Broderick Crawford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Broderick Crawford nel film Il bidone (1955)
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior attore 1950

Broderick Crawford, nome completo William Broderick Crawford (Filadelfia, 9 dicembre 1911Rancho Mirage, 26 aprile 1986), è stato un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Crawford nacque a Philadelphia da Lester Crawford e Helen Broderick, entrambi attori di vaudeville, un genere di intrattenimento molto popolare nel Nord America durante i primi anni del Novecento; sua madre ebbe una discreta carriera cinematografica nel genere Screwball comedy.

Sin da piccolo accompagnò i suoi genitori in tour, fino a quando non li seguì anche sul palcoscenico, recitando con loro. Ma con il declino del vaudeville, Crawford decise di entrare al college di Harvard, ma lo lasciò ben presto per iniziare a lavorare nelle stive delle navi nei docks di New York.

Ritornò a recitare grazie alla radio e nel 1934 debuttò a Broadway nello spettacolo She Loves Me Not. Riscosse un certo successo nel 1937 quando recitò la parte di Lenny in Uomini e topi, adattamento teatrale del romanzo omonimo del premio Nobel John Steinbeck. Subito dopo si trasferì a Hollywood senza però riuscire ad ottenere il ruolo nella trasposizione cinematografica della stessa opera. Fece comunque il suo debutto sul grande schermo nella commedia Tiranna deliziosa (1937) e negli anni seguenti recitò ruoli di comprimario in importanti pellicole d'avventura quali Beau Geste (1939) e La taverna dei sette peccati (1940).

Nel 1949 Crawford fu scritturato per interpretare il ruolo di Willie Stark nel film Tutti gli uomini del re. Questo ruolo (che Sean Penn riprenderà nel rifacimento del 2006), consentì a Crawford di ottenere un Premio Oscar come miglior attore protagonista.

Il 1950 riservò all'attore un altro successo cinematografico, grazie all'interpretazione del grezzo Harry Brock in Nata ieri, al fianco di Judy Holliday e William Holden. Il suo ruolo verrà ripreso da John Goodman nel rifacimento del 1993.

Crawford in abiti femminili, con George Burns, nel camerino durante Friars Frolics, Los Ángeles (1950)

Nonostante questi successi, la carriera di Crawford vacillò a causa della difficoltà incontrata dall'attore nel reperire ruoli adatti al suo stile recitativo e al suo fisico corpulento, e anche per via della sua personalità a volte scontrosa.

Risale al 1955 la sua partecipazione a una produzione italo-francese diretta da Federico Fellini, Il bidone, in cui Crawford caratterizzò con molta abilità il personaggio di Augusto, protagonista truffaldino del film. François Truffaut dichiarò in proposito "...ma io, che avevo tutto il tempo a mia disposizione, sarei rimasto volentieri delle ore a veder morire Broderick Crawford".

Sempre nel 1955 il noto produttore televisivo Frederick Ziv offrì a Crawford il ruolo da protagonista nella serie poliziesca La pattuglia della strada. Il Telefilm, che ebbe un notevole successo durante il periodo di programmazione (1955-1959), vide l'attore impegnato nel ruolo del burbero e zelante comandante Chief Dan Matthews.

Negli anni successivi Crawford continuò a dividersi tra la televisione e il grande schermo. Girò numerose pellicole fra le quali La pistola sepolta (1956) con Glenn Ford, Tramonto di un idolo (1966) con Stephen Boyd e Una piccola storia d'amore (1979), dove interpretò se stesso.

In un cameo del 1977, nella serie tv CHiPs, riprese in modo sarcastico il ruolo di Chief Dan Matthews, storico personaggio interpretato nella serie Highway Patrol. Da segnalare per la singolarità dell'evento anche la sua partecipazione come ospite speciale al programma comico del network NBC Saturday Night Live, in una puntata della stagione del 1977.

Broderick Crawford continuò a recitare quasi fino alla sua morte, avvenuta il 26 aprile 1986 a Rancho Mirage in California. È uno dei pochi attori che vantano due stelle nella celebre Walk of Fame: una per la carriera cinematografica al 6901 di Hollywood Boulevard, e l'altra per la carriera televisiva al 6734 dello stesso viale.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar al miglior attore Successore
Laurence Olivier
per Amleto
1950
per Tutti gli uomini del re
José Ferrer
per Cirano di Bergerac

Controllo di autorità VIAF: 34666775 LCCN: n78038759