Nessuno resta solo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nessuno resta solo
Titolo originale Not as a Stranger
Paese di produzione USA
Anno 1955
Durata 135 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere sentimentale, drammatico
Regia Stanley Kramer
Soggetto Morton Thompson
Sceneggiatura Edna Anhalt, Edward Anhalt
Produttore Stanley Kramer per United Artist
Fotografia Franz Planer
Musiche George Antheil
Scenografia Victor A. Gangelin
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Nessuno resta solo (Not as a Stranger) è una pellicola sentimentale americana del 1955 diretta da Stanley Kramer ed interpretata da Olivia de Havilland e Robert Mitchum.

Il film è basato su un noto best-seller americano del 1954 scritto da Morton Thomson, diventato subito una delle opere letterarie più lette e diffuse negli Stati Uniti. Nel 1955 la casa cinematografica United Artists ne fece un adattamento cinematografico che venne sceneggiato da Edna Anhalt e Edward Anhalt. Sebbene sia stato un grande successo di pubblico e critica nell'anno della sua uscita, il film è tuttora pressoché dimenticato, e non esiste una versione né in VHS né in DVD.

Candidato al premio oscar per il miglior sonoro nel 1955, e per la sua partecipazione alla pellicola Frank Sinatra vinse una nomination come miglior attore straniero al The British Academy of Film and Television Arts (BAFTA).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola racconta la storia di un gruppo di studenti di medicina, i loro amori, le loro ambizioni e la loro carriera. In particolare esso si concentra sull'ascesa e caduta di uno di loro, il Dottor Lucas Marsh (Robert Mitchum) talmente accecato dalla voglia di riuscire che è disposto a sposare una ricca donna più anziana di lui, Kristina Hedvigson (Olivia de Havilland) pur di mantenersi agli studi universitari. Una volta laureato ed abilitato, il suo idealismo gli fa scegliere di fare il medico condotto in una cittadina di provincia, rinunciando ai facili guadagni da specialista in una grande città. Introverso, scontroso ma clinicamente molto capace, manifesta sempre di più la sua insofferenza per la moglie. La tradirà per un'annoiata, provocante vedova, e lascerà la casa della moglie. Nel finale tenterà un'operazione cardiaca difficilissima nel sincero tentativo disperato di salvare da morte un suo collega. Il collega morirà - forse a causa di un suo errore - e questo fatto lo porterà, per la disperazione, a tornare a casa e cercare rifugio nell'amore di sua moglie che tornerà al suo fianco. Allo spettatore di oggi può apparire incredibile che nel 1955 - e in un paese scientificamente avanzato come gli USA - le lezioni di chirurgia, in spregio alle più elementari norme di asepsi si eseguissero operando i pazienti davanti a centinaia di studenti vestiti normalmente e che entravano e uscivano dall'aula; altrettanto incredibile per un giovane di oggi assistere a visite mediche svolte con pazienti che in ospedale fumano sigari o maneggiano il sangue altrui con assoluta noncuranza! Potrebbe quasi apparire una gag.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1955 il National Board of Review of Motion Pictures l'ha inserito nella lista dei migliori dieci film dell'anno e ha premiato Charles Bickford come miglior attore non protagonista.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema