Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica
'Officii Laboris apud Sedem Apostolicam'
Emblem of the Holy See usual.svg
«la peculiare funzione attribuita all'Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica di contribuire, in sintonia con Amministrazioni, Organismi ed Enti, alla promozione e al consolidamento dell'auspicata comunità di lavoro, esempio di corresponsabilità e di solidarietà cristiana»
(cfr. Motu proprio Venti anni orsono)
Eretto 1º gennaio 1989
Presidente vescovo Giorgio Corbellini
Sede Via della Conciliazione, n. 1
00120 Città del Vaticano
Sito ufficiale www.ulsa.va
dati catholic-hierarchy.org
Santa Sede · Chiesa cattolica
I Dicasteri della Curia Romana

L'Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica (U.L.S.A.) è un Organismo della Santa Sede istituito il 1º gennaio 1989 da papa Giovanni Paolo II con il Motu proprio "Nel primo anniversario". Con il Motu proprio del 1994 "La sollecitudine", lo stesso pontefice ha approvato lo Statuto modificato sulla base di quello "ad experimentum" stabilito nel 1989.

Successivamente, con Lettera apostolica sotto forma di Motu proprio "Venti anni or sono" datata 7 luglio 2009, papa Benedetto XVI ha approvato il nuovo statuto dell'ULSA.[1]

L’Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica ha la funzione di contribuire alla realizzazione ed al consolidamento della comunità di lavoro; si occupa di coloro che sono già alle dipendenze della Curia romana, del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e degli Organismi o Enti gestiti amministrativamente, in modo diretto, dalla Sede Apostolica.

All’ULSA spetta il compito particolare della formazione professionale del personale della Sede Apostolica, favorendo una più chiara coscienza che il servizio deve essere prestato da tutti coloro che collaborano con il Papa al servizio della Chiesa universale come una  missione ecclesiale.

È formato da una Presidenza, da un Consiglio, da una Direzione e da un Collegio di Conciliazione e Arbitrato. L'attuale presidente è il vescovo Giorgio Corbellini.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lettera Apostolica sotto forma di Motu Proprio con la quale viene approvato il nuovo statuto dell'Ufficio per il Lavoro della Sede Apostolica. URL consultato il 25-09-2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • AA. VV., Regolamento generale per il personale dello Stato della Città del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana, 1995, ISBN 978-88-209-3891-8.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Accordi bilaterali Italia - Santa Sede[modifica | modifica sorgente]