The Berzerker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Berzerker
Paese d'origine Australia Australia
Genere Brutal death metal
Industrial metal[1]
Cybergrind
Death metal[1]
Grindcore[1]
Periodo di attività 1995-2010
Etichetta Earache Records
Album pubblicati 6
Studio 5
Live 1
Sito web

I Berzerker sono una band industrial di Melbourne, città del sud-est dell'Australia. La band musicale, fortemente influenzata da altre band death metal e (soprattutto) da band grindcore, può essere definita come una fusione di death metal, industrial, e speedcore con alcuni elementi Gabber techno. Il membro leader della band Luke Kenny descrive lo stile della band come industrial death metal. Sono famosi soprattutto per la velocità estrema delle loro canzoni, tanto che il primo album non aveva un batterista umano ma una drum machine, una Roland TR-909 distorta.

I Berzerker finora hanno pubblicato quattro album The Berzerker (2000), Dissimulate (2002), World of Lies (2005) e Animosity (2007), tutti registrati dalla Earache Records. Nei primi periodi della loro carriera, e anche nelle apparizioni sul palco, i membri della band furono identificati solo come The Vocalist, The Guitarist, The Bassist e The Drummer, e si identificavano solo grazie a delle maschere terrificanti. Ora i membri del gruppo non utilizzano più questa messinscena.

Il documentario in DVD The Principles and Practices of The Berzerker (2004), include diverse ore di riprese del concerto e del backstage, e mostra per la prima volta il volte dei componenti della band senza le maschere.

La maggior parte dei video della band è stata bandita dai palinsesti delle TV musicali, per ragioni come il probabile rischio di epilessia a causa delle immagini velocissime e dei flash repentini del video della canzone "Forever", oppure per le immagini terrificanti del video di "Reality". In aggiunta a questo, i video contengono sempre immagini di cadaveri o corpi mutilati.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi e il primo album (1995-2000)[modifica | modifica sorgente]

I Berzerker inizialmente hanno catturato l'attenzione del pubblico del mondo metal attraverso l'azzeccato remissaggio delle canzoni delle death metal band Deicide e Morbid Angel. La Earache Records ha proposto il contratto, che allora consisteva solamente in un contratto individuale di Luke Kenny come DJ. Kenny era stato in passato un batterista in varie band di Melbourne, inclusa una band death metal chiamata Mystic Insight, ma dopo un serio incidente automobilistico è stato costretto a smettere di suonare.

Il sito della Earache Records dichiarava che l'album avrebbe dovuto essere registrato al Devin Townsend's Vancouver studio con il contributo di artisti affermati nel panorama del death metal come David Vincent (Morbid Angel), Kevin Sharp (Brutal Truth, Damaged), Dan Lilker (Brutal Truth, Nuclear Assault) e Jed Simon (Strapping Young Lad, Zimmer's Hole).

Dopo alcune controversie e problemi di denaro, Kenny è ritornato in Australia e ha iniziato a lavorare al progetto insieme al suo amico Sam Bean, che ha registrato le parti di chitarra e i vocals aggiuntivi. Un altro Sam ha registrato ulteriori vocals, ma nei credits dell'album figura come Toby (per via dell'anzianità). Sono stati ingaggiati anche due chitarristi di una band metal locale, i The Wolves, Jason e Ed Lacey, e dopo una lunghissima e problematica preproduzione e successiva registrazione, il primo album ufficiale della band, The Berzerker, è stato finalmente ultimato.

L'album ricevette molta approvazione dalle riviste metal underground, e la band era stata paragonata tra gli altri gruppi anche ai Napalm Death e agli Strapping Young Lad. [1] Le maschere grottesche e le potenti performance live hanno fatto una buona pubblicità al gruppo. Sono stati successivamente girati i video di "Reality" e "Forever" ma non hanno goduto di una vasta messa in onda per via dei temi trattati e delle immagini forti.

Nuovi membri, il secondo album e un intenso tour (2001-2003)[modifica | modifica sorgente]

The Berzerker hanno pubblicato il loro terzo tour intero negli USA dopo avere partecipato a poco più di una dozzina di spettacoli, in tour con altre band come Dying Fetus, Gorguts e Skinless. Anche se gli show guadagnarono molti consensi, la band non ha lavorato attraverso i rigori del tour come una unità alla fine del tour con i musicisti di sessione, gli Alarum provenienti da Melbourne, ora separati. Per alcuni mesi sembrava dubbio che i Berzerker sarebbero durati a lungo. Vi sarebbero state costanti tappe in ogni fase del tour e di qualsiasi slancio acquisito è stata ora persa con l'apertura del Live Act. Tuttavia, l'arrivo di due membri sostitutivi ha portato alla band una nuova vita - il batterista Gary Thomas da Perth, Australia della band Plague e il chitarrista Matt Wilcock di Melbourne, della band death metal Abramelin, ora attualmente negli Akercocke.

Con l'arrivo di questi nuovi membri, i Berzerker impostarono la registrazione del loro successivo albumDissimulate. La canzone 'No One Wins' è stata anche pubblicata come video. Si è affermato che la parte di batteria di Thomas di questo brano è stata considerata per la presentazione al Guinness Book of Records come drumming più veloce, mentre la band ha smentito in quanto tale i fan che facevano circolare voci riguardo a tale cosa, ed è stato incluso in comunicati stampa ufficiali al momento.[2] Intorno a questo periodo il logo drago della band è stato rifatto dal designer Ivan-Kenny Sumiga.

Dopo aver percorso l'Australia, i Berzerker andarono in tour negli Stati Uniti con Immolation, Vader e Origin, poi in Regno Unito per un tour da headliner con Leonardo Genteamable, Insision e i Red Harvest. La band continuò il proprio tour negli Stati Uniti dopo una breve pausa natalizia e fece tutto esaurito con Nile, Napalm Death, Strapping Young Lad e Dark Tranquillity. Un disastro ha colpito in New York Tuttavia, quando Thomas ha avuto un altercation con un bouncer che ha determinato un piede rotto e vertebre incrinate. La band non poteva tirare fuori il tour in quanto vi era ancora una settimana a sinistra, e ogni spettacolo doveva essere svolto per consentire loro di permettersi di fare piano voli per il prossimo tour. Per risolvere il problema, Kenny ha preso a suonare la batteria e voce. Nilo batterista Tony Laureano svolto il Carcas coprire "Corporal Jigsore Quandary" ogni notte.

At the end of that tour, the band spent ten days in Florida before their headline tour of the UK and Europe began. With no drummer, auditions were organised and the band selected a local drummer to take on tour. The new drummer was required to learn the full headlining tour set in six days[senza fonte]. The Berzerker hit the UK for its next round of headlining shows featuring snuff footage, locals being abducted, and audiences getting punched in the face, then headed out to Europe for their first-ever appearance there. Finally after five months of touring the band headed home.

Primo DVD, per la prima volta senza maschere (2004)[modifica | modifica sorgente]

Luke Kenny decise di utilizzare tutto il materiale girato durante i concerti e produsse il DVD intitolato The Principles and Practices of The Berzerker. La durata complessiva del DVD è di oltre 4 ore, e consiste in una ripresa montata in modo professionale dello show, un'altra basata su materiale da bootleg, riprese del backstage, rehearsal del gruppo e riprese dei viaggi durante il tour. Sono presenti anche le riprese del making-of dei due album (con inclusi i vari incidenti di percorso), interviste ai membri della band, un video sulla creazione delle maschere e delle reinterpretazioni degli album e i contributi dei fan, fra cui uno di essi che si è fatto tatuare il drago (logo della band) sulla schiena. Il DVD è stato indicato da Kerrang! come fondamentale per chiunque voglia fondare una band metal{fact}.

Il DVD ha portato con sé un grande cambiamento per la band: per la prima volta sono stati resi pubblici i volti dei membri della band. Da qui in poi, è stata presa la decisione di abbandonare le maschere.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Tutte le copertine degli album della band raffigurano diverse interpretazioni dello stesso drago d'acciaio, che occupa gran parte della copertina. La copertina del quarto album fu realizzata da un fan, che vinse un concorso indetto dalla band stessa.

Membri[modifica | modifica sorgente]

  • Luke Kenny - Voce
  • Gary Thomas aka. The Drummer - Batteria - Suona anche in Plague
  • Jason V - Chitarra, Basso

Ex Membri[modifica | modifica sorgente]

  • Sam aka. "Toby" - seconda voce su S/T
  • Mark - (Live) Basso

Membri Turnisti[modifica | modifica sorgente]

  • Matt Wilcock - Chitarra
  • Dave Gray - Batteria

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album studio[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Demo[modifica | modifica sorgente]

  • Demos 1998 (Versione speciale tramite il loro vecchio Yahoo group) (2000)

Videografia[modifica | modifica sorgente]

  • The Principles and Practices of The Berzerker (DVD) (2004)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c The Berzerker - Encyclopaedia Metallum: The Metal Archives
  2. ^ Encyclopaedia Metallum: The Metal Archives - The Berzerker

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal