fiction novel, di Vanna Bonta; recensioni libri
  12. ^ Fiight, by Vanna Bonta Blog Critics; 6 maggio 2008
  13. ^ WIRED.IT News Scienza Lo spazio, mai stato così sexy, by Giorgia Scaturro; 27 April 2009
  14. ^ Sesso nello spazio? La Repubblica, by Benedetta Perilli, 25 July 2006
  15. ^ Is Newt's zero-gravity sex idea any good? di Uri Friedman, Foreign Policy; 26 gennaio 2012
  16. ^ Thrusters on full: Sex in space, Di Keiron Monks, Metro World News; 10 aprile 2012
  17. ^ 7 Real suits that will soon make the world a cooler place, di Soren Bowie; CRACKED Magazine, 15 novembre 2010
  18. ^ Inventors Digest, maggio 2009; Numero 25, Vol. 5
  19. ^ American Chronicle – 2 maggio 2009; Vanna Bonta Does Inventor's Digest: New Meaning To Beautiful
  20. ^ Outer-space sex carries complications di Alan Boyle, redattore Scienza; MSNBC News, 24 luglio 2006
  21. ^ The 2Suit Adds New Meaning to the Term ‘Mother of Invention’, di Jennipher Adkins; Inventors Digest magazine; maggio 2009
  22. ^ BonNova | X-Prize foundation
  23. ^ BonNova Space Access
  24. ^ Pietro Annigoni biografia imdb
  25. ^ Cathedral secrets - "Hart created beauty, and won" Zimbio; 22 febbraio 2012
  26. ^ And God Created ... Vanna Bonta! Waleg Celebrities; 17 febbraio 2012
  27. ^ The Universe: Sex in Space Marks New Era For Mankind? Now Public (1º dicembre 2008)
  28. ^ Beyond a First Kiss for Humankind: Vanna Bonta Space Suit; Zimbio (17 novembre 2011)
  29. ^ The Space Settlement Summit, di John Carter McKnight; Space Daily, 20 marzo 2003
  30. ^ Vanna Bonta Presents Smart Fashion At NASA Ames Lifestyle; CNN iReport; April 19, 2008
  31. ^ Untold Tales of the Next Generation Schuster & Schuster 1989; ISBN# 1-55698-215-1
  32. ^ Undeveloped Star Trek episodes
  33. ^ Vanna Bonta filmography Fandango
  34. ^ Read 5 haikus that are going to Mars, by Amanda Wills, Mashable - US and World; August 9, 2013
  35. ^ [1,100 Haiku Headed To Mars Aboard NASA's MAVEN Spacecraft http://www.huffingtonpost.com/2013/08/09/haiku-mars_n_3733860.html] Huffington Post Books; August 9, 2013
  36. ^ MAVEN mission team / picks haiku for Red Planet / We're green with envy, by Alan Boyle, Science Editor, NBC News; August 9, 2012
  37. ^ Sending Poetry To Mars, NPR newscast|Rachel Martin reports; August 11, 2013
  38. ^ NASA is sending these poems to Mars, by Katy Steinmetz; TIME, August 9, 2013
  39. ^ The Impact of Space Activities Upon Society (ESA Br,) [Copertina rigida]
  40. ^ The Impact of Space Activities Upon Society, di Vanna Bonta (2005) ESA
  41. ^ Città di Vita Bimestrale di religione, arte, scienza
  42. ^ Space: What love's got to do with it, di Vanna Bonta; The Space Review; 24 ottobre, 2004
  43. ^ Città di Vita Bimestrale di religione, arte, scienza; Vol. VI Novembre/Dicembre
  44. ^ MAVEN Haiku Selected For Travel to Mars, Solar system Exploration | NASA; August 8, 2013

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 62891319 LCCN: n82076823