Ottavio Dantone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ottavio Dantone

Ottavio Dantone (Cerignola, 9 ottobre 1960) è un clavicembalista e direttore d'orchestra italiano, particolarmente noto per le sue interpretazioni di musica barocca. Virtuoso di clavicembalo e fortepiano, è direttore musicale dell'Accademia Bizantina di Ravenna dal 1996.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dantone ha studiato al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano dove si è diplomato in organo e clavicembalo. Nel 1985 ha vinto il premio Basso continuo all'International Paris Festival e nel 1986 all'International Bruges Festival.

Ha iniziato la carriera concertistica giovanissimo imponendosi presto all'attenzione del pubblico e

della critica come Organista e Clavicembalista.

Alla fine degli anni ottanta l'incontro con l'Accademia Bizantina, che ha dato inizio ad una intensa collaborazione, in un primo tempo nel ruolo di continuista e solista. Nel 1996 gli viene affidata la direzione del gruppo, che nel giro di pochi anni si afferma come uno degli ensemble di musica barocca con strumenti antichi più noti e accreditati a livello internazionale.

Seguono quindi moltissime registrazioni discografiche sia come solista che nelle vesti di direttore, per le più prestigiose etichette quali Decca, Deutche Grammophon, Harmonia Mundi, Naïve. Intense anche le sue collaborazioni con artisti di fama mondiale, sia in ambito concertistico che discografico; per citarne alcuni ricordiamo Claudio Abbado, Viktoria Mullova e Andreas Scholl.

Dantone ha debuttato nella direzione di un'opera lirica nel 1999 con la prima esecuzione in tempi moderni dell'opera Giulio Sabino di Giuseppe Sarti al Teatro Alighieri di Ravenna.[1] La sua carriera lo ha successivamente portato ad esibirsi nei Festival e nei Teatri più importanti del mondo, come il Teatro alla Scala, Staatsoper Berlin, il Teatro Real di Madrid, Glyndebourne e moltissimi altri.

Il suo repertorio spazia dal periodo barocco fino al romanticismo. [2]

Per la Scala debutta nel 1999 dirigendo Nina, o sia La pazza per amore al Piccolo Teatro di Milano, nel 2005 dirige la prima di Rinaldo (opera) con Daniela Barcellona al Teatro degli Arcimboldi, nel 2007 Così fan tutte con Nino Machaidze, nel 2009 Il viaggio a Reims con Patrizia Ciofi, la Barcellona, Carmela Remigio, Nicola Ulivieri e Bruno Praticò trasmesso da Rai 2 e nel 2013 un concerto con la Filarmonica della Scala.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Ottavio Dantone ha realizzato varie incisioni con il gruppo Accademia Bizantina. Di seguito la discografia essenziale:

  • 2000 - Giuseppe Sarti, Giulio Sabino (Bongiovanni)
  • 2001 - Alessandro Scarlatti, Concerti grossi. Cello sonatas (ARTS)
  • 2001 - Settecetto Veneziano (ARTS)
  • 2002 - Antonio Vivaldi, L'Estro Armonico (ARTS)
  • 2003 - Henry Purcell, The Fairy Queen, con New English Voices (ARTS)
  • 2003 - Arcadia, con Andreas Scholl (Decca)
  • 2004 - Alessandro Scarlatti, Il Giardino di Rose (Decca)
  • 2004 - Pergolesi/Porpora - Stabat Mater & Salve Regina (Paragon-Amadeus)
  • 2005 - Arcangelo Corelli, Violin Sonatas op. 5 (ARTS)
  • 2005 - Seicento Italiano (ARTS)
  • 2005 - Arias for Senesino, con Andreas Scholl (Decca)
  • 2006 - Antonio Vivaldi, In furore, Laudate pueri e concerti sacri, con Sandrine Piau (Naïve)
  • 2006 - Antonio Vivaldi, Tito Manlio (Naïve)
  • 2007 - Georg Friedrich Händel, Il duello amorososo con Andreas Scholl (Harmonia Mundi)
  • 2008 - Johann Sebastian Bach, Harpsichord Concertos (Decca "L'Oiseau Lyre")
  • 2008 - Vivaldi, Arie ritrovate (Naïve)
  • 2009 - Georg Friedrich Händel, Organ Concertos, op. 4 (Decca "L'Oiseau Lyre")
  • 2010 - Franz Joseph Haydn, Concertos for Harpsichord & Violin (Decca "L'Oiseau Lyre")
  • 2010 - Henry Purcell, O solitude, con Andreas Scholl (Decca)
  • 2011 - Johann Sebastian Bach, Sinfonia (Decca)
  • 2012 - Antonio Vivaldi, Con moto, con Giuliano Carmignola (Archiv)
  • 2013 - Bach concertos, con Viktoria Mullova (Onyx)
  • 2014 - L'incoronazione di Dario, (Naïve)

Quello che segue è l'elenco dei dischi in cui compare da solista al clavicembalo.

Video[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 - A. Vivaldi, Le Quattro Stagioni, Accademia Bizantina (ARTS)
  • 2003 - Il Giardino Armonico Deux. Music of the French Baroque - Giovanni Antonini (flauto), Luca Pianca (liuto), Enrico Onofri (violino), Vittorio Ghielmi (viola da gamba), Ottavio Dantone (clavicembalo). Registrato al Castello di Hellbrunn, Salisburgo. Etichetta: Arthaus Musik (DVD)
  • 2005 - W.A Mozart, Ascanio in Alba - Live recording Teatro Comunale di Bologna (Bongiovanni)
  • 2006 - G. Donizetti, Marin Faliero - Live recording Teatro Regio di Parma (Fonè)
  • 2006 - J.S. Bach, Concertos, Il Giardino Armonico - Live recording Musikverein Wien (Euro Arts)
  • 2010 - G.B. Pergolesi, Il Flaminio - Live recording Jesi (Arthaus Music)
  • 2010 - G.B. Pergolesi, Adriano in Siria & Livietta e Tracollo - Live recording Jesi (Opus Arte)
  • 2011 - G.F. Handel, Rinaldo - Live recording Glyndebourne (Opus Arte)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Freeman (dicembre 2000)
  2. ^ Le seguenti informazioni sono di proprietà del Maestro Dantone in collaborazione con lo staff di Accademia Bizantina. Ravenna, 2015

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]