The W

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The W
Artista Wu-Tang Clan
Tipo album Studio
Pubblicazione 21 novembre 2000
Durata 55 min : 19 s
Dischi 1
Tracce 13
Genere Hardcore rap
East Coast rap
Etichetta Loud Records/Columbia
Produttore RZA
Mathematics
Certificazioni
Dischi di platino 2
Wu-Tang Clan - cronologia
Album precedente
Album successivo

The W è il terzo album ufficiale del collettivo newyorkese Wu-Tang Clan.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Sound[modifica | modifica sorgente]

Più grezzo del precedente doppio album Wu-Tang Forever, The W riporta le sonorità del gruppo di Staten Island a quelle di Enter the Wu-Tang (36 Chambers) come dimostrano pezzi quali Careful (Click, Click) e One Blood Under W. Un solo produttore esterno alla formazione originale, Mathematics, protetto di RZA ed autore della traccia Do You Really (Thang, Thang).

Le liriche[modifica | modifica sorgente]

Una seconda ondata di lavori solisti il Wu-Tang a provare più campi di scrittura, unendo i concetti di "Enter the Wu-Tang" alla coscienza presente in Wu-Tang Forever. Tra i vari ospiti Redman, Nas e il cantante Isaac Hayes.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Nonostante non abbia riscosso le stesse lodi dei predecessori, The W ha ottenuto due dischi di platino. Merito anche dei singoli, Gravel Pit e Protect Ya Neck (The Jump-Off), completi di videoclip e buone posizioni in classifica.

Tracklist[modifica | modifica sorgente]

  1. Intro (Shaolin Finger Jab) / Chamber Music
  2. Careful (Click, Click)
  3. Hollow Bones
  4. Redbull (feat. Redman)
  5. One Blood Under W (feat. Junior Reid)
  6. Conditioner (feat. Snoop Dogg)
  7. Protect Ya Neck (The Jump Off)
  8. Let My Niggas Live (feat. Nas)
  9. I Can't Go To Sleep (feat. Isaac Hayes)
  10. Do You Really (Thang, Thang)
  11. The Monument (feat. Busta Rhymes)
  12. Gravel Pit
  13. Jah World (feat. Junior Reid)