George Antheil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

George Antheil (Trenton, 8 luglio 1900New York, 12 febbraio 1959) è stato un compositore, pianista, scrittore e inventore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Autodefinitosi Il ragazzo cattivo della Musica, le sue composizioni avanguardiste, che hanno stupito e inorridito ascoltatori in Europa e negli Stati Uniti durante gli anni venti, sono state più volte descritte come "delle cacofoniche celebrazioni alla meccanica". Stabilitosi in modo permanente negli Stati Uniti nel 1930, si dedicò alla composizione di colonne sonore per alcuni film di Hollywood, e ciò influenzò parecchio le sue varie composizioni per la sale da concerto, iniziando a scrivere più frequentemente in tonale.

Fu un uomo di vasti interessi: era appassionato di medicina, scrisse un romanzo giallo e articoli musicali per vari giornali, e, insieme con la attrice Hedy Lamarr, nel 1941 brevettò un nuovo sistema di modulazione (oggi noto come Frequency-hopping spread spectrum) per la codifica di informazioni da trasmettere su frequenze radio, importante per comandare a distanza siluri e mezzi navali.[1]

Opere scelte[modifica | modifica wikitesto]

Musica sinfonica[modifica | modifica wikitesto]

  • Airplane Sonata (1923)
  • Sonate Sauvage (1923)
  • Woman Sonata (1923)
  • Concerto per violino (1923, ca. 1940)
  • Ballet mécanique (1924)
  • Jazz Symphony (1925)
  • La Femme 100 Têtes (ca. 1930)

Opere liriche[modifica | modifica wikitesto]

  • Transatlantic (aka The People's Choice) (1930)
  • Helen Retires (1930-31)
  • Volpone — A Satire in Music (1949-52)
  • The Wish (1954)
  • The Brothers (1954)
  • Venus in Africa (1954)

Musica da film[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) U.S. Patent 2,292,387. URL consultato il 17 dicembre 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 5120859 LCCN: n80004366