Nervo ascellare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nervo ascellare
Brachial plexus 2.svg
Plesso brachiale (l'ascellare è visibile in centro)
Gray818.png
Nervi del braccio (l'ascellare è visibile in alto)
Anatomia del Gray subject #210 934
Sistema Sistema nervoso periferico
Innerva ascella, muscoli deltoide e piccolo rotondo e capo lungo del tricipite brachiale
Origina neuromeri C5-C6 del plesso brachiale

Il nervo ascellare è un nervo misto che origina come ramo terminale del tronco secondario posteriore del plesso brachiale. Riceve fibre da C5 e C6.

Territorio di innervazione[modifica | modifica wikitesto]

La componente muscolare è destinata al muscolo deltoide e al muscolo piccolo rotondo. La parte sensitiva innerva la cute che ricopre il deltoide, la cute della regione superiore della faccia laterale del braccio e l'articolazione scapolo-omerale.

Decorso[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sua origine in cavità ascellare, il nervo attraversa il quadrilatero di Velpeau (delimitato dai muscoli piccolo rotondo, grande rotondo e tricipite brachiale e dal collo chirurgico dell'omero) raggiungendo la loggia posteriore del braccio. Nell'attraversamento del quadrilatero dà origine al nervo per il muscolo piccolo rotondo, staccando in seguito il nervo cutaneo laterale superiore del braccio una volta sorpassato lo spazio di cui sopra. Questo ramo collaterale, in collaborazione con il nervo cutaneo laterale inferiore del braccio, provvede all'innervazione della cute laterale, sia dorsalmente che ventralmente, del braccio

Il nervo ascellare circonda poi il collo chirurgico dell'omero, decorrendo come satellite dei vasi circonflessi posteriori dell'omero e staccando i rimanenti rami sensitivi e muscolari. Termina come ramo deltoideo.