Tempo (meteorologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uragano Isabel (2003) dalla Stazione Spaziale Internazionale. I cicloni tropicali sono tra i più violenti fenomeni meteorologici che avvengono sulla Terra.

In meteorologia si definisce tempo atmosferico (o anche tempo meteorologico) l'insieme di tutti i fenomeni che avvengono nell'atmosfera[1] in un determinato momento temporale, a varie scale spaziali (locale, regionale, nazionale, continentale, emisferico ecc..), e perciò detto anche stato atmosferico.

È distinto dal clima che rappresenta invece lo stato medio dell'atmosfera terrestre su un arco temporale di almeno trent'anni, su medesime scale spaziali. Ciò che caratterizza il tempo atmosferico è infatti la cosiddetta variabilità meteorologica che va a sovrapporsi ai trend di natura climatica sul medio-lungo periodo. La disciplina che si occupa di studiare e prevedere il tempo atmosferico è appunto la meteorologia.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Più in generale, con il termine "tempo" ci si riferisce all'andamento delle temperature e delle precipitazioni giornaliere – clima invece denomina le condizioni ambientali e atmosferiche, considerate nel loro permanere (o nei valori medi) su un lungo arco di tempo (centinaia o migliaia di anni).[2] Quando usato senza specificazioni, si parla del "tempo" terrestre.

Si può parlare di tempo perché vi sono differenze di densità (temperatura e umidità) nei diversi punti della Terra; queste differenze possono derivare dall'angolo di incidenza della radiazione solare, che presenta un gradiente secondo la latitudine. La forte disparità della temperatura dell'aria tra zone polari e tropicali dà origine alla corrente a getto e più in generale al complesso della circolazione atmosferica. I sistemi meteorologici alle medie latitudini, come i cicloni extratropicali, sono causati dall'instabilità dei flussi delle correnti a getto e dall'instabilità baroclina.

Poiché l'asse di rotazione terrestre è inclinato rispetto al piano orbitale, l'angolo di incidenza della luce solare in uno stesso luogo varia a seconda del momento dell'anno. Sulla Terra, le temperature generalmente variano annualmente tra i -40 e i +40 °C.

Il tempo atmosferico futuro può essere previsto, con buona accuratezza ed entro certi limiti temporali, a partire dallo stato atmosferico attuale attraverso tecniche di previsione meteorologica che sfruttano a sua volta le conoscenze scientifiche acquisite dalla scienza meteorologica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La maggior parte dei fenomeni che determinano il tempo si verificano nella troposfera, al di sotto della stratosfera.
  2. ^ Cfr. la definizione di «climate», sul Glossary of Meteorology dell'American Metherological Society.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]