Nervo ulnare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nervo ulnare
Brachial plexus 2.svg
Nerves of the left upper extremity.gif
Anatomia del Gray subject #210 939

Il nervo ulnare è un nervo misto che origina dal tronco secondario mediale del plesso brachiale. Comprende fibre provenienti da C8 e T1; spesso riceve fibre da C7.
È conosciuto da tutti per il dolore "frizzante" che provoca battendo la faccia posteriore del gomito quando questo è flesso, infatti passando dalla regione del braccio a quella dell'avambraccio il nervo si fa superficiale e scavalca il gomito passando dietro all'articolazione del gomito, esso perciò in questo punto è scoperto e non protetto da muscoli quindi più suscettibile a traumi.

Territorio di innervazione[modifica | modifica wikitesto]

Il nervo ulnare innerva 2 muscoli dell'avambraccio (flessore ulnare del carpo e parte mediale del flessore profondo delle dita) e gran parte della muscolatura intrinseca della mano (a eccezione dei primi 2 muscoli lombricali e di alcuni muscoli dell'eminenza tenar). Fornisce inoltre un'innervazione sensitiva alla parte mediale della cute della mano. Emette rami destinati al gomito.

Decorso[modifica | modifica wikitesto]

Il nervo origina in cavità ascellare dal tronco secondario mediale del plesso brachiale e decorre nella loggia anteriore del braccio a ridosso del setto intermuscolare mediale; circa a metà del braccio perfora il setto e si porta nella loggia posteriore.

A livello del gomito si impegna nel tunnel cubitale e si porta nell'avambraccio. Emette rami per l'articolazione del gomito.

Decorre medialmente nella loggia anteriore dell'avambraccio assieme all'arteria ulnare, fra il flessore ulnare del carpo e la parte mediale del flessore profondo delle dita, ai quali fornisce la propria innervazione. Nel terzo inferiore dell'avambraccio emette un ramo sensitivo (nervo dorsale della mano) che raggiunge la regione posteriore del carpo e innerva la cute dorsale della parte mediale della mano e la cute dorsale del 5° dito e della parte mediale del 4° dito.

A livello del polso emette il suo ultimo ramo collaterale, destinato alla cute del palmo della mano che riveste l'eminenza ipotenar.

Superato il polso, passa lateralmente all'osso pisiforme nel canale di Guyon e si divide nei suoi rami terminali: il nervo palmare superficiale della mano e il nervo palmare profondo della mano.

Nervo palmare superficiale della mano[modifica | modifica wikitesto]

Questo nervo comprende una piccola componente muscolare destinata al muscolo palmare breve e una componente sensitiva destinata a parte della cute palmare mediale della mano e alla faccia palmare del 5° dito e della parte mediale del 4° dito.

Nervo palmare profondo della mano[modifica | modifica wikitesto]

È un nervo esclusivamente muscolare destinato a: