Succinil-coenzima A

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Succinil-coenzima A
Struttura chimica del succinil-CoA. In rosso il coenzima A
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C25H40N7O19P3S
Massa molecolare (u) 867,608
Numero CAS [604-98-8]
PubChem 92133
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante

attenzione

Frasi H 315 - 319 - 335
Consigli P 261 - 305+351+338 [1]

Il succinil-coenzima A, comunemente abbreviato in succinil-CoA è una combinazione di acido succinico e coenzima A.

Ruolo del succinil-CoA nel metabolismo[modifica | modifica sorgente]

Il Succinil-CoA è un importante intermedio del ciclo di Krebs, dove viene sintetizzato dall'α-chetoglutarato deidrogenasi a partire dall'α-chetoglutarato, tramite decarbossilazione. Durante questo processo viene aggiunto il coenzima A. Il Succinil-CoA contiene un legame tioestereo altamente energetico, che viene trasferito nella successiva reazione del ciclo ad una molecola di GDP, operando così una fosforilazione a carico del substrato.

Viene convertito in succinato tramite rilascio idrolitico del coenzima A dalla succinil-CoA sintetasi.

Negli organismi fotosintetici può avvenire anche il processo inverso, con l'enzima ossoglutarato sintasi che catalizza la conversione di succinil-CoA in α-chetoglutarato.

Un altro destino seguito dal succinil-CoA è la sintesi delle porfirine, dove viene combinato con la glicina dall'ALA sintetasi, a formare acido δ-aminolevulinico (dALA).

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Il succinil-CoA può essere ottenuto dal metilmalonil-CoA tramite l'utilizzo di deossiadenosil-B12 (deossiadenosilcobalamina) da parte della metilmalonil CoA mutasi.

Questa reazione, che richiede la presenza di vitamina B12, è importante nel catabolismo di alcuni amminoacidi a catena ramificata ed alcuni acidi grassi a catena dispari.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 17.09.2012 riferita al sale sodico

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]