Phalangiidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Phalangiidae
Phalangium opilio 3 (Nemo5576).jpg
Phalangium opilio
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
(clade) Ecdysozoa
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Opiliones
Famiglia Phalangiidae
Sottofamiglie

Phalangiidae è una famiglia di Aracnidi che comprende circa 200 specie di opilioni lunghi da 0,2 a 1,2 cm. Questi aracnidi hanno il corpo molle e dotato di processi spinosi. Il primo segmento delle zampe è liscio, quelli successivi hanno rilievi longitudinali, a volte spinosi. Maschi e femmine hanno un aspetto diverso, soprattutto per la forma dei cheliceri ingrossati del maschio. Molte specie sono notturne, alcune sono attive anche di giorno.

Ciclo biologico[modifica | modifica wikitesto]

Le femmine usano l'ovopositore telescopico e flessibile per deporre sotto corteccia o in crepe del suolo. I giovani rimangono dapprima nella bassa vegetazione, in seguito salgono su arbusti e alberi.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Cosmopoliti, principalmente in regioni temperate. Sotto sassi e nella lettiera, in foreste e luoghi erbosi.

Parecchie specie si sono adattate a vivere nelle abitazioni.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi